Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
petronius arbiter

La pagoda d'oro

Recommended Posts

petronius arbiter

"Rajah: per lui era una parola magica, quasi come il leggendario albero-pagoda che cresceva in India, che un uomo saggio e forte doveva soltanto scuotere, se desiderava avere le monete d’oro dette pagoda. L’uomo doveva essere saggio per trovare l’albero giusto e distinguerlo dagli alberi incantati che gli assomigliavano, ma dai quali piovevano serpenti; doveva essere forte per scuoterlo in modo abbastanza energico e riuscire a tenere a bada quelli che intendevano fare altrettanto. E doveva avere anche la fortuna di non essere ucciso dalla pioggia d’oro.

Ma lui avrebbe corso ben volentieri quel rischio: avrebbe forse potuto esistere una morte più piacevole? Disteso sotto le palme, tra le braccia di una bella donna straniera, rinfrescato da un ventaglio agitato dalla proboscide di un elefante, guerriero carico di gloria e re ucciso dalle monete d’oro…" oo)

Share this post


Link to post
Share on other sites

petronius arbiter
La Compagnia delle Indie Orientali fu fondata nell'anno 1600 e ricevette una carta reale che garantiva loro un monopolio britannico sul commercio con le Indie. La compagnia iniziò presto a inviare navi in India e Giava. Inizialmente, il commercio di Giava era il più redditizio, ma fu presto spodestato dal commercio indiano. La prima fabbrica o postazione commerciale della compagnia fu fondata nel 1611 a Masulipatam, sulla costa sud-orientale. Nel 1639, la compagnia ricevette una concessione di affitto di Madras dal re di Chandragiri. Lì costruirono Fort St. George, e Madras sostituì Masulipatam come principale insediamento della compagnia sulla costa di Coromandel.
Nel momento in cui la società ricevette la concessione di Madras, ebbe anche una sovvenzione per coniare monete. Le prime monete inglesi fatte in India erano pagode d'oro, fatte per assomigliare alle monete dei re di Vijayanagar.

Monete non molto grandi, circa 3,40 grammi di peso per 11-13 mm. di diametro, mostrano al dritto la figura a tre quarti del dio Venkateswara, una delle forme del più conosciuto Maha Vishnu, in piedi di fronte, fiancheggiato dalle sue due consorti, Sridevi e Bhudevi. L'esemplare in foto risale al periodo 1740-1807.

pagoda british1740-1807.jpg

petronius :)
  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

petronius arbiter

Non sono improvvisamente diventato esperto di monete indiane :rolleyes: tutto nasce dalla lettura di un brano, quello riportato nel post di apertura, nel libro Rajah di Gisbert Haefs, storia romanzata della vita di George Thomas. Soprannominato Jaharai Jung e Jahazi Sahib, fu un mercenario irlandese e in seguito un Rajah attivo nell'India del XVIII secolo. Dal 1798 al 1801, governò un piccolo regno in India.

Da lì è nata la curiosità di saperne di più su queste monete pagoda, e da una ricerca sul web questa discussione. Che non sarà chilometrica come altre a cui vi ho abituato :D non sono molte le informazioni trovate, e in ogni caso non voglio addentrarmi troppo in un campo che, di fatto, non conosco. Ma qualcun altro, forse, ne sa molto di più, e dunque ogni contributo sarà benvenuto, e servirà a conoscere meglio una monetazione tanto affascinante quanto poco frequentata.

petronius oo)  

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

rorey36

Sud Deccan – Gangas di Talakad  (gangas occidentali)   450-1000

image.png.6006be68d98f94a069a55726720b1f64.png 

  Intorno al 450 d.C.Harivarman Ganga fondò a Kolar il regno conosciuto come Gangas, poi esteso a Ovest verso il bacino del Cauvery cacciandone i Kadambas e a Est verso Bangalore. La capitale fu in seguito spostata a Talakad il cui nome deriva da quello di due fratelli Tala e Kad di origine Kirata, un popolo che abitava nella zona Himalayana.

Il nome della città era Siddaranya Kshetra e vi si stava dirigendo un saggio, predicatore del culto del dio Siva, di nome Somadutta che veniva da Benares. Arrivato nei pressi della città fu attaccato dagli elefanti selvatici e ucciso insieme ai discepoli che lo accompagnavano. Poiché l’elefante era l’ultima creatura vista prima di morire il saggio si sarebbe reincarnato in un elefante nella sua vita successiva.

Gli elefanti selvatici ogni giorno raccoglievano con la proboscide i fiori di loto e li gettavano verso un shalmali, albero della seta, simbolo del dio Siva e i due fratelli incuriositi dallo spettacolo colpirono l’albero con una scure. L’albero sanguinò e Tala e Kad pregarono Siva di perdonarli e il dio ordinò loro di vestire l’albero con ricchi abiti e dopo che lo ebbero fatto l’emorragia cessò e Tala e Kad furono nominati “Servi di Siva”.

