Jump to content

Massimiliano Carretti
 Share

Recommended Posts

Buongiorno,

Mi auguro stiate tutti bene.

Mi chiamo Massimiliano, vi scrivo dal Sudafrica e per conto di un caro amico chiedo cortesemente se conosciate la medaglia/medaglietta/moneta devozionale/votiva qui sotto; la scritta da un lato recita "Pas Chris salv nos", mentre sull'altro non è decifrabile.
Il lato decifrabile è identico a quello visto in https://www.lamoneta.it/topic/55949-medaglia-da-intepretare/, mentre l'altro non sono riuscito a rintracciarlo sulla rete.

Ringraziando anticipatamente,

Distinti saluti.
Massimiliano Carretti

+27 64 9799 171 (Whatsapp e chiamate)
+39 39 6133 576 (solo SMS)

massimilianocarretti@email.it

massi.carretti@gmail.com



172663701_1771568893010928_2304757690710021388_n.jpg.e3f92db386e4485f84ce04bde8dc5d21.jpg    173137275_1173606909739838_4370203832652506957_n.jpg.f72adb16ec2de8e6b301d07115e14564.jpg

Link to comment
Share on other sites


Posted (edited)

Ciao

E' una medaglia votiva in bronzo/rame e come periodo penso risalga circa alla fine del '600 o ai primissimi anni del '700.

Al dritto sono rappresentati gli strumenti della passione di Cristo. In particolare al centro è rappresentato il volto di Gesù che venne asciugato dalla Veronica (il famoso volto di Manoppello) e dietro esso ci sono la colonna, in cui venne flagellato prima di essere crocifisso, insieme alla scala. A destra e sinistra ci sono rispettivamente la lanterna e la brocca con l'acqua mentre in basso a sinistra è presente il famoso gallo che richiama all'episodio evangelico del tradimento di Pietro che dopo aver rinnegato il suo maestro per 3 volte, udì il canto di un gallo e il tutto er stato profetizzato da Gesù stesso. Poi sempre in basso è presente la tunica e i dadi che richiamano all'episodio in cui dei soldati romani, dopo avergli strappato la veste, dato che era di ottima qualità, la tirarono a sorte giocando appunto a dadi. Il tutto è sormontato dalla colomba raggiante di luce che è la rappresentazione  dello Spirito Santo. la Legenda significa letteralmente: "Passione Di Cristo, salva noi.

Nell'altro lato è rappresentato Sant'Antonio da Padova con la tunica dell'ordine dei frati e a sinistra c'è Gesù bambino sopra una nube.

Conservazione discreta, peccato sia corrosa nel lato con sant'Antonio ma almeno l'appiccagnolo (gancetto in alto) è integro e ciò è un bene.

 

Edited by monetiere
Link to comment
Share on other sites


29 minuti fa, monetiere dice:

Ciao

E' una medaglia votiva in bronzo/rame e come periodo penso risalga circa alla fine del '600 o ai primissimi anni del '700.

Al dritto sono rappresentati gli strumenti della passione di Cristo. In particolare al centro è rappresentato il volto di Gesù che venne asciugato dalla Veronica (il famoso volto di Manoppello) e dietro esso ci sono la colonna, in cui venne flagellato prima di essere crocifisso, insieme alla scala. A destra e sinistra ci sono rispettivamente la lanterna e la brocca con l'acqua mentre in basso a sinistra è presente il famoso gallo che richiama all'episodio evangelico del tradimento di Pietro che dopo aver rinnegato il suo maestro per 3 volte, udì il canto di un gallo e il tutto er stato profetizzato da Gesù stesso. Poi sempre in basso è presente la tunica e i dadi che richiamano all'episodio in cui dei soldati romani, dopo avergli strappato la veste, dato che era di ottima qualità, la tirarono a sorte giocando appunto a dadi. Il tutto è sormontato dalla colomba raggiante di luce che è la rappresentazione  dello Spirito Santo. la Legenda significa letteralmente: "Passione Di Cristo, salva noi.

Nell'altro lato è rappresentato Sant'Antonio da Padova con la tunica dell'ordine dei frati e a sinistra c'è Gesù bambino sopra una nube.

Conservazione discreta, peccato sia corrosa nel lato con sant'Antonio ma almeno l'appiccagnolo (gancetto in alto) è integro e ciò è un bene.

 

Medaglia devozionale ibrida, francescana e passionista, XVIII sec.- Ciao Borgho

Link to comment
Share on other sites


3 hours ago, monetiere said:

Ciao

E' una medaglia votiva in bronzo/rame e come periodo penso risalga circa alla fine del '600 o ai primissimi anni del '700.

Al dritto sono rappresentati gli strumenti della passione di Cristo. In particolare al centro è rappresentato il volto di Gesù che venne asciugato dalla Veronica (il famoso volto di Manoppello) e dietro esso ci sono la colonna, in cui venne flagellato prima di essere crocifisso, insieme alla scala. A destra e sinistra ci sono rispettivamente la lanterna e la brocca con l'acqua mentre in basso a sinistra è presente il famoso gallo che richiama all'episodio evangelico del tradimento di Pietro che dopo aver rinnegato il suo maestro per 3 volte, udì il canto di un gallo e il tutto er stato profetizzato da Gesù stesso. Poi sempre in basso è presente la tunica e i dadi che richiamano all'episodio in cui dei soldati romani, dopo avergli strappato la veste, dato che era di ottima qualità, la tirarono a sorte giocando appunto a dadi. Il tutto è sormontato dalla colomba raggiante di luce che è la rappresentazione  dello Spirito Santo. la Legenda significa letteralmente: "Passione Di Cristo, salva noi.

Nell'altro lato è rappresentato Sant'Antonio da Padova con la tunica dell'ordine dei frati e a sinistra c'è Gesù bambino sopra una nube.

Conservazione discreta, peccato sia corrosa nel lato con sant'Antonio ma almeno l'appiccagnolo (gancetto in alto) è integro e ciò è un bene.

 

Grazie infinite Borgho e soprattutto Monetiere per la risposta dettagliata ed esauriente. 

Nel caso mi venisse chiesto, sapete forse se possa avere un determinato valore? 

Ringraziando in anticipo, 

Auguro una buona notte. 

Massimiliano. 

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.