Jump to content

Recommended Posts

gennydbmoney

Buongiorno a tutti... 

Il maestro di prova, 

Era responsabile del buon andamento di tutti i lavori ed ordinava coniazione delle monete sui tre metalli, in applicazione delle norme emanate della Regia Corte. Aveva il diritto di apporre le sue iniziali sulle monete. 

Il credenziere maggiore, o della bilancia grande,

Campionava e liberava le monete. 

Il credenziere della sajolla, o della bilancia piccola, 

Pesava le monete, pezzo per pezzo, durante la coniazione. 

Il mastro di prova, 

Eseguiva le prove dell'oro e dell'argento che entrava nella zecca e della bontà del metallo con cui venivano coniate le stesse monete. Apponeva la sua sigla sulle monete. 

Il mastro di cugno, 

Lavorava I conii ed i punzoni per le monete e vi apponeva anch'egli la sua sigla. 

Il comprobatore, 

Assisteva il mastro di prova nelle sue funzioni. 

Il guardaprove, 

Assisteva agli assaggi delle monete coniate e conservava di ogni liberata alcuni pezzi. 

Il campione, 

Vigilava sul buon funzionamento delle bilancie e dei pesi delle monete. 

Il giudice delle differenze, 

Derimeva eventuali controversie tra il mastro di prova ed il comprobatore. 

Gli obrieri, 

Avevano la funzione di ridurre in zagarelle, o lamine, i pezzi quadrangolari di metallo necessario per la coniazione. 

Gli affilatori, 

Mediante forbici adatte, riducevano in tondelli le lamine e ne verificavano il peso. 

I coniatori, 

Erano gli operai addetti ai lavori di coniazione delle monete. 

I trafiltori, 

Erano addetti alle trafile, ossia a quella macchina, composta da due cilindri metallici, che rendeva lisce le lamine (questa macchina entrò in funzione con la coniazione al bilanciere). Ad ogni trafila erano addetti cinque operai. 

Giuseppe De Sopo, 

Le monete di Napoli,

l'evoluzione della tecnica monetaria e le varianti della zecca napoletana dal 1516 al 1859.

Pagine 57 e 58...

 

Edited by gennydbmoney
Link to post
Share on other sites

  • Replies 990
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • Rocco68

    242

  • gennydbmoney

    167

  • Litra68

    156

  • Layer1986

    102

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Posto il mio Grano 1622 di Filippo IV

A proposito di grani 😛

Buongiorno a tutti e buona domenica, leggevo un quaderno di Studi del Circolo Numismatico Mario Rasile dove vi è un articolo dal titolo 'La battaglia del garigliano del 1503 Spagnuoli e Francesi sul s

Posted Images

demonetis
Supporter
59 minuti fa, gennydbmoney dice:

Buongiorno a tutti... 

Il maestro di prova, 

Era responsabile del buon andamento di tutti i lavori ed ordinava coniazione delle monete sui tre metalli, in applicazione delle norme emanate della Regia Corte. Aveva il diritto di apporre le sue iniziali sulle monete. 

Il credenzieremaggiore, o della bilancia grande,

Campionava e liberava le monete. 

Il credenziere della sajolla, o della bilancia piccola, 

Pesava le monete, pezzo per pezzo, durante la coniazione. 

Il mastro di prova, 

Eseguiva le prove dell'oro e dell'argento che entrava nella zecca e della bontà del metallo con cui venivano coniate le stesse monete. Apponeva la sua sigla sulle monete. 

Il mastro di cugno, 

Lavorava I conii ed i punzoni per le monete e vi apponeva anch'egli la sua sigla. 

Il comprobatore, 

Assisteva il mastro di prova nelle sue funzioni. 

Il guardaprove, 

Assisteva agli assaggi delle monete coniate e conservava di ogni liberata alcuni pezzi. 

Il campione, 

Vigilava sul buon funzionamento delle bilancie e dei pesi delle monete. 

Il giudice delle differenze, 

Derimeva eventuali controversie tra il mastro di prova ed il comprobatore. 

Gli obrieri, 

Avevano la funzione di ridurre in zagarelle, o lamine, i pezzi quadrangolari di metallo necessario per la coniazione. 

