Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
nik.sala

25 Lire V.E. III 23.03.1902

Recommended Posts

nik.sala
9 ore fa, jaconico dice:

ps. Mi regali un tuo doppione? 

🤣🤣🤣

Share this post


Link to post
Share on other sites

Contento
jaconico
1 ora fa, nik.sala dice:

Se hai tempo e voglia dammi i link, solo per info perché non acquisto mai direttamente da loro.

Poi 40% vuol dire che NON è SPL...

Comunque le 500 lire Umberto 1º non le ho, ho un paio di decreti della tipologia successiva 

Mi sono permesso di cercarti su Facebook e inviartela direttamente lì 👍🏻 Che era più facile

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

nik.sala
8 ore fa, Acqvavitus dice:

Io lo avevo detto!

Ragazzi, qui siamo di fronte alla più bella collezione di cartamoneta italiana, il sogno nel sogno di tutti noi.

Che pezzi, che qualità..... una signora collezione! Ci vuole passione pura.....però questo tipo di collezioni oltre che appagare il tuo hobby, secondo me sono un ottimo investimento, chi può permetterselo godrà due volte, per la realizzazione di un sogno partito da piccolo e divenuto realtà, e anche dopo perché ciò che si è costruito diventerà un bene rifugio per i tuoi figli di grande e sicuro valore.

Complimenti e grazie per averceli mostrati.

@Acqvavitus ti regalo grazio per le belle parole.

Diciamo che principalmente è la passione che mi ha mosso...senza quella, non avrei raggiunto determinati traguardi. Sul fatto che possa essere anche un investimento...ho letto tutti i commenti.

Io resto convinto che lo siano, un investimento. Anche se non è il motivo per cui mi son appassionato.

Chiaramente il settore cartamoneta, come altri, essendo di nicchia, non lo è tutto a prescindere da qualità e pezzi. È una “evoluzione naturale”.

Lavorando nel settore Investments, ho a che fare tutti i gg. con svariati risky assets.

Sono queste le principali variabili, per il settore Lusso, categoria in cui inserisco il collezionismo cartaceo :

- qualità;

- rarità;

- reperibilità;

- voi che mi sembrate particolarmente attenti, avrete notato un incremento di domanda asiatica..in tutto. Orologi, beni di consumo, auto...le Fiat non le guarda nessuno, per una Ferrari o per un Rolex c’è la lista di attesa. Secondo voi la cartamoneta italiana la comprano solo gli italiani ? Naaa...

- la piramide sociale dice che all’apice c’è gente che sarà disposta a spendere sempre di più per ciò che è esclusivo. La borghesia, invece, va scomparendo...ognuno faccia i suoi ragionamenti !

- avete visto le banconote estere, nemmeno lontanamente paragonabili come bellezza alle nostre, a che prezzi vengono aggiudicate ?

Per i più disfattisti, invece, dico che :

- lo stesso ragionamento che fate sulla cartamoneta lo potete fare su tutto : titoli di stato, oro, immobili (io avrei preferito una mazzetta di Manzoni nel 2005, invece che comprare un appartamento) e quant’altro;

- andate a vedere quanto costavano pezzi fds 20 anni fa...rispetto ad oggi;

 e poi, alla fine, è impagabile avere questi pezzi di storia tra le mani, la verità è questa e basta, senza calcoli, solo passione 😊

 

 

Edited by nik.sala
  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

nik.sala
22 minuti fa, jaconico dice:

Mi sono permesso di cercarti su Facebook e inviartela direttamente lì 👍🏻 Che era più facile

Ricevuto

Edited by nik.sala

Share this post


Link to post
Share on other sites

Orodicarta

Ciao nik.sala, vorrei brevemente rispondere ad alcune tue osservazioni:

2 ore fa, nik.sala dice:

Sono queste le principali variabili, per il settore Lusso, categoria in cui inserisco il collezionismo cartaceo :

- qualità;

- rarità;

- reperibilità;

