Jump to content
IGNORED

Aiuto per un giorgino modenese


Desiré Fulchino

Recommended Posts

Posted (edited)

Buonasera a tutti, su di una asta mi sono aggiudicata questa piccola moneta definita "giorgino modenese" senza altre indicazioni se non "con contromarca giglio". 

Ora, non ne so nulla di queste monete ma mi ha incuriosito appunto questo giglio perché l'ho ricollegato alla Toscana ma... Cosa dovrebbe c'entrare la Toscana con l'Emilia Romagna? Insomma,non ne sto capendo nulla, sarebbe molto gradito un aiuto.. 

Grazie a chi risponderà. 

 

Ps: la foto del retro è nel secondo commento 

IMG_20240513_174231.jpg

IMG_20240513_174318.jpg

Edited by Desiré Fulchino
Link to comment
Share on other sites


Infatti. Il giglio di queste contromarche non c'entra nulla con la toscana. Così come la contromarca va vista nel suo insieme: giglio sul dritto e aquilette sul verso... due degli attributi tipici e originali dell'araldica estense (i gigli di Francia vennero concessi nel 1431 da Carlo VII re di Francia a Nicolò III d'Este, L'aquila bianca coronata vòlta a sinistra è l'elemento originale della famiglia). 

La moneta in questione è un giorgino emesso a nome di Francesco I d'Este (1630 - 1658), contromarcato durante il regno di Rinaldo I d'Este allo scopo di aumentarne il valore (a seguito dell'aumentato valore dell'argento) con delibera camerale del 1722...

La validità della contromarca venne sospesa nel 1726 quando iniziarono le emissioni dei giorgini di nuovo tipo con un minor contenuto d'argento.... anche se oggi si conoscono diversi esemplari datati 1726 e 1727 ( e quindi del nuovo conio, con minor titolo in argento) con contromarca.... probabile speculazione truffaldina che cercò di sfruttare il breve lasso di tempo intercorso fra la sospensione della validità della soppravalutazione delle contromarche e la sua reale applicazione...

Mario

 

 

  • Like 3
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


7 ore fa, mariov60 dice:

Infatti. Il giglio di queste contromarche non c'entra nulla con la toscana. Così come la contromarca va vista nel suo insieme: giglio sul dritto e aquilette sul verso... due degli attributi tipici e originali dell'araldica estense (i gigli di Francia vennero concessi nel 1431 da Carlo VII re di Francia a Nicolò III d'Este, L'aquila bianca coronata vòlta a sinistra è l'elemento originale della famiglia). 

La moneta in questione è un giorgino emesso a nome di Francesco I d'Este (1630 - 1658), contromarcato durante il regno di Rinaldo I d'Este allo scopo di aumentarne il valore (a seguito dell'aumentato valore dell'argento) con delibera camerale del 1722...

La validità della contromarca venne sospesa nel 1726 quando iniziarono le emissioni dei giorgini di nuovo tipo con un minor contenuto d'argento.... anche se oggi si conoscono diversi esemplari datati 1726 e 1727 ( e quindi del nuovo conio, con minor titolo in argento) con contromarca.... probabile speculazione truffaldina che cercò di sfruttare il breve lasso di tempo intercorso fra la sospensione della validità della soppravalutazione delle contromarche e la sua reale applicazione...

Mario

 

 

 

Ah ecco! Non sapevo nulla di tutta questa storia, non è per nulla l'ambito di mio interesse numismatico, ma siccome era la prima volta che vedevo una monetina così mi ha incuriosita e l'ho presa.. Grazie per la delucidazione

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.