 

Il luogo prese il nome di Talakad, e i Gangas posero l’elefante e i petali dei fiori di loto sulle loro monete. Non riportando scritte o date non è possibile attribuire le monete a un regnante anche perché le pagode di questo tipo furono coniate anche da altri regni indiani in epoche successive.

L’ultimo Gangas, Chavundaraya, Primo Ministro e comandante in capo del regno Ganga Talakad, fece costruire tra il 978 e il 993 nei pressi di Brahmagiri un grande tempio, Shravana Belagola, nel cui complesso si trova la statua monolitica in granito più alta al mondo, 17,5 metri, detta Gomateshwara, dedicata al dio della religione Giainista, Bahubali. Alla fine del secolo il Raja di Chola prese Talakad e la città fu chiamata RajaRajaChola.

image.png.1fd7531f9338a1cd3ba6d5d40c9ac47f.pngimage.png.2b4f650c47d19b2d5728cc6ca96a46c3.png image.png.5c4e6915b725a8a1e5d9efad1c8b2843.png

                                                               PAGODA  D’ORO        tra il  1080 e il 1138

D/.  Elefante volto a destra.

R/ Motivo floreale con fiori di loto

mm. 15  gr. 2,8   SPL         cf. Mitchiner, South I 192-3; cf. MNI 702

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

rorey36

Impero   Vijayanagar   1336/1672

 

Vijaynagar, uno dei più importanti regni indiani fu fondato da due fratelli, Harihara e Bukka, figli di Sangama, un capitano di ventura che diede il nome alla dinastia che vi regno per prima. La capitale  Vijaynagara fu , durante il massimo splendore del Regno, la più ricca città indiana. Ispiratore della fondazione del regno fu il bramino Madhav Vidyaranya e i regnanti furono stretti seguaci della religione Hindu.

L’emblema dello stato è il cinghiale,“Varaha”, terza incarnazione di Visnù, e oltre ad apparirne sul vessillo, ha dato il nome alla moneta d’oro, del peso di circa 3,40 grammi, che fu alla base del sistema monetario del regno.

 Deva raja I (1406/1422) salì al trono alla morte del padre Harihara II, dopo le consuete lotte con i fratelli per la successione. In guerra con in il sultanato Bahamani e con gli altri sultanati musulmani del Deccan, perse una parte dei territori, che furono in seguito riconquistati da Devaraja II.

Deva raja II (1424/1446) è considerato da molti il più grande dei regnanti della dinastia, occupò il Lanka ( Ceylon) ricavandone sostanziosi tributi, e vinse le sue  battaglie contro tutti i tradizionali nemici del regno, che lasciò prospero e ricco.

                                                                            Deva Raya I o Deva Raya II

444856235_INDIAVijianagarPagodad.JPG.ee88ea425624e70ececf3e2f8cd2bd5f.JPG511238814_INDIAVijianagarPagodar.JPG.489bca69de16ce45a2f0ad0df2caf760.JPG

  

               VARAHA ( PAGODA ) D’ORO                  s.d.

 D/  Shiva e Parvati seduti di fronte. Shiva regge ascia e corna d’antilope

R/ Legenda in lingua Nagri ( devanagari ) Sri pra /ta pa de va / ra ya su tre linee.

mm. 10/11  gr. 3,42     SPL      MCSI-I 450  

Edited by rorey36
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

petronius arbiter

Grande @rorey36 :D chiedendo la vostra collaborazione speravo proprio in qualcosa del genere.

Da parte mia, continuo con le pagode coniate dagli europei, che non furono solo inglesi, ma anche olandesi.

Gli olandesi iniziarono a commerciare in India nel 1596 e nel giro di pochi anni formarono diverse compagnie per il commercio con l'Oriente. Nel 1602 furono tutte riunite in un'unica società, la Vereenigde Oostindische Compagnie (Compagnia delle Indie Orientali Unite, nota con il suo acronimo VOC), a cui fu concesso un monopolio di 21 anni sul commercio con l'India. La società stabilì rapidamente stabilimenti in numerose località e verso la metà del XVII secolo gli olandesi dominavano il commercio europeo. Durante il loro periodo di massimo splendore coniarono monete modellate su quelle locali in numerose zecche indiane, a Cochin, Masulipattam, Nagapatam (o Negapatam), Pondicherry e Pulicat, da cui proviene questa  pagoda (c. 1670-1784), che raffigura, come l'altra, il dio Venkateswara in piedi di fronte, con un chakra per ogni lato.

pagoda dutch1670-1784.jpg

Le guerre in Europa, e le azioni aggressive delle altre potenze europee in India, portarono alla fine del dominio olandese, all'inizio del XIX secolo tutti i loro possedimenti nel paese erano perduti.

petronius :)

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

rorey36

Nayakas di Chitradurga

 L’ impero Vijianagar nominò dei vicerè ( Nayakas )  in alcune province. La provincia di Chitradurga fu affidata al Nayaka Timmana, comandante dell’esercito,  come ricompensa per il suo servizio. Chitradurga divenne indipendente quando iniziò il declino dell’impero Vijanagar.

