Jump to content
IGNORED

Venezia nell'Asta Pandolfini del 25 giugno 2021 a Firenze.


Recommended Posts

Press Pandolfini

IL DIPARTIMENTO DI NUMISMATICA INCASSA OLTRE 1.600.000

 

Il successo con cui si è chiusa la recentissima ASTA A TEMPO AUREA si è ripetuto puntualmente anche nella vendita dello scorso 25 giugno: in totale il dipartimento ha chiuso il mese di giugno con un incasso di oltre 1.600.000, un incremento del monte stime del 241%, una percentuale di lotti venduti del 97% e una media lotto di 2.437 euro.

Presi singolarmente o come quadro complessivo dell’attività del dipartimento sono dati di assoluto rilievo, che ne fanno l’indiscusso punto di riferimento del settore per il mercato italiano.

Venendo ai numeri, l’incasso totale della vendita di NUMISMATICA del 23 giugno è stato di oltre 950.000 euro, pari al 265% delle stime pre-asta, i lotti venduti sono stati 95% e hanno registrato una media lotto di 1.840 euro.

Di assoluto rilievo anche le cifre di AUREA, seconda vendita a tempo di monete e medaglie in oro targata Pandolfini, che ha chiuso con un incasso totale di 676.650 euro, 216% d’incremento sul monte stime, 223 lotti venduti su 225 e una media lotto molto alta di 3.034 euro.

 

NUMISMATICA 25 GIUGNO 2021

Entrando nel dettaglio della vendita di Numismatica, il cui successo è stato favorito da alcune rarità legate alla storia della Serenissima, a una nutrita presenza di oselle veneziane in oro e argento, e un’importante collezione di oselle di Murano composta da ben 88 pezzi, di cui 6 in oro, bisogna dire che i lotti di cui parlare sarebbero molti per importanza del conio, per i risultati raggiunti in assoluto e per l’incremento avuto come esito di gare combattutissime. Per questa cronaca ci limitiamo a quelli più evidenti come l’OSELLA D’ORO DA 4 ZECCHINI DEL 1783, tanto rara quanto ben conservata, che dai 4000 euro di richiesta ha chiuso una gara molto combattuta a 32.340 euro (lotto 359), mentre il MULTIPLO D’ORO DA 10 ZECCHINI ALVISE SEBASTIANO III MOCENIGO ha chiuso la licita a 28.750 euro (lotto 428).

E’ indubbio che le oselle veneziane hanno caratterizzato la vendita, per cui è bene ricordare anche che una OSELLA D’ORO DA 4 ZECCHINI DEL 1772, moneta molto rara sul mercato è passata in una nuova collezione per 20.000 euro (lotto 346), e che un’altra OSELLA D’ORO DA 4 ZECCHINI AN. IV (1691) FRANCESCO MOROSINI è passata di mano per 15.000 euro, quasi quattro volte la stima (lotto 420).

L’elenco sarebbe ancora molto lungo ma ci piace dare spazio ad altre aggiudicazioni interessanti come QUARTO DI DUCATO D’ORO DA 2 ZECCHINI PIETRO GRIMANI che a suon di rilanci è passato da 800 a 8.125 euro (lotto 435) o l’ancor più esponenziale aggiudicazione di una OSELLA 1677 ALVISE CONTARINI CVI DOGE all’insegna del gallo che sempre da 800 euro ha chiuso la gara a 12.500 euro (lotto 292).

Il catalogo si apriva con una cospicuo numero di lotti legati a Casa Savoia, tra questi spicca l’aggiudicazione a 13.965 euro della moneta in oro 100 LIRE AQUILA SABAUDA 1905 VITTORIO EMANUELE III (1900-1943) (lotto 244), poi, vero e proprio gioiello della numismatica era la moneta in oro TORINO REPUBBLICA SUBALPINA (1800-1802) 20 FRANCHI L’AN 9 che ora è di un nuovo proprietario per 10.000 euro (lotto 181) o, ancora, la rarissima moneta in oro 100 LIRE 1864 Torino VITTORIO EMANUELE II (1861-1878) che è stata aggiudicata a 9.375 euro (lotto 214).

Link to comment
Share on other sites


Con tutto il rispetto... base d'asta spesso ridicole, ovvio che le percentuali di realizzo siano così alte. Così come inserire i diritti nella lista delle aggiudicazioni. Capisco il marketing, però in questo caso l'informazione è un po' "macchiata". Comunque congratulazioni a chi si è aggiudicato uno o tanti lotti#

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.