Gli affilatori, 

Mediante forbici adatte, riducevano in tondelli le lamine e ne verificavano il peso. 

I coniatori, 

Erano gli operai addetti ai lavori di coniazione delle monete. 

I trafiltori, 

Erano addetti alle trafile, ossia a quella macchina, composta da due cilindri metallici, che rendeva lisce le lamine (questa macchina entrò in funzione con la coniazione al bilanciere). Ad ogni trafila erano addetti cinque operai. 

Giuseppe De Sopo, 

Le monete di Napoli,

l'evoluzione della tecnica monetaria e le varianti della zecca napoletana dal 1516 al 1859.

Pagine 57 e 58...

 

Libro che lessi molti anni fa, ma come dimostri tu vanno letti, riletti e ancora riletti. Grazie!

Link to post
Share on other sites

gennydbmoney
1 ora fa, demonetis dice:

Libro che lessi molti anni fa, ma come dimostri tu vanno letti, riletti e ancora riletti. Grazie!

Figurati, è stata una buona rinfrescata anche per me... 

Link to post
Share on other sites

doppiopunto
2 ore fa, gennydbmoney dice:

Giuseppe De Sopo, 

Le monete di Napoli,

l'evoluzione della tecnica monetaria e le varianti della zecca napoletana dal 1516 al 1859.

Pagine 57 e 58...

Buonasera. Aggiungo, dallo stesso libro a pag. 60, la " Tabella dei diritti ".

Interessante, sempre sullo stesso argomento, la parte dedicata al personale della zecca contenuta nel libro di P. Magliocca " Nuove considerazioni sulla moneta di Napoli negli anni 1616-1623 ".

D470ABA4-DB86-4D6C-B261-D2F51A447A8F.jpeg

Link to post
Share on other sites

caravelle82

Salve a tutti,posto il mio Tornese  Filippo lll con ara 1620 - PE

Salutoni 

Riccardo

 

 

IMG_20210409_204723.jpg

IMG_20210409_204711.jpg

Edited by Rocco68
Ridotte foto
Link to post
Share on other sites

Rocco68
19 ore fa, caravelle82 dice:

Salve a tutti,posto il mio Tornese  Filippo lll con ara 1620 - PE

Salutoni 

Riccardo

 

 

IMG_20210409_204723.jpg

IMG_20210409_204711.jpg

Ciao Caravelle,

Il Magliocca per il Tornese con Ara a lati curvi del 1620, riporta come sigle del coniatore sia le lettere PE che PF

Link to post
Share on other sites

Rocco68

Filippo IV , primo periodo

Grano 1623/1623

Peso grammi 7,43

Diametro mm 28/29

Mastro di Zecca Michele Cavo

IMG_20210410_115216.jpg

IMG_20210410_115234.jpg

Edited by Rocco68
Link to post
Share on other sites

caravelle82
8 minuti fa, Rocco68 dice:

Ciao Caravelle,

Il Magliocca per il Tornese con Ara a lati curvi del 1620, riporta come sigle del coniatore sia le lettere PE che PF

Ciao Rocco,si,il mio è PE,anche se dalla foto è difficile farlo vedere per motivi di luce e usura😊

Grazie mille🔝

Link to post
Share on other sites

Rocco68
9 ore fa, Rocco68 dice:

Filippo IV , primo periodo

Grano 1623/1623

Peso grammi 7,43

Diametro mm 28/29

Mastro di Zecca Michele Cavo

IMG_20210410_115216.jpg

IMG_20210410_115234.jpg

Secondo Voi cosa c'era sotto la cifra 3 al dritto

IMG_20210407_072541.jpg

Link to post
Share on other sites

Rocco68

Il Grano riporta le iniziali del Mastro di Zecca Michele Cavo, carica che ricoprì dal 14 Luglio 1621 all'11 Giugno 1623.

Per ricoprire tale carica dovette versare il 19 Luglio 1621 la somma di 10.000 Ducati al precedente possessore Giovan Francesco Citarella. 

Il 7 Aprile 1623 Michele Cavo ricevette l'ordine di non far coniare monete in rame e di smontare le macchine. 

Riprese di nuovo la carica di Maestro di Zecca dal 6 Marzo 1626.