Le pagode Nayaka sono copie esatte delle pagode di Krishna Devaraya, che erano conosciute e di cui c’era grande richiesta. Il diritto mostra lo stesso Balakrishna ( Krishna bambino)  seduto di fronte delle monete dell’Impero.

 2109348407_INDIANayakasPagodad.JPG.451a4608ba5c61ad2f60a461b2ae1405.JPG 416264861_INDIANayakasPagodar.JPG.c8dae33e7bfd9677964dceaaeea36181.JPG

                                PAGODA  D’ORO         ca. 16°/18° secolo AD

 D/ Balakrishna seduto di fronte con in capo diadema di penne di pavone.

R/ SRI PRA / TA PA KRI  SHNA / RA JA  

mm. 12/13  gr. 3,33     SPL        Mitch.  939   MSI  881  

Share this post


Link to post
Share on other sites

rorey36

 MYSORE

Mysore, fondata nel 1399, fu la capitale del’omonimo Regno governato dalla dinastia Wodeyar, vassalla del Regno di Vijayanagara, e quando questo declinò, divenne indipendente (1565 circa), Per un breve periodo alla fine del XVIII secolo Haidar Alì (1761-1782) e Tipu Sultan (1782-1799) usurparono il potere.

Tipû Sâhib fu sconfitto dai Britannici a Seringapatam nel 1799 e il potere tornò alla dinastia Wodeyar. Dal 1831 e per cinquant’anni fino al 1881 il Regno è retto dai Britannici e poi torna ai Wodeyar. Il Regno di Mysore diviene il più importante stato indiano indù dell’Impero delle Indie.

                                                 Haidar Ali (1761-1782)

827733355_INDIAMysoreHaidarAlPagodad.jpg.839a79a144a0e052a143bbfc664c5df5.jpg1857357978_INDIAMysoreHaidarAlPagodar.jpg.f0d8392b1159e0fcf031977a1518197e.jpg

                                  PAGODA  D’ ORO   s.d. ( tipo : Uma-Maheswara)

 

D/ Shiva e Parvati seduti di fronte. Shiva regge un tridente e ha a fianco una gazzella.                                                          R/ HE (in persiano) fondo a spirale di globetti.

mm. 11        gr. 3,40         BB+           MNI 971, MSI 1046-47 KM 15, Fr-1346.

Share this post


Link to post
Share on other sites

rorey36

 MADRAS PRESIDENCY  @petronius arbiter

Qualche variante a quella postata all'inizio:

2083185885_INDIAMadrasPres.Pagodad.jpg.49ed5238b132a0552fe096d3dc9ab9c6.jpg762137657_INDIAMadrasPres.Pagodar.jpg.e3d37deca587c7a773777b126d64a0c7.jpg

                   GOLD  THREE-SWAMI PAGODA     Madras  s.d.  (1740-1807)                                                                                     D/ Figura di fronte del Venerabile (swami)  Venkateswara che ha ai lati le sue due Venerabili mogli Sridevi e Bhudevi.    R/. granuloso                                                                                                                                                                                        mm. 11/13        gr. 3,44     SPL          Pridmore 3b  KM 304  SAC 421  MNI 1799

1025929896_INDIAMadrasPres.Pagoda2d.png.62fcbffa4191be4170fd275c65210c32.png1224980607_INDIAMadrasPres.Pagoda2r.png.e4e9fa43e8a274a7597fe416ac121a74.png  mm.12  gr. 3,45  q SPL

Venkateswara è venerato nel tempio Vedico di Tirumala, città collinare del distretto di Chittoor nello Stato dell’ Andhra Pradesh. La collina di Tirumala (853 m.) è una delle sette colline che si trovano nell’area e secondo la leggenda rappresentano le sette teste del mitico serpente Adisesha, che intrecciandosi forma il giaciglio di Vishnu. Venkateswara è ritenuto una delle incarnazioni di Vishnu. Il tempio è il luogo sacro più visitato al mondo. Ospita tra 50 e 100 mila pellegrini ogni giorno e oltre 500.000 in occasioni speciali.

 Immagine.png.c418860dfe8e560d81dfed3b82ce3abf.png

e questa è l'ultima che ho. 

 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.