Ok, ma anche liquidità e status symbol. Cioè, per essere un buon investimento, sai meglio di me che un bene deve essere quanto più "liquido", cioè rivendibile, possibile. La cartamoneta, in quanto (dici tu stesso) di nicchia, non lo è. Per questo motivo non condivido quando dici:

2 ore fa, nik.sala dice:

lo stesso ragionamento che fate sulla cartamoneta lo potete fare su tutto : titoli di stato, oro, immobili

Inoltre dici:

2 ore fa, nik.sala dice:

per una Ferrari o per un Rolex c’è la lista di attesa

Certo, ma cosa fa più figo, una Ferrari, un Rolex, o una 500 lire Barbetti matrice? Le donne cosa preferiscono, l'uomo con Ferrari e Rolex o quello con la 500 lire Umberto I (scusa eh, senza nulla togliere..) 😂

2 ore fa, nik.sala dice:

Secondo voi la cartamoneta italiana la comprano solo gli italiani ? Naaa...

Per la poca esperienza di mercatini che ho, vedo che i cinesi comprano SOLO banconote cinesi. Quando ero in Vietnam, le banconote del Vietnam erano molto più costose che in Italia. Al contrario, le lire che ho comprato a miglior prezzo le ho prese all'estero (Usa specialmente). A Veronafil, un albanese voleva vendere 13 pezzi da 100 lire Capranesi FdS ad un francese e chiedeva 30€ al pezzo ma il francese non le voleva. Le ha comprate solo quando ha visto che le volevo comprare io. Il valore numismatico è tutto nell'interesse storico-culturale: va da sé che quell'interesse ce l'ha chi appartiene a quella storia e cultura.

2 ore fa, nik.sala dice:

le banconote estere, nemmeno lontanamente paragonabili come bellezza alle nostre

Qui mi sei un po' nazionalista, ci sono banconote estere che non hanno nulla da invidiare alle nostre migliori lire (e poi questo aspetto è soggettivo...):

38bfronte.jpg.05508fc9f04b1e713029033e57ff89bd.jpg

125afronte.jpg.5d9ba464538eb927cc52559e3e11f866.jpg

149efronte.jpg.5e864dedd37163becd086d25824d4881.jpg

eccetera...

Infine:

2 ore fa, nik.sala dice:

alla fine, è impagabile avere questi pezzi di storia tra le mani, la verità è questa e basta, senza calcoli, solo passione 😊

Qui sono totalmente d'accordo. Infatti, secondo me il collezionista non dovrebbe mai parlare di "investimento" ma solo di passione. Tutto il valore delle banconote che collezioniamo risiede in questa passione, che ha portato te a costruire una collezione unica al mondo. Lasciamo ai commercianti la frottola dell'investimento, noi siamo appassionati. A noi compete solo la gioia di scoprire la storia e di godere della bellezza di questi rettangoli di carta colorata. Che di per sé è già tanta roba!

Un'ultima cosa: guardando i tuoi pezzi mi è venuto il desiderio impellente di liberarmi di tutti i miei mediocri MB/BB italiani e di sostituirli con dei FdS assoluti. Da domani, solo pane e acqua! :mega_shok:

Edited by Orodicarta
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Acqvavitus
13 ore fa, nik.sala dice:

@Acqvavitus ti regalo grazio per le belle parole.

Diciamo che principalmente è la passione che mi ha mosso...senza quella, non avrei raggiunto determinati traguardi. Sul fatto che possa essere anche un investimento...ho letto tutti i commenti.

Io resto convinto che lo siano, un investimento. Anche se non è il motivo per cui mi son appassionato.

Chiaramente il settore cartamoneta, come altri, essendo di nicchia, non lo è tutto a prescindere da qualità e pezzi. È una “evoluzione naturale”.

Lavorando nel settore Investments, ho a che fare tutti i gg. con svariati risky assets.

