Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
Rob_erto

monete Inglesi anno mille

Risposte migliori

Rob_erto

In un documentario della BBC sui Vichinghi vengono mostrate delle monete d'argento inglesi ritrovate in Danimarca. Da quel che ho capito (audio in inglese) sembrano rappresentare il re inglese Etelredo II e sono state coniate fra il 991 e il 997.

Quello che mi ha colpito è che molte monete risultano orribilmente piegate, il giornalista spiegava che era prassi comune all'epoca farlo per saggiare la qualità del metallo :o . Io ho sempre creduto fosse tipico dell'oro, ma non dell'argento! è possibile?

Di monetazione antica non so ancora nulla, però mi sono incuriosito, mi piacerebbe saperne di piu su questa moneta, tipo il valore, se è rara ecc.

Vi posto un paio di foto delle monete prese dalla tv:

monetajn3.jpg

particolarelp4.jpg

gruppodv3.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

simone

Io ricordo di aver visto (ma non ricordo quando) una moneta inglese d'argento brutalmente piegata :o Quindi, credo sia vero.

PS: costava poco e mi pentii di non averla presa :( Quanti errori faccio.... :( :( :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rob_erto

...mi stavo chiedendo...come potrebbe incidere sul valore numismatico di una moneta un trattamento del genere. Visto che cacciarsela fra i denti e morderla era un sistema usato per (as)saggiare :lol: il metallo secondo me non dovrebbe compromettere troppo il valore. Comunque mi sorprende che non si spezzino.

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

avgvstvs

Per avere informazioni sui prezzi e sulle tipologie, coinarchives e' perfetto:

http://www.coinarchives.com/w/results.php?...ch=Aethelred+II

E' interessante vedere come la memoria delle emissioni romane continuasse ad avere un'eco nell'iconografia della monetazione del tempo.

Ad esempio, un ritratto che richiama le rappresentazioni del IV-V secolo (con busto diademato):

http://www.coinarchives.com/w/lotviewer.ph...ID=182&Lot=1327

ma, ancora piu' interessante, un richiamo alle rappresentazioni degli antoniniani della seconda meta' del III secolo che, evidentemente, hanno avuto un certo successo visto che ancora attorno all'anno 1000 potevamo trovare busti corazzati con elmo radiato:

http://www.coinarchives.com/w/lotviewer.ph...ID=206&Lot=2068

Modificato da avgvstvs

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rob_erto

Grazie avgvstvs, bellissimo il sito linkato, lo metto subito fra i preferiti! ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa

Visto che a Rob erto piacciono i penny inglesi dell'anno 1000, eccone uno di Atelredo II con una criniera da punk "ante litteram"..

numa numa

post-4253-1172959381_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rob_erto

WOW! Ecco da chi hanno preso spunto i punk londinesi! :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa

Per rimanere in tema ecco due "penny" di due "storici" re inglesi che abbiamo studiato a scuola.

Notare il cipiglio severo di Guglielmo I che si addice ad un vero conquistatore...

post-4253-1173001621_thumb.jpg

post-4253-1173001685_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apulian
Per rimanere in tema ecco due "penny" di due "storici" re inglesi che abbiamo studiato a scuola.

Notare il cipiglio severo di Guglielmo I che si addice ad un vero conquistatore...

205396[/snapback]

belli entrambi.....

ma il re "punk" li batte tutti e due :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rob
Visto che a Rob erto piacciono i penny inglesi dell'anno 1000, eccone uno di Atelredo II con una criniera da punk "ante litteram"..

numa numa

205341[/snapback]

:D Grazie numma numma! Se comparati alle monete di zecche coeve, devo dire che i penny inglesi hanno una grazia tutta loro: anche i ritratti, pur non potendosi definire naturalistici, sono molto meno stilizzati di altri del continente. Tralaltro era raro vedere ritratti sui denari continentali, mentre i penny hanno sempre riportato l'effige del sovrano sul dritto - il che li distingue particolarmente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

yafet_rasnal

Il ritratto di Guglielmo e' in puro stile normanno-vichingo.

Vi faccio un paragone fra la moneta qui postata ed un sigillo della Rus' di Kiev (variaghi-normanni-vichinghi russi)

74001316.jpg

0614.JPG

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rob
Il ritratto di Guglielmo e' in puro stile normanno-vichingo.

Vi faccio un paragone fra la moneta qui postata ed un sigillo della Rus' di Kiev (variaghi-normanni-vichinghi russi)

206637[/snapback]

Bello! La monetazione vichinga è sicuramente poco conosciuta e seguita dalle nostre parti: mi ricordo di aver letto qualcosa del Grierson a proposito, dovrei andare a ripescarmelo. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

Rob, certo che se fossi stato anche tu a Monaco per dare un'cchiata allo stand di Spink... ;)

Ciao, P. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

avgvstvs
Bene, bene...visto che siete così bravi.... :P

curiosando nel sito della BBC ho trovato questo simpatico giochino sulle monete anglo-sassoni:

http://www.bbc.co.uk/history/ancient/anglo...xon_coins.shtml

Vediamo un pò se riuscite a risolverlo  ;)

