Jump to content
IGNORED

Medaglia militare! scoperta in soffitta...


Recommended Posts

Lazza98

salve ragazzi, oggi sono andato nella vecchia casa del mio trisnonno ed ihn soffitta ho trovato questa splendida medaglia con annesso un "bollettino". Mi dispiace se vi ho disturbato ma per me questa "scoperta" è molto emozionante. Ho deciso di condividerla con voi perchè magari ce qualche appassionato che sa dirmi qualcosa di più. grazie mille e scusate ancora il disturbo :). 

P.S lascio le immagini nei commenti piu sotto perchè pesano troppo.

.

IMG_20210216_165541-min.jpg

.

IMG_20210216_165559-min.jpg

Link to post
Share on other sites

medaglia commemorativa delle operazioni militari in Africa Orientale, istituita con regio decreto 27 aprile 1936, n. 1150, fu una medaglia concessa dal   Regno d'Italia a tutti coloro che avessero preso parte alle operazioni militari in Africa orientale compiute dall'esercito italiano tra il 1935 e il 1936.

  • La medaglia è costituita da una disco di bronzo il ritratto di  Vittorio Emanuele 3 rivolto verso sinistra col capo scoperto, il tutto attorniato dalla legenda: "VITT · EM · III · RE · D'ITALIA · IMP · DI · ETIOPIA · " (Vittorio Emanuele III Re d'Italia Imperatore di Etiopia).
  • Sul retro si trova raffigurato uno scenario africano con monti e deserto affiancato sulla sinistra da un fascio littorio. In alto si trova la scritta: "AFRICA ORIENTALE", mentre sotto lo scenario si trova il motto: "MOLTI NEMICI, MOLTO ONORE", e la firma di Benito Mussolini.
  • Il nastro è a strisce nere e blu e poteva essere sormontato da una spilla a forma di gladio fiammeggiante per quanti avessero ricoperto il ruolo di combattenti attivi durante la campagna di operazioni militari in Africa orientale.
L'uso del "gladio romano" per i ruoli non combattenti fu abolito con il regio decreto-legge 23 luglio 1936, n. 1584[3], e poi nuovamente introdotto, ed esteso ad alcune categorie del personale civile, con il regio decreto 10 maggio 1937, n. 2463.
 
Il valore ( anche se credo che Lei lo terrà ) solo la medaglia col nastro siamo sui 50 euro , con l'attestato annesso qualcosa in più.
 
Saluti
 
Marco
Edited by Bradi
Link to post
Share on other sites

Aggiungo una cosa....Ho notato il natcrino bianco e blu, dovrebbe cercare bene in soffittà perchè attaccata ci doveva essere la croce come merito di guerra...allego una foto

300px-Croce_al_Merito_di_guerra_(regno).jpg

Edited by Bradi
Link to post
Share on other sites

Lazza98

@Bradi grazie mille per le informazioni gentilissimo e molto preparato :).

cercherò meglio se c'è anche la croce di guerra grazie ancora...

aggiungo solamente un'altra cosa' avete qualche consiglio per conservarla senza che si rovini? (sia la medaglia, sia il certificato).

Link to post
Share on other sites

4 ore fa, Lazza98 dice:

@Bradi grazie mille per le informazioni gentilissimo e molto preparato :).

cercherò meglio se c'è anche la croce di guerra grazie ancora...

aggiungo solamente un'altra cosa' avete qualche consiglio per conservarla senza che si rovini? (sia la medaglia, sia il certificato).

Io fossi in Lei ssendo un ricordo di famiglia la porterei da un corniciaio , sotto vetro e appesa al muro così non prende umido ( la carta )  .

Contento di esserLe  stato d'aiuto :)

Link to post
Share on other sites

5 ore fa, Lazza98 dice:

@Bradi grazie mille per le informazioni gentilissimo e molto preparato :).

cercherò meglio se c'è anche la croce di guerra grazie ancora...

aggiungo solamente un'altra cosa' avete qualche consiglio per conservarla senza che si rovini? (sia la medaglia, sia il certificato).

vedendo il documento spiegazzato sarebbe da "stirarlo" mettendolo all'interno di un bel libro o una enciclopedia di quelle mastodontiche...se la carta è umida io di solito la copro con del riso che assorbe l'umidità...ma delicatamente :)

Link to post
Share on other sites

sandokan
Supporter

Ciao Lazza98,

leggoo soltanto ora questa discussione, mi fa piacere che Bradi ti abbia già fornito una risposta esaustiva, perfetta.

Se intervengo è solo per dirti che il brevetto di nomina aggiunge sicuramente interesse e valore alla decorazione e ne aumenta anche il valore commerciale, anche se sono certo che tu non sia interessato a cedere questo toccante ricordo.

