Jump to content
IGNORED

1000 lire Roma Capitale PROVA


Re di denari
 Share

Recommended Posts

Buonasera a tutti gli appassionati. 

Con immensa gioia volevo condividere la mia nuova chicca che ho aggiunto in collezione. Non ho saputo resistere perché la mia collezione è partita da questa moneta ritrovata in un como' che apparteneva a mio Nonno. Ovviamente la 1000 lire in questione non era Prova... Ho voluto mettere in collezione qualcosa di speciale...e spero di riuscire ad aggiungere in futuro altre prove.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Supporter

Complimenti, un ottima moneta, è la tua prima prova?

Link to comment
Share on other sites


Congratulazioni, un traguardo ambito e non raggiungibile da tutti! 

Link to comment
Share on other sites


8 ore fa, Marfir dice:

Complimenti, un ottima moneta, è la tua prima prova?

Sì. Vedrò se mi capiterà qualche altra bella prova sotto tiro.... Vedo che comunque hanno quasi sempre richieste importanti.... Qualcuno vocifera che non hanno richiesta....ma a mio modo di vedere sono Monete particolari ed ambite...forse che richiedono un certo impegno economico....Ma penso che un collezionista della Repubblica Italiana sogna di avere in collezione una chicca del genere.

Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, Re di denari dice:

Sì. Vedrò se mi capiterà qualche altra bella prova sotto tiro.... Vedo che comunque hanno quasi sempre richieste importanti.... Qualcuno vocifera che non hanno richiesta....ma a mio modo di vedere sono Monete particolari ed ambite...forse che richiedono un certo impegno economico....Ma penso che un collezionista della Repubblica Italiana sogna di avere in collezione una chicca del genere.

Le prove hanno un loro mercato di nicchia, ovviamente, considerato anche il fatto che sono sempre monete costose. A me attirano per il loro significato e la loro rarità. Il settore è un po’ ondivago, a volte vanno su, a volte giù. Alcune poi sono addirittura iconiche come le 500 lire 1957 che molti considerano un errore su una moneta destinata alla circolazione mentre anch’essa in realtà è una prova. 

Link to comment
Share on other sites


Supporter
2 ore fa, Re di denari dice:

Sì. Vedrò se mi capiterà qualche altra bella prova sotto tiro.... Vedo che comunque hanno quasi sempre richieste importanti.... Qualcuno vocifera che non hanno richiesta....ma a mio modo di vedere sono Monete particolari ed ambite...forse che richiedono un certo impegno economico....Ma penso che un collezionista della Repubblica Italiana sogna di avere in collezione una chicca del genere.

Ottimo inizio allora :)

Saluti Marfir

Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, miza dice:

@Re di denari complimenti anche da parte mia. Almeno una "Prova" fa sempre la sua figura in una collezione 

Grazie. Concordo. Una prova in collezione è una chicca da inserire.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


  • 2 months later...

Mi unisco a questa discussione con la mia "prova" notando che si presenta in confezione (perfettamente integra) in "solitaria". L'acquistai ad un asta nel 1989. Se faccio una ricerca su internet, trovo che sono quasi tutte in confezione "doppia", cioè accanto alla prova vi è un esemplare della moneta che entrò in circolazione. Ora vi chiedo se qualcuno sa come mai. Fu fatta un'emissione con moneta singola e poi, con i due esemplari? Fu il contrario? Qualcuno sa aggiungere qualche notizia su questa differenza nella confezione?

2075119384_1.000Lire1970conf.prova.thumb.jpg.d2b07b9460141649d3486e2cf4a7b48e.jpg

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Coppia di monete più che degna di una bella collezione @Re di denari, anche io anni fa mi sono procurato una confezione come la tua.

Nelle aste si vedono anche delle PROVA non confezionate, ma secondo me sono meno interessanti anche per un eventuale piccolo investimento. Siamo ben lontani dal valore di alcune prove ben più rare (500 lire Dante del '65, per non parlare della iconica 500 lire caravelle del '57), ma comunque si tratta di una moneta che anche in asta si difende sempre bene, non mi pare che negli anni abbia perso di interesse.