206864[/snapback]

Molto carino davvero! :) (ho sbagliato proprio sull'ultima...)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rob
Bene, bene...visto che siete così bravi.... :P

curiosando nel sito della BBC ho trovato questo simpatico giochino sulle monete anglo-sassoni:

http://www.bbc.co.uk/history/ancient/anglo...xon_coins.shtml

Vediamo un pò se riuscite a risolverlo  ;)

206864[/snapback]

Proprio un gioco carino! :) Tutto giusto B) , ovviamente! (beh, la descrizione aiuta molto a piazzarli quasi tutti)

Grazie!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

Veramente carino! Gli inglesi sono insuperabili nell'insegnamento della storia ;)

(per la cronaca, le ho prese tutte... :P )

Ciao, P. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Horben Tumblebelly

Pensando un pò alle piegature nelle monete mi è venuto in mente un particolare. Un caro amico spagnolo mi raccontava che intorno al XV-XVI sec. era uso da quelle parti usare materiale argenteo (bottoni soprattutto, ma anche monete e tutto ciò che fosse di piccole dimensioni e credo di peso opportuno), per avere un riferimento per il peso durante le lavorazioni dei taller gioiellieri.

A questo punto mi pongo una legittima domanda: non è che possibilmente in Inghilterra in epoca anteriore si usasse fare lo stesso? E se sostituissero eventuali pesi monetari?

Poi potrebbe anche esserci una spiegazione di tipo mitico-superstiziosa, puro folkore insomma.

Bell'argomento per cui vale la pena indagare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Horben Tumblebelly

Certo che se anche fossero pesi monetali...trovarne veramente tante di monete così non sarebbe molto coerente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rob_erto

Dicevano che il ritrovamento era uno dei più consistenti mai avuti in Danimarca (120 esemplari), più che altro cercavano di capire se potesse essere il prodotto di una "DEINGELD" (se ho capito bene :unsure: ), cioè di quelle razzie o estorsioni a cui venivano abitualmente sottoposti gli abitanti delle coste inglesi; oppure un semplice tesoro appartenuto a qualcuno. Il fatto che le monete fossero tutte uguali faceva pensare alla prima ipotesi; così tante monete infatti potevano appartenere solo a qualche ricco commerciante ma già all'epoca spiegavano che nelle transazioni commerciali si usavano monete un pò di ogni tipo e provenienza.

p.s. cosa sono i taller gioiellieri?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rob_erto
Veramente carino! Gli inglesi sono insuperabili nell'insegnamento della storia ;)

207132[/snapback]

E' vero, è da qualche giorno che vado curiosando nel sito della BBC ed è incredibile quante informazioni si trovano e quanto bene sono presentate...facesse così anche la Rai! :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Horben Tumblebelly

Quello che mi ha colpito è che molte monete risultano orribilmente piegate, il giornalista spiegava che era prassi comune all'epoca farlo per saggiare la qualità del metallo  :o . Io ho sempre creduto fosse tipico dell'oro, ma non dell'argento! è possibile?

204786[/snapback]

Saggiare la qualità del metallo è sicuramente possibile. il fatto è che magari si poteva farlo anche attraverso strade diverse e non così estreme, tipo piccoli incisioni sul bordo della moneta...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Horben Tumblebelly
p.s. cosa sono i taller gioiellieri?

207337[/snapback]

Sarebbe un laboratorio di gioielleria.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Horben Tumblebelly
Dicevano che il ritrovamento era uno dei più consistenti mai avuti in Danimarca (120 esemplari), più che altro cercavano di capire se potesse essere il prodotto di una "DEINGELD" (se ho capito bene  :unsure: ), cioè di quelle razzie o estorsioni a cui venivano abitualmente sottoposti gli abitanti delle coste inglesi; oppure un semplice tesoro appartenuto a qualcuno. Il fatto che le monete fossero tutte uguali faceva pensare alla prima ipotesi; così tante monete infatti potevano appartenere solo a qualche ricco commerciante ma già all'epoca spiegavano che nelle transazioni commerciali si usavano monete un pò di ogni tipo e provenienza.

207337[/snapback]

I Vichinghi avevano moneta propria, ma per la stragrande maggioranza dei casi, utilizzavano monete straniere, frutto delle loro incursioni o semplicemente della fiorente attività di mercato (generalmente beni di lusso per l'epoca), e la cosa che siano tutte inglesi non deve quindi sorprendere. Il fatto che si usasse molto la moneta straniera (in maggioranza dirham), portò quidni ad una attività di coniazione complessivamente ridotta.

Che siano state ritrovate in Danimarca nemmeno deve sorprendere: i Normanni che attaccavano l'Inghilterra erano, al 90% dei casi, Danesi. E coloro che provenivano dalla Norvegia, dopo l'anno 1000 erano tuttavia ufficialmente Danesi.

Intorno all'anno mille, a dire la verità, le razzie in suolo britannico furono pochine, rispetto alle epoche precedenti. L'unica veramente degna di rilevanza fu la grande incursione tra il 1003-1004 del re danese Sven Barbaforcuta. Che siano frutto di questa operazione bellica??!?

Mah...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×