Jump to content
IGNORED

Un uovo millenario


Recommended Posts

Depresso
ARES III

Israele, trovato un uovo di gallina di 1000 anni

La fantastica scoperta durante gli scavi in un pozzo nero d'epoca islamica

Un uovo di gallina millenario, perfettamente intatto e conservato. La fantastica scoperta degli archeologi dell’Israel Antiquity Authority a Yavne – distretto centrale d’Israele – sta facendo il giro del Mondo. Durante gli scavi di un antico pozzo nero risalente al periodo islamico -circa 1.000 anni fa-, ecco spuntare l’uovo millenario.  Elie Haddad, Liat Nadav-Ziv e Jon Seligman, che stavano dirigendo i lavori nel sito archeologico facente parte del progetto Israel Land Authority nella città, hanno scoperto un’area industriale estesa risalente al periodo bizantino. Alcuni frammenti di guscio d’uovo recedenti, erano già stati rinvenuti, come ad esempio nella città di Davide e a Cesarea e Apollonia, ma nessun uovo di gallina era mai stato recuperato in perfetto 

stato di conservazione e integro come questo. Una scoperta sensazionale, dunque, perché difficilmente i gusci fragili delle uova non si rompono. Come sia finito l’uovo in quel pozzo, resta un mistero. Nella stessa fossa del periodo islamico, infatti, si trovavano bambole in osso di 1000 anni fa, usate come giocattoli.

Il recupero dell’uovo millenario

Nonostante l’estrema cautela con cui l’uovo è stato rimosso, il guscio è stato rotto, ma nel laboratorio di prodotti organici dell’Autorità per le antichità israeliane, l’ambientalista Ilan Naor ha riportato l’uovo nello stato in cui è stato trovato. Un uovo di gallina difficilmente viene recuperato intatto, come sostengono gli esperti, è molto più semplice trovare integro un uovo di struzzo dal guscio più spesso e resistente. La conservazione dell’uovo scoperto in Israele è evidentemente dovuta al microclima caratteristico del pozzo nero in cui è stato trovato. “Sfortunatamente, l’uovo aveva una piccola crepa sul fondo, ha spiegato Lee Perry Gal, dell’Israel Antiquity Authority e uno dei maggiori esperti di pollame del mondo antico, quindi la maggior parte del contenuto era fuoriuscito. Rimaneva solo una parte del tuorlo, che è stato 

conservato per future analisi del DNA”

Le uova, anche in epoca antichissima, erano considerate l’alimento proteico per eccellenza nel mondo ellenistico e romano antico. L’allevamento di pollame è stato introdotto in Israele 2.300 anni fa, ma nel periodo islamico, dal VII secolo d.C in poi, con il divieto di mangiare carne di maiale le famiglie avevano bisogno di un sostituto proteico  che non richiedesse particolari tecniche di raffreddamento o conservazione, e queste caratteristiche le ritrovarono proprio nelle uova e nella carne di pollo.

Link to post
Share on other sites

Depresso
ARES III

Israele, archeologi trovano un uovo intatto vecchio di 1000 anni e lo rompono per sbaglio - Foto

10:25, 10 Giugno 2021
 
Un giorno di mille anni fa una gallina a Yavneh ha deposto un uovo. Un uovo che non si è mai schiuso ed era rimasto conservato per tutto questo, finché gli artefici del suo ritrovamento non ci hanno fatto una frittata.

L'uovo si era conservato per tutti questi anni, poiché rimasto 'intrappolato' all'interno di un pozzo in un nugolo di rifiuti di consistenza soffice che gli garantivano un ambiente anaerobico.

Lo hanno poi rinvenuto gli archeologi dell'Autorità per le antichità israeliane, che sono riusciti miracolosamente a estrarlo intatto.

Siamo rimasti sorpresi di trovarlo: di tanto in tanto troviamo frammenti di gusci d'uovo, ma un uovo intero è straordinario", ha detto ad 'Haaretz' l'archeologo della IAA Alla Nagorsky, capo di questa parte dello scavo di salvataggio.
Israele, archeologi trovano un uovo intatto vecchio di 1000 anni e lo rompono per sbaglio
Israele, archeologi trovano un uovo intatto vecchio di 1000 anni e lo rompono per sbaglio
L'uovo si è però poi accidentalmente rotto in 
laboratorio ma per - parziale - fortuna un po' di tuorlo è rimasto nel guscio e servirà per analisi future del DNA, da cui ricavare informazioni utili sull'evoluzione dei polli.
La datazione dell'uovo è stata resa possibile dal fatto che è stato rinvenuto insieme a tre bambole in osso, tipiche di tutto il periodo abbaside, che va dal VII secolo alla fine dell'XI, e una lucerna ad olio, tipica appunto del tardo periodo abbaside, risalente a 1000 fa come spiegato sempre da Nagorsky.
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.