Il brevetto di nomina è però fortemente sciupato e andrebbe restaurato, altrimenti i microrganismi e le muffe che già lo hanno attaccato potrebbero continuare nella loro opera ed espandersi. 

Su questo argomento qualcosa ne so, per cui il mio consiglio è di contattare un corniciaio/antiquario, che sappia come trattare le carte (libri, pergamene, stampe, ecc.) : non basta eliminare le pieghe, sono le muffe a preoccupare.

Inoltre, un corniciaio frettoloso potrebbe incollare il brevetto - magari solo in qualche punto, sul cartone che costituisce il fondo della cornice, con conseguenze deleteria : purtroppo con il tempo queste colle si introducono nei pori della carta e le loro tracce risulteranno visibili anche a chi guarderà  il brevetto posta sotto vetro.   

Magari ti costerà di più, se fosse la mia la tratterei sicuramente nel modo che ho descritto.

Quanto alla Coce al Merito di Guerra : se hai solo il nastro ( mi pare di scorgere l'appiccagnolo ma non la decorazione) e ti manca la Croce, puoi facilmente trovarne una dell'epoca che deve essere identica a quella che ti ha mostrato Bradi per completare il ricordo del tuo trisnonno ;  in commercio costa poco, dato l'altissimo numero che ne è stato coniato.

L'importante è intervenire sul brevetto di nomina, te lo consiglio caldamente.

Un saluto a te e a Bradi.

@Lazza98    @Bradi

Link to post
Share on other sites

Lazza98
10 ore fa, sandokan dice:

Ciao Lazza98,

leggoo soltanto ora questa discussione, mi fa piacere che Bradi ti abbia già fornito una risposta esaustiva, perfetta.

Se intervengo è solo per dirti che il brevetto di nomina aggiunge sicuramente interesse e valore alla decorazione e ne aumenta anche il valore commerciale, anche se sono certo che tu non sia interessato a cedere questo toccante ricordo.

Il brevetto di nomina è però fortemente sciupato e andrebbe restaurato, altrimenti i microrganismi e le muffe che già lo hanno attaccato potrebbero continuare nella loro opera ed espandersi. 

Su questo argomento qualcosa ne so, per cui il mio consiglio è di contattare un corniciaio/antiquario, che sappia come trattare le carte (libri, pergamene, stampe, ecc.) : non basta eliminare le pieghe, sono le muffe a preoccupare.

Inoltre, un corniciaio frettoloso potrebbe incollare il brevetto - magari solo in qualche punto, sul cartone che costituisce il fondo della cornice, con conseguenze deleteria : purtroppo con il tempo queste colle si introducono nei pori della carta e le loro tracce risulteranno visibili anche a chi guarderà  il brevetto posta sotto vetro.   

Magari ti costerà di più, se fosse la mia la tratterei sicuramente nel modo che ho descritto.

Quanto alla Coce al Merito di Guerra : se hai solo il nastro ( mi pare di scorgere l'appiccagnolo ma non la decorazione) e ti manca la Croce, puoi facilmente trovarne una dell'epoca che deve essere identica a quella che ti ha mostrato Bradi per completare il ricordo del tuo trisnonno ;  in commercio costa poco, dato l'altissimo numero che ne è stato coniato.

L'importante è intervenire sul brevetto di nomina, te lo consiglio caldamente.

Un saluto a te e a Bradi.

@Lazza98    @Bradi

Ciao @sandokanma scherzi? Io ho voluto postare questa medaglia proprio perché magari c'era quelacuno di voi "esperti" che sapeva dirmi qualcosa di più e consigliarmi, tranquillo nessun disturbo :). Riguardo alla conservazione del brevetto, ti ringrazio tantissimo della risposta, adesso però sarà una sfida trovare un antiquario che tratti pergamene/carta nel modo giusto. (Online conosce qualcuno?) La ringrazio comunque e la saluto. Grazie @sandokan grazie @Bradi

Link to post
Share on other sites

3 minuti fa, Lazza98 dice:

Ciao @sandokanma scherzi? Io ho voluto postare questa medaglia proprio perché magari c'era quelacuno di voi "esperti" che sapeva dirmi qualcosa di più e consigliarmi, tranquillo nessun disturbo :). Riguardo alla conservazione del brevetto, ti ringrazio tantissimo della risposta, adesso però sarà una sfida trovare un antiquario che tratti pergamene/carta nel modo giusto. (Online conosce qualcuno?) La ringrazio comunque e la saluto. Grazie @sandokan grazie @Bradi

Lei di dov'è? per capire un pò se in zona ci sia una persona qualificata per fare un genere di lavoro che abbisogna di molta cura

Link to post
Share on other sites

Lazza98
Adesso, Bradi dice:

Lei di dov'è? per capire un pò se in zona ci sia una persona qualificata per fare un genere di lavoro che abbisogna di molta cura

Io sono di Rimini (Emilia-Romagna) :)

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.