Jump to content
IGNORED

Impero Maurya: piccola frazione in argento


Recommended Posts

Matteo91

Mi sono reso conto soltanto ora di non avervi mai mostrato il mio ultimo acquisto, risalente ormai allo scorso novembre.

La moneta in questione è davvero piccolissima ed è stata coniata in India durante il periodo dell’Impero Maurya. Ben lontana dalle prime emissioni indiane, di cui mi interesso maggiormente, é comunque una testimonianza di quanto fossero necessarie piccole monete per piccole operazioni: una circostanza non così scontata un paio di secoli addietro.

Mauryan Empire - c.305-200 BCE
O/ single punchmark consisting of a triskeles with 3 tourine symbols around
R/ Blank.
6mm, 0.13 grams.
Hardaker MFC #Aa1

86E7D9CA-FF0A-4AA4-B610-56D684A2CA33.jpeg

7895C7F1-4A81-46BF-93F6-5FA7EC34717E.jpeg

Edited by Matteo91
Link to post
Share on other sites

numa numa

Bravo Matteo,

sempre fedelissimo alle 'minimae' ...😃

La cosa interessante è che le emissioni dell'impero Maurya si collocano attorno al 300-200 aC quindi solo un paio di secoli dopo circa degli hemitetartempria greci e addirittura meno delle onkie di Katane del V secolo.

@ART

in Grecia circolavano - e non in piccolo numero - frazionali ancora piu' piccoli emessi - per diversi sistemi monetari e metalli tra il VII e il IV sec aC - da numerose città

Il buon Matteo ci potrebbe tenere una bella lezione in merito ...

 

Link to post
Share on other sites

Matteo91
Il 9/7/2020 alle 09:21, numa numa dice:

in Grecia circolavano - e non in piccolo numero - frazionali ancora piu' piccoli emessi - per diversi sistemi monetari e metalli tra il VII e il IV sec aC - da numerose città

Il buon Matteo ci potrebbe tenere una bella lezione in merito ...

 

Grazie, @numa numa troppo gentile, ma non potrei tenere nessuna lezione, specialmente su frazioni siciliane o Magnogreche di cui so poco o nulla.

Non sappiamo con certezza per cosa fu creata la moneta: c’è chi dice che le prime monete erano di valore troppo elevato per essere utilizzate negli scambi quotidiani; suggerendo invece un loro utilizzo come strumento di incasso dei tributi.

Che ci siano voluti secoli per trovare un mezzo efficace di incasso dei tributi, pare difficile da sostenere.

L’esistenza di piccolissime monete (penso all’1/192 di statere), anche se di valore assoluto ragguardevole, potrebbe far pensare ad altri scopi. Innegabile il fatto che nell’arco di una generazione il proliferare di piccole monete in argento testimoni un loro largo utilizzo quotidiano.

Penso che l’esistenza di piccole monete sia prova un po’ ovunque dell’esistenza di un bisogno di circolante per piccole transazioni. Prova, quindi, di una (più o meno) diffusa circolazione della ricchezza tra fasce sempre più ampie della popolazione. Forse è stata proprio questa la grande “innovazione” portata dalla moneta? Un'innovazione forse in precedenza considerata non accettabile da chi deteneva il potere?

 

Link to post
Share on other sites

6 ore fa, Matteo91 dice:

Penso che l’esistenza di piccole monete sia prova un po’ ovunque dell’esistenza di un bisogno di circolante per piccole transazioni.

Ne abbiamo già parlato molto, e come sai ritengo che questa necessità sia esistita più o meno da sempre, anche se non sempre ha potuto essere soddisfatta (o per mancanza di mezzi adeguati, come questi piccoli frazionali adatti allo scopo, o per volontà della classe dirigente di turno).

Edited by ART
Link to post
Share on other sites

  • 2 weeks later...
Matteo91

Dimenticavo di aggiungere che il riferimento bibliografico per queste frazioni è Hardaker T. The Mashaka fractional coinage of ancient India: a type catalog. Nasik, 1999.

Dovrei riuscire ad acquistarne una copia.

Link to post
Share on other sites

  • 7 months later...
Matteo91

Altro esemplare aggiunto in collezione.

Questa moneta ha viaggiato molto: coniata in India più di 2000 anni fa; acquistata in epoca recente da Robert Tye, numismatico inglese; venduta a un collezionista giapponese e alla fine giunta a me (peraltro, il caso vuole che io conosca Robert Tye!).

Domani proverò a classificarla meglio, per ora ecco le foto.

2B24A4C3-9C75-4B73-96F1-D7EB530AA6A8.jpeg

264B1A34-C00D-43FF-89FF-B6064A2FBDFD.jpeg

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.