Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
alainrib

Valens aes da identificare

Recommended Posts

alainrib

p1080310.jpg

p1080311.jpg

Buongiorno.

Amerei avere i vostri pareri a proposito di questa moneta di Valens, che non abbia stato ritrovata nel RIC, con la lettera P sormontata d una stella e la lettera delta, in campo del rovescio.

Grazie in anticipo.

Metallo= Bronzo.

Diametro= mm.19.

Peso=g.3,41.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

C'è anche scritto CECURITAS invece che SECURITAS...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nervoso
Stilicho
Supporter

Ciao, 

ho guardato la moneta e ho provato a fare una classificazione (con tutti i miei limiti di semplice appassionato):

D/: DN VALEN    SPFAVG: Valente volto a destra con diadema di perle, drappeggiato e corazzato. 

Effettivamente sembrerebbe di leggere CECVRITAS. Il mio dubbio e' che quella sorta di cediglia che si vede sotto la lettera C sia un tratto della S.

R/ SECVRITAS REI PUBLICAE: La Vittoria avanza verso sinistra, con in mano una corona. In teoria dovrebbe avere in mano anche un ramo di palma (ma io non lo vedo)

ESERGO:  vedo distintamente la T, poi forse una E abbozzata e quindi una S. Dovrebbe essere TES, zecca di Tessalonica

Al rovescio si notano poi una stella e una P in campo sinistro ed una Delta il campo destro. Da come so dovrebbero essere segni di officina, giusto? Ho provato a fare una ricerca, ma non mi pare di avere trovato esempi con abbinamento dei tre caratteri insieme.

Alla luce di ciò, dopo aver fatto una ricerca, ho ipotizzato che si tratti della RIC IX 18 b (che peraltro come ho letto dovrebbe essere uguale alla 27 b -onestamente non so i motivi di ciò).

Sulla autenticità non mi esprimo vista la mia inesperienza.

Forse, più che togliere dubbi ne ho generati, ma spero che quanto detto possa essere di spunto alla discussione (magari con il coinvolgimento di chi ne sa sicuramente più di me).

Sempre disponibile e correzioni e suggerimenti.

Buona serata da Stilicho

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

La moneta è sicuramente autentica, si tratta solo di capire se è ufficiale o no. E' vero che a Tessalonica scrivevano le lettere (nel IV secolo) in modi molto strani, ad es. le R hanno spesso il trattino inferiore piccolissimo; può darsi quindi che quella "C con cediglia (piccolissima)" sia una S. Le lettere nel campo, comunque, il RIC le indica sempre.

  • Like 1
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

alainrib

Mille grazie a tutti due , a gpittini per aver notato la particolarita della prima lettera della legenda del rovescio e a Stilicho per il suo studio esauriente di questa moneta. Penso ad una variante inedita della RIC IX 18, ma aspettiamo forse altri pareri.Quanto a la sua autenticita, trovo il stile di buona qualita nonostante uno conio di dritto otturato. Cmq la discussione è molto interessante,almeno per me.

Buona serata a tutti due.

Edited by alainrib
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nervoso
Stilicho
Supporter

Ciao @alainrib e @gpittini.

Ho provato a dare uno sguardo al volume IX del RIC cartaceo.

Premetto che per me è stata una impresa ardua, un po' perché sono un dilettante, un po' perché leggere il RIC è veramente difficile se non sai bene come fare (come me appunto😁). Infatti, già la materia è ostica, poi c’è l’inglese (e questo non l’ho trovato dei più facili, probabilmente anche per miei limiti culturali).

Comunque, ho voluto cimentarmi spinto dal desiderio di imparare e confidando nel supporto di voi amici del forum.

Ieri dicevo che non avevo trovato (a proposito dei simboli nei campi del rovescio) accoppiamenti utili. Giustamente si diceva che il RIC dovrebbe contemplarli (se emissione ufficiale, si intende).

Guardando però bene, forse ho trovato qualcosa. Vi allego in proposito alcune pagine del RIC che ho scannerizzato dopo aver evidenziato le parti che mi sembrano utili.

Alla luce di tutto, forse potrebbe trattarsi della variante xxxii con Delta (quarta officina) al posto di A (prima).

Fatemi sapere cosa ne pensate e (ovviamente) se ho detto inesattezze fatemelo sapere.

Buona giornata da Stilicho

VALENTE SECVRITAS REIPUBLICAE.pdf

Edited by Stilicho
errore (bona anzichè buona)
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

alainrib

Grazie mille per la vostra ricerca. Molto interessante! Concordo con voi: Non ho molti dubbi per la lettera a dritto, penso che sia una delta per che la sua base è chiusa. Non puo essere una A. Dunque saremmo davanti una variante XXXII stella e P a sinistra , non conosciuta dal RIC per la quarta officina.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.