Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Illyricum65

Grouville Hoard

Recommended Posts

Disorientato
Illyricum65

Buongiorno,

non sapevo decidermi in quale Sezione postare questo ritrovamento (pre romane? repubblicane? storia ed archeologia?), poi alla fine mi sono deciso considerando che le monete celtiche predominano nel contesto. Forse Voi il sito lo conoscete già.

70.000 monete del I secolo a.C. circa, celtiche e repubblicane, trovate sull'isola di Jersey: il Grouville Hoard.

00-10.jpg

NVITIANOVNBJJD3X77QR7F73K4.jpg

Vi consiglio di "sfogliare" i link che vi allego di seguito:

https://www.ilgiornaledellanumismatica.it/jersey-svelate-le-70-mila-monete-del-leggendario-grouville-hoard/

https://www.cronacanumismatica.com/jersey-70-mila-monete-per-un-tesoro-da-guinness-dei-primati/

https://en.wikipedia.org/wiki/Grouville_Hoard

Buona visione!!!

Illyricum

;)

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

grigioviola

Ripostiglio interessante di cui ignoravo l'esistenza!!! 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Adelchi66

Impressionante la "torta" di monete e gioielli, però mi sfugge il motivo per cui pur essendo monete d'oro e d'argento sono tutte tinte di ossido di rame, non mi sembra si faccia cenno né si vede traccia di un contenitore di bronzo. 

Forse che tali monete erano composte da una lega "bassa" d'argento? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Flavio_bo

mi sembra di vedere diverse monete celtiche della bretagna  ed in particolare stateri dei coriosolites che erano in biglione

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

Estremamente interessante! A parte l'enorme numero, credo non sia così frequente un tesoro misto, con monete celtiche e romane repubblicane (oltre a torques, braccialetti, ecc.)  Sicuramente le repubblicane erano in uso fra i Coriosolitae, della costa francese della Bretagna-Normandia. Che alcune monete celtiche siano state coniate a Jersey mi pare altamente improbabile.

Quanto al valore, mediamente le celtiche d'argento sono sicuramente più rare (e costose) delle romane repubblicane, almeno in media; ma dare un valore globale al tesoro mi sembra un po' azzardato. Altro aspetto importante: Jersey, come si dice nell'articolo inglese, gode di una larghissima autonomia; pare che lì non valgano le norme inglesi sui ritrovamenti di tesori monetari e archeologici. Penso che possa nascerne un complicato contenzioso.

Infine, una notazione generale: in linea di massima, trovo ragionevoli e condivisibili le norme inglesi sull'uso del MD; ma questo caso mi fa sorgere dei dubbi. Sono stati trovati anche i resti di una capanna della tarda età del ferro (a parte i gioielli mescolati alle monete); i due metal-detectoristi in questo caso, archeologicamente parlando, possono aver fatto dei danni non irrilevanti, non vi pare?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Triste
Stilicho
Supporter

Quell'insieme enorme di monete e' incredibile!

Molto interessante.

Buona domenica da Stilicho

Share this post


Link to post
Share on other sites

Flavio_bo

guardate sul volto della moneta in primo piano i tre globetti a triangolo che sono così ricorrenti anche sulle monete puniche.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Disorientato
Illyricum65
1 minuto fa, Flavio_bo dice:

guardate sul volto della moneta in primo piano i tre globetti a triangolo che sono così ricorrenti anche sulle monete puniche.

Flavio puó starci che abbiano imitato qualvosa della monetazione punica... ho letto tempo fa che i punici arrivavano fino in Cornovaglia per navigazione pericostiera continentale al fine di commerciare lo stagno estratto in loco. Sembra che talvolta si rinvengano sull'isola britannica monete puniche (cosí come le perline vitree)...

Ciao

Illyricum 

😉 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Euskadi
Il 7/3/2020 alle 19:24, Adelchi66 dice:

Impressionante la "torta" di monete e gioielli, però mi sfugge il motivo per cui pur essendo monete d'oro e d'argento sono tutte tinte di ossido di rame, non mi sembra si faccia cenno né si vede traccia di un contenitore di bronzo. 

Forse che tali monete erano composte da una lega "bassa" d'argento? 

ciao,  i ritrovamenti di tesoretti  in argento di quel periodo che ho visto dal vero erano tutti come qesto, completamente ossidati.

per esempio manerbio era molto simile.

Edited by Euskadi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Adelchi66
1 ora fa, Euskadi dice:

ciao,  i ritrovamenti di tesoretti  in argento di quel periodo che ho visto dal vero erano tutti come qesto, completamente ossidati.

per esempio manerbio era molto simile.

Ciao, io  il tesoro di Manerbio l'ho visto dal vero diverse volte e non presenta colorazioni verdastre anche perché restaurato, però alcune monete non sono state pulite e l'ossidazione è marrone rossastra, se non ricordo male. 

Mi è capitato anche di vedere diverse dramme sia singolarmente che in gruzzoli ( ve ne sono un po' in tutti i musei del nord Italia) e a parte le Dikoi, chiaramente tarde e di bassa lega, o le suberate, non ricordo colorazioni tendenti al verde. 

La mia perplessità invece era riferita al diffuso colore verde che ha impregnato i tesoretto "anglo- francese" e non conoscendo il tenore di fino della tipologia in questione ho pensato ad una eventuale ossidazione del rame contenuto nella lega. 

 

 

Screenshot_20200315_180537.jpg

Edited by Adelchi66

Share this post


Link to post
Share on other sites

Adelchi66

Mea culpa!  Preso dal dubbio sono andato a rileggermi il testo di riferimento per il tesoro di Manerbio, e parla proprio di ossidazione verdastra... Rimane il dubbio, perché delle monete di buon argento dovrebbero fare dell'ossido verde? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Euskadi

un'altro esempio

ossido.jpg

Edited by Euskadi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Adelchi66

D'accordo... Ma perché il verde? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Euskadi

Ciao, come dicevo i ritrovamenti multipli ( tesoretti per intenderci) di monete celtiche d'argento, ma non solo, li ho sempre visti cosí, con questo tipo di ossidazione. Anche a me ha incuriosito questa reazione del metallo, e ho chiesto, in più ho trovato qualcosa in passato  che trattava l'argomento, e sembra che le leghe con il passare dei secoli soprattutto in presenza di terreni molto umidi tendano a scindersi, quindi il rame contenuto nella lega quando si separa dall'argento ossida dando la colorazione verde. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.