Jump to content
IGNORED

Tirature e rarità lire


Recommended Posts

Sesterzi avvertimi

Buongiorno. Volevo sottoporvi un mio dubbio. Esistono dei documenti ufficiali,della Zecca o del Ministero del Tesoro,che indicano quante monete,per ogni anno e per ciascun valore monetale,siano state ritirate nel 2001 all'atto del passaggio all'euro? La domanda è tendenziosa. Prendiamo,come semplice esempio,le 20 lire del 1999,coniate, secondo il catalogo Gigante,in 500 mila esemplari. Se dai documenti ufficiali si evincesse che di quel tipo monetale e di quell'anno sono state ritirate,sparo un numero a caso,300 mila esemplari,la rarità e quindi il valore di quella moneta cambierebbe notevolmente, perché a disposizione ce ne sarebbero solo 200 mila. E questo discorso si potrebbe fare con qualsiasi moneta ancora in corso nel marzo 2001. È un pensiero fondato? Grazie a tutti coloro che daranno il loro parere.

 

Link to post
Share on other sites

TIBERIVS

Penso proprio che a questo quesito non ci sia risposta. Non penso ci siano dati ufficiali o non ufficiali su  ritiro di monete in lire, forse possono risultare le quintalate in peso di ciò che fu mandato in fonderia. 

Assurdo i tuo esempio  delle 20 Lire 1999, avrebbero dovuto pagare dei cernitori per selezionare i millesimi, contarli ecc ecc 

Saluti 

TIBERIVS 

 

Link to post
Share on other sites

Sesterzi avvertimi

Non la reputavo una cosa tanto insensata. Solo ad esempio,del 20 centesimi di Umberto I furono ritirati precisamente 88.765.996 pezzi (più di un secolo fa). Pensavo che nel moderno 2001,alla Zecca o chi per lei fosse interessato sapere quali e quante monete abbiamo ritirato dalla circolazione. L'utente Rick tempo fa pubblicò un resoconto dettagliato dei ritiri per quanto riguarda la vecchia monetazione. Pensavo ci fossero dati ufficiali anche per quanto riguarda la nuova monetazione. Scusate se vi ho tediato con tesi assurde.

Link to post
Share on other sites

Gallienus
1 ora fa, Sesterzi avvertimi dice:

Non la reputavo una cosa tanto insensata. Solo ad esempio,del 20 centesimi di Umberto I furono ritirati precisamente 88.765.996 pezzi (più di un secolo fa). Pensavo che nel moderno 2001,alla Zecca o chi per lei fosse interessato sapere quali e quante monete abbiamo ritirato dalla circolazione. L'utente Rick tempo fa pubblicò un resoconto dettagliato dei ritiri per quanto riguarda la vecchia monetazione. Pensavo ci fossero dati ufficiali anche per quanto riguarda la nuova monetazione. Scusate se vi ho tediato con tesi assurde.

Ti spiego il perché dell'assurdità della domanda.

Un conto è sapere quante monete per tipo siano state ritirate (e questo è possibile: non so se sia stato fatto, ma è possibile).

Ma sapere PER ANNO quante monete siano state ritirate, richiederebbe una verifica manuale.

Fai una prova: mucchio di monete da una parte, computer con programmino per segnare rapidamente di che anno sia ogni moneta... siamo ottimisti e rapidi, diciamo che servono materialmente circa 6 secondi a moneta, lavorando proprio a catena di montaggio. 6 secondi a moneta sono 10 monete al minuto, 600 monete all'ora, 4800 monete al giorno.

Se sono stati ritirati indicativamente 15 miliardi di pezzi, sarebbero richiesti oltre 3 milioni di giorni di lavoro per individuare l'anno di tutte.

Corrispondono, considerando il calendario di un operaio con domeniche, ferie e festività, a 12.500 anni. O più realisticamente 12.500 persone, per un anno.

Sai quanto costa assumere 12.500 operai e farli lavorare per un anno? Poco meno di mezzo miliardo di euro.

Mezzo miliardo di euro - senza contare il costo di spazi, strumenti, spese contabili e amministrative, quindi tenendoci proprio leggeri leggeri - per avere dei dati che non hanno nessuna utilità se non la curiosità di poter sapere quante 100 lire del 1979 siano state ritirate... dato che sarebbe inutile anche dal punto di vista collezionistico, dal momento che come è stato più volte fatto notare la tiratura di un pezzo non ne indica necessariamente la rarità...

Link to post
Share on other sites

Contento
prtgzn

Probabilmente è possibile sapere quante monete siano state ritirate, per esempio da 20 lire, ma credo impossibile sapere quante per anno. Solo gli anni a venire potranno darci un'idea del contingente di monete rimasto nelle tasche, nei cassetti  e negli album.

Link to post
Share on other sites

Saturno

Buongiorno,

posso dare il mio contributo alla discussione, aggiungendo, che , frequentando mercatini e bancarelle, mi imbatto , a volte in banchi che hanno contenitori pieni di lire repubblicane di tutti i tagli (da 5 a 500  lire) e svariati anni ; ma sono scatole grandi.

Per capirci , sono scatole di plastica del tipo che si comprano  per riporre le cose che a casa non servono ( vestiti, giocattoli, riviste...) e sono ricolme di monete !

L'idea che mi sono fatto è che in circolazione ci sono ancora milioni e milioni di monete repubblicane, ma anche del Vaticano e San Marino che non sono state portate al cambio, per svariati motivi (mi viene da pensare, la non convenienza del viaggio e dell'impegno , per via del fatto che si doveva andare alla filiale della Banca d'Italia. Non dimentichiamo che per fare 1 euro ci volevano 2000 lire circa, quindi 20 monete da 100 lire o 10 da 200 . Se uno aveva in casa, per esempio qualche spicciolo che faceva  si e no un paio di euro, non ci andava certo a cambiarle e magari abitava in un luogo dove la banca d'Italia non aveva filiali. Cose così.....)

un saluto a tutti

 

Edited by Saturno
Link to post
Share on other sites

Pierluigi 1965
6 ore fa, Saturno dice:

L'idea che mi sono fatto è che in circolazione ci sono ancora milioni e milioni di monete repubblicane, ma anche del Vaticano e San Marino che non sono state portate al cambio

Io direi che nelle casse dello stato al momento del cambio, oltre a milioni di monete, vi sono stati ammanchi di miliardi di lire.

Oltre agli esempi già indicati, non dimentichiamoci di quanti tesoretti sono stati trovati nei posti più impensabili perchè qualcuno li accumulava per risparmi o i salvadanai trovati colmi di monete e banconote.

Purtroppo quando sono stati rinvenuti dagli eredi nelle varie abitazioni, erano trascorsi i tempi del cambio in euro.

Comunque questo fa anche parte del gioco, ed è per questo che oggi possiamo anche andare a divertirci e rovistare nelle ciotole dei mercatini.

Un saluto a tutti.

 

Edited by Pierluigi 1965
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.