Jump to content
IGNORED

Augusto


Arcano
 Share

Recommended Posts

Ne ho uno identico...

E' un asse di restituzione, la corona radiata non deve trarre in inganno.

L'utilizzo della corona radiata è una "moda ellenica" e in questo tipo di emissione viene utilizzata per sottolineare la componente divina dell'imperatore. Questo asse è postumo ed è stato coniato sotto Tiberio. La corona radiata può essere vista come un simbolo solare.

Per fare un'analogia, la corona radiata sul capo di Augusto è equiparabile alle corna torte tipiche delle rappresentazioni di Alessandro Magno fatte da Lisimaco.

Link to comment
Share on other sites


E' un asse...

Ricordiamoci sempre che la presenza di una corona radiata non fa un dupondio e nel contempo la mancanza di essa non fa un asse..

La corona radiata tende a diventare sinonimo di dupondio solamente da nerone in avanti..

Link to comment
Share on other sites


Grazie a tutti ragazzi, il problema che mi pongo io è un altro come mai il cohenarchive lo elenca tra i dupondi? Sapevo anche io che si trattasse di un dupondio ma vedendolo elencato nel coinarchive tra i dupondi mi è venuto il dubbio.

Edited by Arcano
Link to comment
Share on other sites


E' vero, il coinarchives lo propone sia come asse che come dupondio... è risaputo però che questo utilissimo sito non è impeccabile.

In ogni caso anche lì è più spesso classificato nel modo corretto, ossia come asse.

Link to comment
Share on other sites


E allora cosa li differenzia prima solo il peso?

202181[/snapback]

Asse=Rame

Dupondio=Oricalco

Ai giorni nostri la patina può trarre in inganno in quanto nasconde l'originario colore del metallo... ma ai tempi erano ben riconoscibili.

Link to comment
Share on other sites


E allora cosa li differenzia prima solo il peso?

202181[/snapback]

Asse=Rame

Dupondio=Oricalco

Ai giorni nostri la patina può trarre in inganno in quanto nasconde l'originario colore del metallo... ma ai tempi erano ben riconoscibili.

202190[/snapback]

Che ne dici mi aggiudico la moneta e poi procedo ad uno spatinamento? così risolverò il problema :D :P

Link to comment
Share on other sites


E' un asse...

Ricordiamoci sempre che la presenza di una corona radiata non fa un dupondio e nel contempo  la mancanza di essa non fa un asse..

La corona radiata tende a diventare sinonimo di dupondio solamente da nerone in avanti..

202172[/snapback]

Secondo me se un ipotetico asse pesa ad esempio 15 g è da considerarsi un dupondio anche se di rame!

Comunque un dupondio è di oricalco!

Edited by alexfaggiani
Link to comment
Share on other sites


La corona radiata tende a diventare sinonimo di dupondio solamente da nerone in avanti..

Giusto Crivoz, anch'io come Rapax mi sono informato e ho imparato come stanno le cose: Nerone, nella sua riforma monetaria con la volontà di migliorare la qualità estetica delle monete eliminò per un periodo l'utilizzo del rame puro e fece coniare sia assi che dupondi in oricalco, dal bel colore simile all'oro... così facendo però era difficile distinguere i due nominali solo dalla differenza di peso e si adottò la pratica di differenziarli caratterizzando con la corona il dupondio. Tuttavia il costo elevato dello zinco che serviva a "trasformare" il rame in oricalco, ha subito fatto abbandonare la pratica, per tornare al vecchio sistema di coniare i nominali in metalli diversi, ma è restata la consuetudine di mettere la corona sui dupondi.

E così se trovate una moneta di Nerone, in oricalco ma senza corona, è un asse, se trovate una moneta post Nerone, ancora in oricalco e sempre senza corona, è invece un dupondio (anche se in linea di massima i dupondi post Nerone sono quasi sempre radiati). Comunque in genere il peso è d'aiuto per individuare il nominale anche quando non si riesce a valutare il colore del metallo.

Link to comment
Share on other sites


Supporter

ciao Nerone per differenziare l'asse dal dupondio oltre alla testa radiata mise sulle monete con la testa laureata per differenziarle anche il simbolo II che indicava due assi cioè un dupondio o sugli assi ridotti il simbolo I cioè un asse per distinguerli dai semisse il tutto non durò molto ciao Silvio

Link to comment
Share on other sites


ciao Nerone per differenziare l'asse dal dupondio oltre alla testa radiata mise sulle monete con la testa laureata per differenziarle anche il simbolo II che indicava due assi cioè un dupondio o sugli assi ridotti il simbolo I cioè un asse per distinguerli dai semisse il tutto non durò molto ciao Silvio

202391[/snapback]

Un esempio?

Link to comment
Share on other sites


Supporter

ciao ti posto un asse ridotto di Nerone con il simbolo di valuta I all'esergo del rovescio e tre rovesci di dupondi due con lo stesso retro ma uno con il simbolo di valuta l'altro con il simbolo di valuta ciao Silvio

post-4344-1172316491_thumb.jpg

Link to comment
Share on other sites


Supporter

i tre dupondi

post-4344-1172316812_thumb.jpg

post-4344-1172316824_thumb.jpg

post-4344-1172316838_thumb.jpg

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.