Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
fagiolino

MUSEI REALI TORINO. Le collezioni numismatiche. I.

Recommended Posts

talpa

La carta mantiene tutto il suo carico di suggestione emotiva e passione bibliofila, leggere, conservare e collezionare libri in formato tradizionale dona un piacere dei sensi e della mente assolutamente particolare ed impagabile, tuttavia le pubblicazioni digitali sono di una praticità ed utilità estreme, innanzitutto è possibile acquisire spesso gratuitamente testi che in formato tradizionale presentano costi notevoli e anche difficoltà di reperimento, inoltre i formati digitali permettono la raccolta e la formazione di biblioteche specializzate di più facile collocazione, organizzazione e gestione, grazie al ridimensionamento dei problemi di spazio e di fruizione e dei costi connessi (inviare un pdf è decisamente più pratico che dover spedire pubblicazioni fisiche così come dover fare un viaggio per poterle consultare), questo abbattimento dei costi rappresenterà con ogni probabilità la chiave per lo sviluppo sempre più ampio delle tecnologie digitali, soprattutto in un ambito, quale quello della cultura umanistica, da sempre angustiato da una notoria carenza di finanziamenti.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

numa numa
Il 13/6/2020 alle 10:24, fagiolino dice:

Ne troverai molti altri.  Chissà se le hanno fatte classificare dagli studenti di archeologia come, se ricordo bene, avevano fatto classificare alcune monete qualche anno fa (stendiamo un velo pietoso sul risultato).

Il 25 prossimo c''è la presentazione, spero che tu e qualche altro esperto (Rovera ? ) ci andiate. 

Gli studenti che classificavano le monete delle collezioni pubbliche de ricordo bene e’ stata un’iniziativa propria del museo archeologico di firenze

i ‘bollettini’ del MIBACT che descrivono ripostigli e collezioni ( quali ad es. quelli che descrivono la collezione Reale) sono gestiti da una redazione ad hoc che si avvale da un lato di esperti riconosciuti per la compilazione delle schede e la parte storico- introduttiva e dall’altro da un comitato scientifico che revisiona il lavoro.

Tutta la bibliografia di riferimento viene non solo citata ma in alcuni casi comparata, proprio per evitare errori quali quelli evidenziati sopra.

Naturalmente si hanno sempre questioni tuttora aperte dove gli studiosi si dividono ( come ad esempio il grosso di Federico II con ritratto che alcuni studiosi attribuiscono alla zecca di Vittoria mentre per altri e’ indiscutibile l’assegnazione a Brindisi). non so se si questo il caso delle attribuzioni evidenziate a Umberto I o Umberto II ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

piergi00
4 ore fa, numa numa dice:

Naturalmente si hanno sempre questioni tuttora aperte dove gli studiosi si dividono ( come ad esempio il grosso di Federico II con ritratto che alcuni studiosi attribuiscono alla zecca di Vittoria mentre per altri e’ indiscutibile l’assegnazione a Brindisi). non so se si questo il caso delle attribuzioni evidenziate a Umberto I o Umberto II ...

Purtroppo in questo caso si tratta di attribuzioni e classificazioni accettate da tutti gli studiosi  del passato e del presente

Share this post


Link to post
Share on other sites

numa numa
1 ora fa, piergi00 dice:

Purtroppo in questo caso si tratta di attribuzioni e classificazioni accettate da tutti gli studiosi  del passato e del presente

Cioe’ errate sarebbero solo quelle che appaiono nel volume del museo? 
sarebbe alquanto preoccupante 

Share this post


Link to post
Share on other sites

piergi00
12 ore fa, numa numa dice:

Cioe’ errate sarebbero solo quelle che appaiono nel volume del museo? 
sarebbe alquanto preoccupante 

Si

Proseguendo nella lettura dell' articolo appassionati sabaudi mi hanno segnalato altri errori

Share this post


Link to post
Share on other sites

numa numa
4 ore fa, piergi00 dice:

Si

Proseguendo nella lettura dell' articolo appassionati sabaudi mi hanno segnalato altri errori

Vuol dire che i testi non sono stati preventivamente rivisti da un comitato/advisory scientifico o sottoposti a peerage come invece avviene per le pubblicazioni del Bollettino ..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.