Sono queste le principali variabili, per il settore Lusso, categoria in cui inserisco il collezionismo cartaceo :

- qualità;

- rarità;

- reperibilità;

- voi che mi sembrate particolarmente attenti, avrete notato un incremento di domanda asiatica..in tutto. Orologi, beni di consumo, auto...le Fiat non le guarda nessuno, per una Ferrari o per un Rolex c’è la lista di attesa. Secondo voi la cartamoneta italiana la comprano solo gli italiani ? Naaa...

- la piramide sociale dice che all’apice c’è gente che sarà disposta a spendere sempre di più per ciò che è esclusivo. La borghesia, invece, va scomparendo...ognuno faccia i suoi ragionamenti !

- avete visto le banconote estere, nemmeno lontanamente paragonabili come bellezza alle nostre, a che prezzi vengono aggiudicate ?

Per i più disfattisti, invece, dico che :

- lo stesso ragionamento che fate sulla cartamoneta lo potete fare su tutto : titoli di stato, oro, immobili (io avrei preferito una mazzetta di Manzoni nel 2005, invece che comprare un appartamento) e quant’altro;

- andate a vedere quanto costavano pezzi fds 20 anni fa...rispetto ad oggi;

 e poi, alla fine, è impagabile avere questi pezzi di storia tra le mani, la verità è questa e basta, senza calcoli, solo passione 😊

 

 

Condivido in tutto e per tutto!

È giusto il discorso su Ferrari e Rolex avanzati da Orodicarta ma noi non stiamo parlando di gente ricca comune estera, ma di collezionisti/investitori esteri! Se nik.sala, collezionista di nascita, avesse 10 milioni di euro da investire sulle banconote, si fermerebbe soltanto a quelle italiane? Certo che no! Stessa cosa per un ricco asiatico con una passione irrefrenabile per la cartamoneta e forse con anche più di 10 milioni da spendere. Se fossi io in lui, acquisterei i pezzi più rari al mondo di tutti gli Stati, nella conservazione migliore possibile e certamente non sarei l'unico e non ci perderei. Sono certo che i pezzi che ci ha mostrato qui nik.sala vi siano più presenze all'estero che qui in Italia, certamente non potremmo mai saperlo con certezza ma ci scommetterei che è così!

Comunque questo è il mio ultimo intervento sul valore venale, concentriamoci sulla bellezza di questi pezzi e se hai altro da mostrarci della tua collezione questo è il momento, continua pure a collezionare e a far rimanere questi tesori in Italia.

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

PriamoB

Ho fatto una ricerca, senza nessuna pretesa, una piccola ricerca per stabilire, sulla base di dati formali (cataloghi) la rivalutazione di quest'ultima banconota.

Allora, ho confrontato i valori del Crapanzano/Giulianini del 2002 con quello del 2019. 

Anno 2002: MB 900 - BB 1900 - SPL 3800 - SUP 5000 - FDS 6500

Anno 2019: MB 2200 - BB 4100 - SPL 8500. Gli autori si fermano qui, non danno nessuna valutazione agli altri due gradi SUP - FDS, cosa che invece facevano nel 2002. 

Che dire, è evidente la rivalutazione della banconota (stiamo parlando di valutazioni entrambe espresse in euro, dove quindi la speculazione derivata dal cambio non ha influito) lascio  a voi, che siete certamente più bravi di me,  stabilire l'attuale valore dei gradi apicali mancanti, ma così, a colpo d'occhio, per le conservazioni più basse direi che i valori sono quasi triplicati, figuriamoci per le altre due...

 

 

Edited by PriamoB

Share this post


Link to post
Share on other sites

TIBERIVS
45 minuti fa, PriamoB dice:

Ho fatto una ricerca, senza nessuna pretesa, una piccola ricerca per stabilire, sulla base di dati formali (cataloghi) la rivalutazione di quest'ultima banconota.

Allora, ho confrontato i valori del Crapanzano/Giulianini del 2002 con quello del 2019. 

