Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
Umbarcano

(Dovere di cronaca)Investire in monete può essere una delusione

Recommended Posts

Umbarcano

Copia-incolla

da rubrica Specchio dei Tempi , quotidiano La Stampa del 24-07-19

vedi link

https://www.lastampa.it/rubriche/specchio-dei-tempi/2019/07/24/news/specchio-dei-tempi-le-lettere-del-24-luglio-1.37173925

 

Un lettore scrive: 
«Il mio povero papà, aveva investito presso un numismatico un cospicuo gruzzolo, in monete auree e d’argento, consigliato, su alcune coniazioni rare, in funzione dell’anno, che determinava il valore della rarità, il tutto documentato, da cataloghi aggiornati. Qualche tempo fa’, con mia sorella decidiamo,di realizzare questa piccola collezione, ma come spesso succede, la delusione di vedersi valutare, una inezia,quello che pareva un tesoretto. Il numismatico ci ha valutato, monete d’oro, pagate come rarità, alla stregua di oreficeria da fondere, addirittura una d’argento pagata 700 euro, ridotta a miseri 3 euro, praticamente il valore del metallo. Ora mi chiedo, che senso ha pubblicare quotazioni sui cataloghi, ma soprattutto vendere a prezzi surreali, quando poi chi ricompra resterà lontano da quelle cifre, rivendendo magari quelle monete all’ingenuo di turno?». 
LV

Share this post


Link to post
Share on other sites

uzifox

Ciao,

Se ne è già discusso qui:

Saluti

Simone

Edited by uzifox

Share this post


Link to post
Share on other sites

Umbarcano

Io credo che senza dettagli questa lettera di sfogo potevano pure evitare di pubblicarla … tanto per non  fare terrorismo psicologico ...

Come rovinare un settore .L'articolo in questione mi è stato fatto notare oggi  da una persona che conosce la mia passione ma non si interessa minimamente di numismatica .

Ebbene ,mi ha guardato  come se fossi un giocatore di roulette all'ultima fiche… 😱 e vaglielo a spiegare che …...📈 📉 📈

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tinia Numismatica

Notizia che per come è scritta appartiene al filone del giornalettismo sensazionalistico stile Novella 2000 o Cronaca Vera , ma senza alcun dato oggettivo indicativo della reale situazione , ne degli attori ......eviterei di condividere certe fanfaronate che non hanno alcuna utilità pratica se non nella loro funzione diffamatoria della categoria.

invito a fare nomi e fornire dati oggettivi o evitare. 

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Umbarcano
4 minuti fa, uzifox dice:

Se ne è giù discusso qui:

Saluti

Simone

Scusate,non visto . 

Share this post


Link to post
Share on other sites

ART

Oltretutto è anche difficile da leggere. Come a volte capita chi scrive si lascia prendere dalla virgolite e piazza una virgola ogni tre parole circa.

Mi spiego meglio:

Oltretutto, è anche difficile da leggere. Come a volte capita, chi scrive, si lascia prendere dalla virgolite, e piazza una virgola ogni tre parole, circa.

Edited by ART

Share this post


Link to post
Share on other sites

grunf

Concordo con Tinia, la notizia è stile novella 2000. Purtroppo però il problema è reale: gli eredi dei collezionisti quasi sempre non sanno che cosa hanno ereditato e si rivolgono al negozio sotto casa o, peggio, allo stesso venditore che per anni ha venduto alla buonanima. Ebbene, spesso si vedono offrire circa il 10% (se non di meno) di quanto originariamente pagato. È inutile fare nomi, parliamo di una buona fetta dei commercianti titolari di partita iva (ovviamente non metto nel conto i non professionisti).

Faccio un esempio personale: alcuni anni fa compro, per mia distrazione, a distanza di un mese, lo stesso pezzo che avevo già acquistato, sempre dal mio negoziante di fiducia. Il giorno dopo mi accorgo del doppione appena acquistato (poco meno di 20 euro) e torno in negozio per restituirlo. Non ho chiesto ovviamente i soldi indietro, ma un altro pezzo di pari costo. Mi sento rispondere che, al massimo, mi poteva dare un oggetto pari alla metà del prezzo pagato. Allora chiedo “e perché???”. A quel punto il commerciante si rende conto della castroneria commessa e molto riluttante mi consegna un oggetto di pari valore. Ho continuato e continuo a rivolgermi a quel commerciante perché considero l’episodio come un esempio di “deformazione professionale”.

