Jump to content
IGNORED

3 Lire 1717 battuto su frazione di Pezza della Rosa


Recommended Posts

hai ragione è battuto sulla pezza della rosa 1684, non ci avevo mai fatto caso! il modulo sembra più stretto, questo gli permetteva di stare nel peso.

Edited by dux-sab
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Supporter

Ho già visto delle 3 lire coniate su monete di Livorno, probabilmente in quel periodo, per qualche motivo che non conosco, hanno recuperato dei tondelli..

Link to comment
Share on other sites


Salve, bisognerebbe sapere il diametro di tali monete dei Savoia, per esperienza dico che il peso non va bene, quella dei Savoia 18 gr le pezze della rosa sono 25 gr le mezze pezze 12,7 gr..trovo molto difficile che riescano su un tondello a tenere stemma del diritto e data avendo 18 gr ma sembra proprio che da un lato del rovescio vi sia parte della corona aperta del 1684 e da una parte sotto la data 1684..se sapete il diametro ci togliamo il dubbio.

Le pezze della rosa di Cosimo III del 1684 furono coniate anche negli anni successivi in larga quantitá dopo il bando..fu cambiato il peso e il valore di poco, è quindi una tra le date se non la data più coniata anche negli anni seguenti sempre riportando la solita data impressa con leggere modifiche sia di conio al rovescio che al diritto. L'allegato mio esemplare del 1684 non riporta i gigli sulla palla alta concessi dal Re di Francia a Firenze.

La pezza della rosa ebbe largo consenso e larga diffusione per il mare portando con se il messaggio del Granduca e della città di Livorno da loro creata.

Saluti

Fofo

 

016.JPG

Edited by fofo
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


19 ore fa, UmbertoI dice:

@fofo magari tu sai dirci qualcosa

Buon anno, se la tua tesi fosse vera il diametro della pezza della rosa oscilla tra i 42/43 mm e il peso sui 25,6/26 gr le 3 lire dei Savoia sono 18 gr dovrebbe tornare però il diametro di poco inferiore, tipo dovrebbe essere vicino ai 40 mm..

Link to comment
Share on other sites


Posted (edited)
48 minuti fa, fofo dice:

Salve, bisognerebbe sapere il diametro di tali monete dei Savoia, per esperienza dico che il peso non va bene, quella dei Savoia 18 gr le pezze della rosa sono 25 gr le mezze pezze 12,7 gr..trovo molto difficile che riescano su un tondello a tenere stemma del diritto e data avendo 18 gr ma sembra proprio che da un lato del rovescio vi sia parte della corona aperta del 1684 e da una parte sotto la data 1684..se sapete il diametro ci togliamo il dubbio.

Le pezze della rosa di Cosimo III del 1684 furono coniate anche negli anni successivi in larga quantitá dopo il bando..fu cambiato il peso e il valore di poco, è quindi una tra le date se non la data più coniata anche negli anni seguenti sempre riportando la solita data impressa con leggere modifiche sia di conio al rovescio che al diritto. L'allegato mio esemplare del 1684 non riporta i gigli sulla palla alta concessi dal Re di Francia a Firenze.

La pezza della rosa ebbe largo consenso e larga diffusione per il mare portando con se il messaggio del Granduca e della città di Livorno da loro creata.

Saluti

Fofo

 

016.JPG

Ciao Foto, il diametro del 3 lire è 39mm, quello della pezza 41-43. Appena ho un attimo faccio due conti con una tosatura a 39mm e vediamo se si raggiungono i 18gr :)

Edited by UmbertoI
Link to comment
Share on other sites


Allora credo che la tua tesi possa essere vera, con il nuovo bando nel 1684 le pezze battute sino a quella data venivano dismesse e messe a peso e valore delle nuove regole internazionali come gli 8 reali sia messicani che Spagnoli..

 

Buon anno e complimenti x questo topic informativo e con questa moneta sensazionale e molto rara dei Savoia.

Saluti

Fofo

Edited by fofo
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Queste erano quindi le tre date demonetizzate e bandite dal corso monetale dal 1684 in poi per essere poi nuovamente emesse sia in data 1684 con nuovo peso e valore degli 8 reali Sivigliani e Messicani.

019.JPG

livorno-cosimo-iii-d-medici-6277626-O.jpg

IMG_20190106_182547_resized_20190405_115017704.jpg

Link to comment
Share on other sites


Supporter

Che belle conservazioni...

Comunque il tre lire di cui mi ricordo era sovraconiato su un tallero del porto di Livorno, quindi come pesi non ci saremmo per nulla.. 

Dovrei avere ancora una foto stampata da qualche parte di quella moneta, ma non ho tenuto traccia del peso, questo è stato un mio errore...

Link to comment
Share on other sites


Posted (edited)

Allora, dai miei calcoli, partendo da una pezza con peso 25g e diametro 43mm, tosandola sino ad un diametro di 38mm si ha una perdita in peso di 5.47g quindi una moneta approssimativamente di 19g, non è troppo lontana dalla realtà come ipotesi...

