Jump to content
IGNORED

Il metallo lucido delle monete.


fricogna
 Share

Recommended Posts

Salve

Qualche volta mi capita di imbattermi in monete che, anche se circolate, presentano i fondi di una particolare lucentezza. 

Ma è una cosa normale o c'è qualche trucco? Nel senso che, se il tondello è stato scambiato diverse volte durante la sua storia, e ciò si denota dall'usura dei rilievi, come mai i fondi si sono preservati e non presentano graffietti, anzi il metallo è addirittura lucido?

C'è qualcuno che può darmi una spiegazione?

Grazie

Link to comment
Share on other sites


Ciao e buona iornat posso pensare all'AEDTA ( acido etilen diammino tetracetico) ed agli ultrasuoni.. altri potranno esserti piùesustivi; buona giornata

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


  • 1 month later...
Il 23/8/2021 alle 12:40, fricogna dice:

Salve

Qualche volta mi capita di imbattermi in monete che, anche se circolate, presentano i fondi di una particolare lucentezza. 

Ma è una cosa normale o c'è qualche trucco? Nel senso che, se il tondello è stato scambiato diverse volte durante la sua storia, e ciò si denota dall'usura dei rilievi, come mai i fondi si sono preservati e non presentano graffietti, anzi il metallo è addirittura lucido?

C'è qualcuno che può darmi una spiegazione?

Grazie

Ciao @fricogna, ho qualche esemplare in argento nella mia Collezione che presenta i fondi lucidi.

Penso sia il risultato di più fattori: 

Se si tratti di prime battitura  in cui i conii madre si presentano "freschi" e privi di ossidazione metalliche, metodo conservativo, luogo in cui riposano le monete, come le si maneggiano. 

Condivido una Piastra di Ferdinando II del 1831, la foto non riesce comunque a catturare la lucentezza dei suoi fondi, ma dal vivo lo sono. 

IMG-20210930-WA0144.jpeg

Link to comment
Share on other sites


39 minuti fa, Rocco68 dice:

Ciao @fricogna, ho qualche esemplare in argento nella mia Collezione che presenta i fondi lucidi.

Penso sia il risultato di più fattori: 

Se si tratti di prime battitura  in cui i conii madre si presentano "freschi" e privi di ossidazione metalliche, metodo conservativo, luogo in cui riposano le monete, come le si maneggiano. 

Condivido una Piastra di Ferdinando II del 1831, la foto non riesce comunque a catturare la lucentezza dei suoi fondi, ma dal vivo lo sono. 

IMG-20210930-WA0144.jpeg

🔝🔝🔝

Link to comment
Share on other sites


9 ore fa, Rocco68 dice:

Ciao @fricogna, ho qualche esemplare in argento nella mia Collezione che presenta i fondi lucidi.

Penso sia il risultato di più fattori: 

Se si tratti di prime battitura  in cui i conii madre si presentano "freschi" e privi di ossidazione metalliche, metodo conservativo, luogo in cui riposano le monete, come le si maneggiano. 

Condivido una Piastra di Ferdinando II del 1831, la foto non riesce comunque a catturare la lucentezza dei suoi fondi, ma dal vivo lo sono. 

IMG-20210930-WA0144.jpeg

ma questa è una fantastica piastra in fior di conio. a me è capitato di vedere monete circolate che presentano ancora i fondi lucidi, nonostante l'usura del tondello.

 

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.