Dal punto di vista iconografico, detto tra noi, non è delle più azzeccate: il D/ , autore Monassi, è una brutta copia del delicato volto femminile del denaro repubblicano della famiglia Aemilia (62 a.C.), mentre il R/ è  più riuscito: la rappresentazione del disegno michelangiolesco del pavimento della piazza del Campidoglio in Roma, autrice la allora giovane e bravissima medaglista e scultrice Laura Cretara. La prova singola di @El Chupacabra si vede con minor frequenza nelle aste, ma ignoro la sequenza di emissione delle due tipologie (singola e in copia con la moneta per la circolazione, come la tua), così come non è ufficialmente dichiarata né in un caso, né nell'altro la tiratura e motivo che ha indotto la Zecca a emettere questi due tipi di confezioni

Link to comment
Share on other sites


A rigor di logica, penso che la prima emissione sia stata la confezione con la singola moneta.

Poi la doppia, forse per mungere qualcosina in più ai collezionisti.

Difficile che sia avveuto il contrario. Non credo che avessero terminato gli esemplari non prova a disposizione da allegare insieme alle 2500 "Prova" 😄

Link to comment
Share on other sites


Vedo dalla discussione di 10 anni fa, che riporto qui sopra, che già si cercava una risposta all'interrogativo che ponevo...

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


Pur non arrivando a definirlo "gadget", concordo con chi disse che 2500 monete "Prova", e forse di più, è un po' risibile...

Ma si sa, al mercato si offre ciò che le persone chiedono.

Link to comment
Share on other sites


"Gadget" è una boutade gratuita...

Provo a fare un'ipotesi (del tutto gratuita, ma che mi sembra possa avere una logica): prima fu prodotta la confezione "in solitaria", forse come regalo ad alte cariche dello stato e/o per riceverne un eventuale giudizio, questo anche perché sembrano essere in numero esiguo (e non sembra esista un numero ufficiale di esemplari prodotti) ; ottenuto il "nulla osta" furono approntate le confezioni "in coppia" per i parlamentari (esistono quelle dedicate a Deputati e Senatori) ed in ultimo, le confezioni (sempre "in doppia") quelle per collezionisti (e non). Di queste confezioni con moneta "prova" e moneta "per la circolazione" sembra ragionevole il numero di 2.500: un migliaio per i parlamentari e circa 1.500 per il mercato. Ovviamente, resto sempre nella speranza di vedere confermata o nettamente smentita questa ipotesi.

Link to comment
Share on other sites


15 ore fa, El Chupacabra dice:

"Gadget" è una boutade gratuita...

Provo a fare un'ipotesi (del tutto gratuita, ma che mi sembra possa avere una logica): prima fu prodotta la confezione "in solitaria", forse come regalo ad alte cariche dello stato e/o per riceverne un eventuale giudizio, questo anche perché sembrano essere in numero esiguo (e non sembra esista un numero ufficiale di esemplari prodotti) ; ottenuto il "nulla osta" furono approntate le confezioni "in coppia" per i parlamentari (esistono quelle dedicate a Deputati e Senatori) ed in ultimo, le confezioni (sempre "in doppia") quelle per collezionisti (e non). Di queste confezioni con moneta "prova" e moneta "per la circolazione" sembra ragionevole il numero di 2.500: un migliaio per i parlamentari e circa 1.500 per il mercato. Ovviamente, resto sempre nella speranza di vedere confermata o nettamente smentita questa ipotesi.

ipotesi suggestiva ma, come si diceva allora, non si capisce da quale fonte il Gigante abbia ricavato questi numeri .

Rimane il fatto che in asta si vede più frequentemente la coppia, poi chissà se verrà fuori la verità (sicuramente la sa ancor oggi più di uno, almeno in Zecca). Concordo poi sulla mossa della Zecca per fare cassa con le prove dalle caravelle in poi .. ma potremmo dire la stessa cosa con le prove di VEIII e con le "serie per collezionisti". Per le seconde esistono quantomeno numeri ufficiali, ma a detta di alcuni, poco credibili nella real life.. ad ogni modo le prove hanno il loro fascino e NON sono comuni.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Non saranno comuni, ma si trovano tranquillamente in vendita.

Però non ho idea di quale sia il prezzo odierno. Qualcuno si sbilancia?

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.