Visto che sembrate interessati aggiungo un altro paio di ipotesi campate in aria, molte delle battiture "a freddo" erano delle damnatio memoriae... non mi sembra scorresse ottimo sangue tra Cosimo III e Vittorio Amedeo, mi sbaglio?  e poi..il titolo del tre lire è Ag 917 😏...quello delle pezze? @fofo puoi aiutarci?

Qualcun altro che potrebbe essere interessato potrebbe essere @piergi00

Edited by UmbertoI
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Allego il bando, se ci fate caso al rovescio si vedono chiaramente oltre la data la quattro punte della corona aperta della pezza 1684..

L'argento per Cosimo III era di 920.

Rinnovo i Complimenti x la ricerca..

Screenshot_2021-01-01-13-18-26.png

Link to comment
Share on other sites


55 minuti fa, savoiardo dice:

Che belle conservazioni...

Comunque il tre lire di cui mi ricordo era sovraconiato su un tallero del porto di Livorno, quindi come pesi non ci saremmo per nulla.. 

Dovrei avere ancora una foto stampata da qualche parte di quella moneta, ma non ho tenuto traccia del peso, questo è stato un mio errore...

Il tollero del porto di Livorno non fu mai emesso un bando che ne limitasse l'emissione in corso e sancisse nuove regole, la pezza valeva 5 lire allo stesso valore degli 8 reali Spagnoli e Messicani.

Mentre il tollero del porto 6 lire ed è di peso maggiore.

Inoltre non esistono date di emissione del tollero di Livorno 1684. 

Saluti

Fofo

Link to comment
Share on other sites


Supporter
5 minuti fa, fofo dice:

Il tollero del porto di Livorno non fu mai emesso un bando che ne limitasse l'emissione in corso e sancisse nuove regole, la pezza valeva 5 lire allo stesso valore degli 8 reali Spagnoli e Messicani.

Mentre il tollero del porto 6 lire ed è di peso maggiore.

Inoltre non esistono date di emissione del tollero di Livorno 1684. 

Saluti

Fofo

Non dico che era di quella data, devo vedere se rintraccio qualche immagine... 

Link to comment
Share on other sites


Supporter

Ho solo  più questa "mezza foto" ma è ciò che mi rimane di una stampata del 2009, non so se si riescono a cogliere dei particolari...

20210101_134502.jpg

  • Confused 1
Link to comment
Share on other sites


Posted (edited)
1 ora fa, savoiardo dice:

Ho solo  più questa "mezza foto" ma è ciò che mi rimane di una stampata del 2009, non so se si riescono a cogliere dei particolari...

20210101_134502.jpg

Non sono convinto, ma sembrerebbe un tollero 1703-1704, gli unici con un busto paludato, ti ricordi che asta era?... che dite?

1 ora fa, fofo dice:

Allego il bando, se ci fate caso al rovescio si vedono chiaramente oltre la data la quattro punte della corona aperta della pezza 1684..

L'argento per Cosimo III era di 920.

Rinnovo i Complimenti x la ricerca..

Screenshot_2021-01-01-13-18-26.png

Grazie mille Fofo per il preziosissimo apporto, noi abbiamo solo riconosciuto dei particolari osservando una foto, tu sei un pozzo di conoscienza.

Edited by UmbertoI
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


3 ore fa, UmbertoI dice:

Non sono convinto, ma sembrerebbe un tollero 1703-1704, gli unici con un busto paludato, ti ricordi che asta era?... che dite?

Grazie mille Fofo per il preziosissimo apporto, noi abbiamo solo riconosciuto dei particolari osservando una foto, tu sei un pozzo di conoscienza.

Pozzo non direì, ma grazie dei complimenti, ho solo fatto piccole ricerche e approfondito qualcosina x via della passione numismatica niente più dell'amore e dell' inconfutabile legame stretto con esso.

Non credo che l'altro esempio sia un tollero..come detto precedentemente, a meno che non si veda il rovescio..

Diciamo che sulle pezze vi era un dato storico ben evidente oltre che il colpo d'occhio x la data 1684.

Saluti

Buon anno

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Supporter
54 minuti fa, fofo dice:

Non credo che l'altro esempio sia un tollero..come detto precedentemente, a meno che non si veda il rovescio..

No.. era un tollero, si vedevano le sagome delle barche, mi ricordo... ho fatto il grande errore di non acquistarlo subito e, nel mentre prendevo la decisione, mi è sfuggita ed ha preso il volo verso altri lidi... ho tenuto la foto per ricordarmelo, anche se rimarrà uno dei miei crucci maggiori... non era bello, ma non era caro.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Certe volte sfuggono, @savoiardo sicuramente avete una grande esperienza, se certe volte vi posso essere di aiuto partecipo volentieri.

Si ho notato che è un pezzo parecchio raro..

Saluti

Rodolfo

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.