Jump to content
IGNORED

Costantino I - LIBERATOR ORBIS


Recommended Posts

Nervoso
Stilicho
Supporter

@Nikko

Trovo particolare l'immagine del leone. Chi dovrebbe rappresentare? Massenzio? i barbari sconfitti? o entrambi? La legenda ORBIS mi farebbe pensare a questa ultima opzione, ma chiedo lumi.

Grazie!

Buona serata

Stilicho

PS: hai una bella moneta! 

Link to post
Share on other sites

Conservator

Una piccola nota.

L'iconografia del leone sconfitto ricorre anche in uno dei tondi di età adrianea dell'arco di Costantino. Curioso però come, a differenza degli altri tondi ove vengono cacciati al trotto rispettivamente il cinghiale e l'orso, in quello con il leone questo sia immortalato già morente con l'imperatore e i dignitari in piedi quasi a calpestarlo. Inoltre è quantomeno singolare che proprio il leone sia posto sotto il piano di calpestio della scena, altrimenti non lavorata negli altri sette tondi, e ciò fa presumere come la sua raffigurazione non appartenesse al rilievo originario e fosse stata aggiunta di proposito quando, per l'appunto, i tondi furono riutilizzati per l'arco costantiniano.

Queste considerazioni fanno pensare che l'iconografia del leone, come già comprovato per le monete, dovesse rivestire un'importanza particolare nella propaganda celebrativa di Costantino rispetto la vittoria su Massenzio e che, dal mio punto di vista, proprio quest'ultimo fosse assimilato all'immagine della fiera. D'altronde il leone era l'animale rappresentativo degli erculei e sia Massimiano che Massenzio, nelle rispettive emissioni monetali, usavano rappresentarsi a mo' di novelli Ercoli cinti in collo dalla pelle del leone di Nemea.

Edited by Conservator
Link to post
Share on other sites

Nervoso
Stilicho
Supporter

@Conservator

Ti ringrazio per la risposta.

Tra l'altro guardavo per l'appunto la foto del tuo profilo: se non vedo male, Massenzio e un leone.

Ciao e buona serata.

Stilicho

Link to post
Share on other sites

Massenzio
Il 10/7/2020 alle 14:10, Conservator dice:

D'altronde il leone era l'animale rappresentativo degli erculei e sia Massimiano che Massenzio, nelle rispettive emissioni monetali, usavano rappresentarsi a mo' di novelli Ercoli cinti in collo dalla pelle del leone di Nemea.

personalmente non credo che la figura del leone sia interpretabile in questi termini, Massimiano e Massenzio erano erculei così come anche Costantino,  quest 'ultimo fece coniare il rovescio HERCVLI VICTORI tra le primissime emissioni non appena ebbe il controllo delle due zecche  che battevano moneta per Massenzio al momento della battaglia di Ponte Milvio.

 

 

Link to post
Share on other sites

Conservator
11 ore fa, Massenzio dice:

personalmente non credo che la figura del leone sia interpretabile in questi termini, Massimiano e Massenzio erano erculei così come anche Costantino,  quest 'ultimo fece coniare il rovescio HERCVLI VICTORI tra le primissime emissioni non appena ebbe il controllo delle due zecche  che battevano moneta per Massenzio al momento della battaglia di Ponte Milvio.

 

 

Ciao Massenzio,

Costantino non si ritenne più un erculeo dopo aver sventato il colpo di stato ordito da Massimiano nel 310 e, a seguito di questo, abbandonò il titolo di Filius Agustorum sancito a Carnuntum, proclamandosi (per la seconda volta) Augusto e disconoscendo di fatto il regime tetrarchico e l'autorità di Galerio. Da quel momento la sua divinità tutelare divenne il Sol Invictus, come attestato sia dalle leggende monetali (nel merito il commento del Sutherland sul RIC VI, pp. 32, 42) che dal panegirico pronunciato in suo onore in quell'anno (nello specifico ai versi 21, 4-7 e 22, 1-2).

 

Edited by Conservator
Link to post
Share on other sites

Massenzio

Quello di Costantino è stato un gioco delle parti per tentare di trarre il maggior beneficio. Come detto le sue emissioni erculee ci sono anche nel 312, al pari del tipo SOLI INVICTO copiato dall’emissione alessandrina per Galerio.

personalmente non vedo una raffigurazione del leone per massenzio, stiamo parlando di una moneta del 315 di quindi ben tre anni dopo la vittoria su massenzio, nel frattempo tanti altri eventi sì erano susseguiti.

 

Link to post
Share on other sites

Conservator

Che nel 310 la divinità tutelare per Costantino diventi Apollo Sol Invictus, sostituendosi alle due proprie della tetrarchia, ovvero Giove ed Ercole, è certificato appunto dai versi del panegirico (e tutti gli studiosi concordano su questo punto). Sull'identificazione con Massenzio del leone cacciato o morente invece entriamo nell'ambito delle opinioni e io continuo a sostenere la fondatezza di questa tesi. Però appunto non esistono prove definitive in tal senso e quindi ogni teoria sull'argomento è ovviamente la benvenuta.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.