Quindi i Grani con data 1623 furono battuti per pochi mesi, da qui la loro rarità. 

Magliocca 52

R4

Link to post
Share on other sites

Layer1986
Il 9/4/2021 alle 09:57, ggioggio dice:

Filippo II - Grano d'Argento

Se il mezzo Carlino era definito "squama di pesce", voi come definireste questo grano?

FILIPPO II - Grano d'Argento M.I.R. 188.3 D..jpg

FILIPPO II - Grano d'Argento M.I.R. 188.3 R..jpg

Non c'è male, visto anche le dimensioni

Link to post
Share on other sites

Layer1986
15 ore fa, Rocco68 dice:

Secondo Voi cosa c'era sotto la cifra 3 al dritto

IMG_20210407_072541.jpg

Probabilmente è un dritto 1622 riadattato

Link to post
Share on other sites

Rex Neap
5 ore fa, Layer1986 dice:

A proposito di grani d'argento, questo è l'ultimo ingresso per la tipologia 😁

C167Z6001842-1-20190313224555.jpg

Io personalmente ne ho visto solo 2 di questi esemplari, più uno in foto. Grande rarità.

Edited by Rex Neap
Link to post
Share on other sites

ggioggio

Filippo III - 3 Cinquine con scettro coronato

3/4 di Carlino oppure 7,5 Grana oppure 15 Tornesi

 

FILIPPO III - 3 Cinquine M.I.R. 212 (1) D..jpg

FILIPPO III - 3 Cinquine M.I.R. 212 (1) R..jpg

Edited by ggioggio
Link to post
Share on other sites

Rocco68

Buonasera a tutti

Filippo III  

1620

Tornese con Ara a lati curvi, simbolo del coniatore   E T

Magliocca 78  Raro. 

IMG_20210414_204122.jpg

IMG_20210414_204143.jpg

Edited by Rocco68
Link to post
Share on other sites

caravelle82
50 minuti fa, Rocco68 dice:

Buonasera a tutti

Filippo III

Tornese con Ara a lati curvi, simbolo del coniatore   E T

Magliocca 78  Raro. 

IMG_20210414_204122.jpg

IMG_20210414_204143.jpg

Mi piace assai Rocco🔝

Link to post
Share on other sites

Rocco68
1 minuto fa, caravelle82 dice:

Mi piace assai Rocco🔝

Grazie @caravelle82 questa era una tipologia che non avevo mai preso in considerazione, ora l'ho riscoperta con piacere. 

 

Link to post
Share on other sites

caravelle82
18 minuti fa, Rocco68 dice:

Grazie @caravelle82 questa era una tipologia che non avevo mai preso in considerazione, ora l'ho riscoperta con piacere. 

 

Prego. È molto gradevole a mio avviso😉

Link to post
Share on other sites

ggioggio

Io insisto con: 

Filippo III - 3 Cinquine con scettro coronato

In questo esemplare, al dritto, le sigle C/FC (?)

FILIPPO III - 3 Cinquine M.I.R. 212.1 (1) D..jpg

FILIPPO III - 3 Cinquine M.I.R. 212.1 (1) R..jpg

Edited by ggioggio
Link to post
Share on other sites

Layer1986
45 minuti fa, ggioggio dice:

Io insisto con: 

Filippo III - 3 Cinquine con scettro coronato

In questo esemplare, al dritto, le sigle C/FC (?)

FILIPPO III - 3 Cinquine M.I.R. 212.1 (1) D..jpg

FILIPPO III - 3 Cinquine M.I.R. 212.1 (1) R..jpg

G IAF

Link to post
Share on other sites

Rex Neap
Il 17/4/2021 alle 20:50, ggioggio dice:

Io insisto con: 

Filippo III - 3 Cinquine con scettro coronato

In questo esemplare, al dritto, le sigle C/FC (?)

FILIPPO III - 3 Cinquine M.I.R. 212.1 (1) D..jpg

FILIPPO III - 3 Cinquine M.I.R. 212.1 (1) R..jpg

Confermo G- IAF, le C Fc sono altri tipi di monete e poichè coniate più tardi delle G - IAF hanno di norma il contrassegno sotto HISP e sono anche molto Rare.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.