Anno 2002: MB 900 - BB 1900 - SPL 3800 - SUP 5000 - FDS 6500

Anno 2019: MB 2200 - BB 4100 - SPL 8500. Gli autori si fermano qui, non danno nessuna valutazione agli altri due gradi SUP - FDS, cosa che invece facevano nel 2002. 

Che dire, è evidente la rivalutazione della banconota (stiamo parlando di valutazioni entrambe espresse in euro, dove quindi la speculazione derivata dal cambio non ha influito) lascio  a voi, che siete certamente più bravi di me,  stabilire l'attuale valore dei gradi apicali mancanti, ma così, a colpo d'occhio, per le conservazioni più basse direi che i valori sono quasi triplicati, figuriamoci per le altre due...

 

 

Basare una valutazione sui valori di catalogo non penso sia una soluzione ( forse quelli sulla cartamoneta sono più attendibili rispetto a quelli delle monete?), forse sarebbe meglio basare la ricerca su  pari conservazioni in aggiudicazioni d'asta.

saluti

TIBERIVS

Edited by TIBERIVS

Share this post


Link to post
Share on other sites

PriamoB
1 ora fa, TIBERIVS dice:

Basare una valutazione sui valori di catalogo non penso sia una soluzione ( forse quelli sulla cartamoneta sono più attendibili rispetto a quelle delle monete?), forse sarebbe meglio basare la ricerca su  pari conservazioni in aggiudicazioni d'asta.

saluti

TIBERIVS

Infatti non ho parlato di soluzione, ho solamente comparato lo stesso catalogo a distanza di 17 anni, dando risalto al fatto che addirittura, dal 2002 al 2019 due gradi di conservazione non sono stati valutati, come se in quello stato la banconota sia pressoché introvabile.  Quindi, anche se i valori di catalogo sono "un tantino gonfiati", figurati la notizia è giunta anche in questa sezione, è evidente a tutti, almeno così pensavo, che ci sia stata una notevole rivalutazione della banconota.

 

Edited by PriamoB
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

nik.sala
22 ore fa, Orodicarta dice:

Ciao nik.sala, vorrei brevemente rispondere ad alcune tue osservazioni:

Ok, ma anche liquidità e status symbol. Cioè, per essere un buon investimento, sai meglio di me che un bene deve essere quanto più "liquido", cioè rivendibile, possibile. La cartamoneta, in quanto (dici tu stesso) di nicchia, non lo è. Per questo motivo non condivido quando dici:

Inoltre dici:

Certo, ma cosa fa più figo, una Ferrari, un Rolex, o una 500 lire Barbetti matrice? Le donne cosa preferiscono, l'uomo con Ferrari e Rolex o quello con la 500 lire Umberto I (scusa eh, senza nulla togliere..) 😂

Per la poca esperienza di mercatini che ho, vedo che i cinesi comprano SOLO banconote cinesi. Quando ero in Vietnam, le banconote del Vietnam erano molto più costose che in Italia. Al contrario, le lire che ho comprato a miglior prezzo le ho prese all'estero (Usa specialmente). A Veronafil, un albanese voleva vendere 13 pezzi da 100 lire Capranesi FdS ad un francese e chiedeva 30€ al pezzo ma il francese non le voleva. Le ha comprate solo quando ha visto che le volevo comprare io. Il valore numismatico è tutto nell'interesse storico-culturale: va da sé che quell'interesse ce l'ha chi appartiene a quella storia e cultura..

Qui mi sei un po' nazionalista, ci sono banconote estere che non hanno nulla da invidiare alle nostre migliori lire (e poi questo aspetto è soggettivo...):

38bfronte.jpg.05508fc9f04b1e713029033e57ff89bd.jpg

125afronte.jpg.5d9ba464538eb927cc52559e3e11f866.jpg

149efronte.jpg.5e864dedd37163becd086d25824d4881.jpg

eccetera...

