Jump to content
IGNORED

10 grana Carlo ll 1686


Recommended Posts

Ciao, approfittando di un po' di tempo libero sto risistemando numerose monete regalatemi moltissimi anni addietro da miei parenti. Tra queste posto foto di un carlino del Regno di Napoli (lo identificai già diversi anni fa') per chiedere un parere per quanto concerne la sua autenticità. Grazie a quanti mi dedicheranno il loro tempo. Alla prossima                            ANTONIO                                                                                                                   MM   23                                                    G   2,85                       

20210826_110244.jpg

20210826_110335.jpg

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


42 minuti fa, Pxacaesar dice:

per chiedere un parere per quanto concerne la sua autenticità.

Buongiorno , per me non ci sono dubbi sulla sua autenticità.

  • Like 1
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


Buonasera a tutti, @Pxacaesar, non conosco bene questo nominale al punto di potermi esprimere per l'autenticità, mi fido dei pareri di chi mi ha preceduto, però vorrei fare due osservazioni al solo scopo di approfondire l'analisi della moneta. Ovviamente con tutte le premesse del caso, potrei sbagliarmi. ? Una è in merito alla scritta HISP, da quelli che ho potuto visionare hanno tutti HIS. come riportato nel Magliocca e dalle foto riportate, dovrebbe essere Catalogato Magliocca 36 ma quella P in più non mi convince sulla catalogazione. Altra osservazione è in merito ad evidenti segni di ribattitura nella leggenda.

Cosa ne pensate? 

Saluti 

Alberto 

16300064236860.png

16300064369161.png

Link to comment
Share on other sites


17 minuti fa, Litra68 dice:

Buonasera a tutti, @Pxacaesar, non conosco bene questo nominale al punto di potermi esprimere per l'autenticità, mi fido dei pareri di chi mi ha preceduto, però vorrei fare due osservazioni al solo scopo di approfondire l'analisi della moneta. Ovviamente con tutte le premesse del caso, potrei sbagliarmi. ? Una è in merito alla scritta HISP, da quelli che ho potuto visionare hanno tutti HIS. come riportato nel Magliocca e dalle foto riportate, dovrebbe essere Catalogato Magliocca 36 ma quella P in più non mi convince sulla catalogazione. Altra osservazione è in merito ad evidenti segni di ribattitura nella leggenda.

Cosa ne pensate? 

Saluti 

Alberto 

16300064236860.png

16300064369161.png

Ciao,mi dispiace ma io non so proprio cosa rispondere. Non colleziono monete del regno e non ho competenza in materia. È una moneta regalatami una trentina di anni fa da una zia paterna. Spero che chi ha competenza su tale monetazione possa dedicarci un po' del suo tempo. Alla prossima               ANTONIO 

Link to comment
Share on other sites


Devo fare un piccolo appunto a me stesso, nell'appendice fotografica del Magliocca viene riportato foto della moneta catalogata al numero 36 dove effettivamente è presente la scritta HISP come la moneta di @Pxacaesar quindi abbiamo esemplari con la P ed esemplari senza la P, da quel che ho capito anni precedenti al 1686.

Resterebbe da approfondire la ribattitura volendo. ? 

Saluti 

Alberto 

Link to comment
Share on other sites


11 ore fa, Litra68 dice:

Devo fare un piccolo appunto a me stesso, nell'appendice fotografica del Magliocca viene riportato foto della moneta catalogata al numero 36 dove effettivamente è presente la scritta HISP come la moneta di @Pxacaesar quindi abbiamo esemplari con la P ed esemplari senza la P, da quel che ho capito anni precedenti al 1686.

Resterebbe da approfondire la ribattitura volendo. ? 

Saluti 

Alberto 

Ciao,non è il mio campo ma siccome la tua osservazione sulla presunta doppia battitura mi ha incuriosito ed avendo un po di tempo libero ho fatto una piccola ricerca in merito. Ho scritto presunta perché collezionando denari romani che venivano coniati a mano il fenomeno della ribattirura o scivolamento del conio è molto frequente da vedere sulle monete. È per quel che posso vedere non mi sembra il caso della moneta da me postata, tantopiu' che proprio negli anni di Carlo ll nel regno di Napoli si iniziò a coniare le monete col tornio e bilanciere in maniera definitiva , una sorte di macchinario che permetteva di imprimere molto meglio dritto e rovescio delle stesse facendole migliorare qualitativamente nel loro aspetto. Magari qualche esperto di tale monetazione avendone voglia e tempo può dare informazioni a tal proposito. Alla prossima                        ANTONIO 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Buongiorno a tutti, @Pxacaesarsi, in effetti dal 1680 si è passato al bilanciere e la tua moneta è stata coniata addirittura 6 anni dopo l'entrata in funzione di tali macchinari, sono d'accordo sul tentativo di approfondire la ribattitura. ?

Aspettiamo pareri più esperti. 

Saluti 

Alberto 

Link to comment
Share on other sites


20 ore fa, Litra68 dice:

Buonasera a tutti, @Pxacaesar, non conosco bene questo nominale al punto di potermi esprimere per l'autenticità, mi fido dei pareri di chi mi ha preceduto, però vorrei fare due osservazioni al solo scopo di approfondire l'analisi della moneta. Ovviamente con tutte le premesse del caso, potrei sbagliarmi. ? Una è in merito alla scritta HISP, da quelli che ho potuto visionare hanno tutti HIS. come riportato nel Magliocca e dalle foto riportate, dovrebbe essere Catalogato Magliocca 36 ma quella P in più non mi convince sulla catalogazione. Altra osservazione è in merito ad evidenti segni di ribattitura nella leggenda.

Cosa ne pensate? 

Saluti 

Alberto 

16300064236860.png

16300064369161.png

Buonasera a tutti,

ciao Alberto,avevo fatto qualche ricerca tempo fa perché avevo notato questa cosa,i risultati di questa ricerca sono che i 1684 sono tutti con HIS,nel 1686 e 1687 tutti con HISP,solo il 1685 detiene ambedue le varianti,ma è da sottolineare che è comune con HISP,molto rara con HIS...

il Magliocca ha probabilmente preso a campione solo il 1684 dove infatti è riportato in descrizione con HIS...

mentre nell'appendice fotografica il 35 ,che è un 1685, ha HISP che è la variante più comune,e il 36 è un 1686 che ha HISP....

Per i 1683 con ✠ sotto al busto e il 1684 con + sotto al busto sono ambedue con HIS...

Per la ribattitura non mi esprimo perché lo ritengo un difetto di coniazione per me irrilevante...

Spero di aver , almeno in parte, soddisfatto la tua curiosità...

  • Like 1
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.