Share this post


Link to post
Share on other sites

simonesrt
6 minuti fa, grunf dice:

Concordo con Tinia, la notizia è stile novella 2000. Purtroppo però il problema è reale: gli eredi dei collezionisti quasi sempre non sanno che cosa hanno ereditato e si rivolgono al negozio sotto casa o, peggio, allo stesso venditore che per anni ha venduto alla buonanima. Ebbene, spesso si vedono offrire circa il 10% (se non di meno) di quanto originariamente pagato. È inutile fare nomi, parliamo di una buona fetta dei commercianti titolari di partita iva (ovviamente non metto nel conto i non professionisti).

Faccio un esempio personale: alcuni anni fa compro, per mia distrazione, a distanza di un mese, lo stesso pezzo che avevo già acquistato, sempre dal mio negoziante di fiducia. Il giorno dopo mi accorgo del doppione appena acquistato (poco meno di 20 euro) e torno in negozio per restituirlo. Non ho chiesto ovviamente i soldi indietro, ma un altro pezzo di pari costo. Mi sento rispondere che, al massimo, mi poteva dare un oggetto pari alla metà del prezzo pagato. Allora chiedo “e perché???”. A quel punto il commerciante si rende conto della castroneria commessa e molto riluttante mi consegna un oggetto di pari valore. Ho continuato e continuo a rivolgermi a quel commerciante perché considero l’episodio come un esempio di “deformazione professionale”.

Che gli eredi spesso non sappiano il valore di quello che ricevono in eredità è vero, ma che la maggioranza dei commercianti acquisti al 10% di quanto ha venduto a suo tempo lo escludo. Che ci sia qualcuno che si comporta così può anche essere ma la maggioranza no.

  • Like 1
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

grunf

Per meglio esplicitare l’esempio appena fatto: se il mio commerciante di fiducia voleva darmi la metà di quanto pagato solo il giorno prima (e non in soldi ma in merce), figuriamoci cosa avrebbe offerto alla vedova che porta la collezione del defunto marito...

Share this post


Link to post
Share on other sites

r.tino
25 minuti fa, grunf dice:

Per meglio esplicitare l’esempio appena fatto: se il mio commerciante di fiducia voleva darmi la metà di quanto pagato solo il giorno prima (e non in soldi ma in merce), figuriamoci cosa avrebbe offerto alla vedova che porta la collezione del defunto marito...

Basterebbe provare a rivolgersi anche ad altri commercianti.....per lo meno ci si rende conto se ad essere fregaro e' stato a suo tempo il collezionista, o se invece si vuol fregare l'erede di turno che probabilmente non conosce il valore del materiale che ha in mano

Share this post


Link to post
Share on other sites

grunf
14 minuti fa, simonesrt dice:

Che gli eredi spesso non sappiano il valore di quello che ricevono in eredità è vero, ma che la maggioranza dei commercianti acquisti al 10% di quanto ha venduto a suo tempo lo escludo. Che ci sia qualcuno che si comporta così può anche essere ma la maggioranza no.

Ho basato la mia affermazione su circa 30 anni di esperienza collezionistica. Devo effettivamente riconoscere che molti commercianti a cui pensavo, oggi non sono più in attività (sia per ragioni anagrafiche che per chiusura post-crisi 2008, ma anche prima). Fino a non molti anni fa ogni città, anche la più piccola, aveva spesso non uno solo ma diversi negozi dedicati al collezionista. Oggi non è così. Molte città non hanno nemmeno un negozio dedicato. Il mercato (e l’avvento di internet) ha creato grande selezione ed i commercianti con negozio fisico sono diminuiti di numero ma sono più preparati e seri.

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

grunf

Ovviamente è la mia semplice e semplicistica impressione personale 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.