Infine:

Qui sono totalmente d'accordo. Infatti, secondo me il collezionista non dovrebbe mai parlare di "investimento" ma solo di passione. Tutto il valore delle banconote che collezioniamo risiede in questa passione, che ha portato te a costruire una collezione unica al mondo. Lasciamo ai commercianti la frottola dell'investimento, noi siamo appassionati. A noi compete solo la gioia di scoprire la storia e di godere della bellezza di questi rettangoli di carta colorata. Che di per sé è già tanta roba!

Un'ultima cosa: guardando i tuoi pezzi mi è venuto il desiderio impellente di liberarmi di tutti i miei mediocri MB/BB italiani e di sostituirli con dei FdS assoluti. Da domani, solo pane e acqua! :mega_shok:

Non so come rispondere a pezzo per pezzo...in ogni caso :

certo, la liquidità è un fattore negativo come le opere d’arte. Bypassabile, per chi ne ha la possibilità, con il fattore tempo. Se l’orizzonte temporale è di media/lunga durata (10 anni o più, intendo) il fattore illiquidità, come elemento negativo, non viene eliminato ma di molto attenuato;

- Attenzione : io parlo di lusso come settore, non come tendenza. Cosa fa più figo è una tendenza. La gente i Rolex li tiene anche pellicolati in cassetta, non li ostenta. Come asset.

Quindi i quadri venduti da Sotheby’s o Christie’s o vasi antichi da n zeri di usd o gbp vengono comprati per fare i fighi con le donne...

Errato. Io ho venduto banconote italiane a cinesi, americani, francesi, giapponesi. Solo fds però. E io, ti assicuro, conto meno di zero nel commercio.

- Orgoglioso di esserlo, nazionalista ! Confermo, non c’è paragone con le nostre amate lire !

- In ogni caso, ognuno ha la sua visione ed il suo pensiero.

Per me la cartamoneta italiana di alta qualità è una passione in primis, ed a tendere un investimento/asset di nicchia in seconda battuta. L’investimento però è una conseguenza e quindi mi aggiorno su prezzi e qualità ma più che altro per ampliare la collezione...

Per te, dato che non lo sono assolutamente, sentiamo : i soldini che ti avanzano dove li metti ? Visto che pare nulla ti sia soddisfacente...sarai mica uno di quelli che prevede che finiremo tutti a pane ed acqua 😂

comunque grazie per la chiacchierata 👍🏻

 

 

 

Edited by nik.sala

Share this post


Link to post
Share on other sites

Acqvavitus
10 ore fa, PriamoB dice:

Infatti non ho parlato di soluzione, ho solamente comparato lo stesso catalogo a distanza di 17 anni, dando risalto al fatto che addirittura, dal 2002 al 2019 due gradi di conservazione non sono stati valutati, come se in quello stato la banconota sia pressoché introvabile.  Quindi, anche se i valori di catalogo sono "un tantino gonfiati", figurati la notizia è giunta anche in questa sezione, è evidente a tutti, almeno così pensavo, che ci sia stata una notevole rivalutazione della banconota.

 

In certi casi eccezionali (come nel nostro caso) i valori di catalogo possono venir anche superati!

Se sul catalogo 2019 sono sparite le valutazioni superiori una ragione c'è......:rolleyes:. Fra qualche anno sparirà anche lo spl!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Orodicarta

Ciao @nik.sala, leggo il tuo post e ho come il vago sentore di un certo livore, se ti ho offeso in qualche modo ti chiedo scusa, ti assicuro che non era mia intenzione! 🙏

Senti, facciamo così: dici che il motore della tua collezione stratosferica è la passione per la cartamoneta italiana. Io naturalmente ti credo.
Se la tua passione è anche solo un decimo della qualità dei tuoi pezzi, chissà quante informazioni avrai sulla loro storia, di quanti aneddoti, curiosità e retroscena sarai a conoscenza! Dunque perché non ci gettiamo alle spalle questa diatriba numismatico-finanziaria e non ci racconti qualcosa? Penderei dalle tue labbra...

Del resto, non di sole immagini si nutre la passione, non sei d'accordo?

Grazie a te.

Davide

Share this post


Link to post
Share on other sites

Orodicarta
17 ore fa, PriamoB dice:

Ho fatto una ricerca, senza nessuna pretesa, una piccola ricerca per stabilire, sulla base di dati formali (cataloghi) la rivalutazione di quest'ultima banconota.

Allora, ho confrontato i valori del Crapanzano/Giulianini del 2002 con quello del 2019. 

Anno 2002: MB 900 - BB 1900 - SPL 3800 - SUP 5000 - FDS 6500

Anno 2019: MB 2200 - BB 4100 - SPL 8500. Gli autori si fermano qui, non danno nessuna valutazione agli altri due gradi SUP - FDS, cosa che invece facevano nel 2002. 

Che dire, è evidente la rivalutazione della banconota (stiamo parlando di valutazioni entrambe espresse in euro, dove quindi la speculazione derivata dal cambio non ha influito) lascio  a voi, che siete certamente più bravi di me,  stabilire l'attuale valore dei gradi apicali mancanti, ma così, a colpo d'occhio, per le conservazioni più basse direi che i valori sono quasi triplicati, figuriamoci per le altre due...

 

 

Ciao Priamo, ottimo l'approccio scientifico, l'unico che possiamo adottare per analizzare la questione della cartamoneta come investimento.

Però sono d'accordo con Tiberivs quando dice che sarebbe più corretto tracciare le vendite reali perché i prezzi di catalogo lasciano il tempo che trovano.

Inoltre, seguendo questo approccio, riusciamo a leggere ciò che è avvenuto fino ad oggi ma del futuro non abbiamo indicazione, ed è lì che si annida tutta l'insidia di questo (come di qualsiasi) tipo di investimento: non è detto che la tendenza in essere prosegua...

Ovviamente, da collezionista, mi auguro di tutto cuore di sbagliarmi!

P.S. Per curiosità, da catalogo noti la stessa tendenza al rialzo anche per le emissioni comuni? (ad es. le 1000 lire ornata di perle..) Grazie

 

Edited by Orodicarta

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sirlad

Io spero solo che il nostro amico @nik.sala ci delizi ancora, mostrandoci degli altri pezzi della sua fantastica collezione.

Edited by Sirlad

Share this post


Link to post
Share on other sites

PriamoB
2 ore fa, Orodicarta dice:

P.S. Per curiosità, da catalogo noti la stessa tendenza al rialzo anche per le emissioni comuni? (ad es. le 1000 lire ornata di perle..) Grazie

Eccomi qua, allora per il Medusa i valori hanno avuto un incremento di circa il 50% o poco più, un po meglio il Testina , che, nei gradi apicali, ha quasi raddoppiato. Comunque niente a che vedere con le super rarità postate e commentate in questa discussione. 

Saluti 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Orodicarta
2 minuti fa, PriamoB dice:

Eccomi qua, allora per il Medusa i valori hanno avuto un incremento di circa il 50% o poco più, un po meglio il Testina , che, nei gradi apicali, ha quasi raddoppiato. Comunque niente a che vedere con le super rarità postate e commentate in questa discussione. 

Saluti 

Grazie Priamo! Bene 😁

Share this post


Link to post
Share on other sites

calzaretta

Purtroppo il mercato sta scendendo anche sui pezzi importanti. Ecco una dimostrazione:
https://www.astebolaffi.it/it/lot/334/2231/detail
Un pezzo simile non aggiudicato ad 8000€ con perizia BB/SPL di Gavello comunque significa che il mercato sta scendendo. Al momento si salvano solo le rarità assolute (es. 500 lire o 1000 lire Umberto) oppure i pezzi in elevatissimo stato di conservazione. Detto questo ritengo che se uno spende queste cifre in numismatica lo fa principalmente per passione e non per investimento.

25 lire.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.