Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
balkan

quadrigato

Risposte migliori

balkan

Ho avuto l'occasione di acquistare questa moneta che è un quadrigato tipo Giano bifronte Crawford 28/3 anni 225-212 a.C.. Le mie domande sono: vorrei approfondire la conoscenza di queste monete anonime ma non ho trovato nulla di specifico se mi potete indicare qualche pubblicazione attinente ve ne sarei grato. Secondo ,ho visto cercando sul web che lo stile è indicativo per la datazione. E' possibile saperlo?

repubblicaromanamonetazpi4.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

legionario

Per quanto riguarda lo stile e la loro datazione ho trovato qualcosa nel Roman Republican Coinage del Crawford

L’ordinamento della monetazione dei quadrigati è particolarmente difficile; i suoi differenti stili spesso riguardano sfumature quasi impercettibili; i ripostigli sono di scarso aiuto a causa della relativa pace nella prima parte della loro coniazione che non comportò il seppellimento di tesoretti; nell’ultimo periodo invece la sua svalutazione né impedì la tesaurizzazione. Solo dallo studio dei coni si può arrivare ad identificare dei gruppi dell’intera coniazione.

A – la sequenza principale dei quadrigati inizia (RRC 28/3) con un gruppo avente:

al D/ le teste in alto rilievo con riccioli circolari di capelli in cima e con basette lunghe, accurate e curvate.

Al R/ Giove e la Vittoria stanti nel carro e con la leggenda ROMA in incuso.

Come le emissioni si susseguono, il rilievo diviene più basso e il fianco del carro più allungato. In seguito il di dietro del carro cessa di essere ben evidenziato nel conio e la parte inferiore del vestito della Vittoria diviene visibile. La leggenda appare con un misto di lettere in incuso e in rilievo.

B – l’elemento distintivo della seconda sequenza (RRC 29/3) è la leggenda in incuso o in rilievo posta in una tavoletta della forma di un trapezio rovesciato.

C – la caratteristica di questa sequenza (RRC 30/1) è la posizione della Vittoria non nel carro ma più arretrata, sulla sponda laterale, così che l’intera figura è visibile. La leggenda ROMA è in incuso.

D – questa sequenza (RRC 31/1) è caratterizzata al D/ da un intaglio alla base del collo.

Ci sono poi 3 varietà di quadrigati senza nessuna assonanza con i gruppi precedenti:

RRC 32/1 : lo scettro di Giove è nodoso.

RRC 33/1 : il R/ è sui generis

RRC 34/1 : il D/ è unico nello stile

Sarebbe da eviterei di parlare della datazione delle varie sequenze perché si aprirebbe di nuovo l’annoso problema sulla datazione del denario ancora irrisolta.

Comunque:

la prima sequenza (A) è del 225 - 212 e dovrebbe essere attribuita alla zecca di Roma.

La seconda e la terza sequenza possono appartenere ad un'officina ausiliaria: la seconda è del periodo 217 - 214; la terza dal 216 al 214.

N.B. Ho eliminato i link a Coinarchive.com che avevo inserito in quanto non più attivi.

Metto il link del Catalogo Monete Romane riguardante questa didramma :

http://numismatica-classica.lamoneta.it/moneta/R-RC/24

Modificato da legionario
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

legionario

Per l’effigie del D/ l’ipotesi più ovvia, ossia che si tratti di Giano bifronte (la divinità più importante ed antica nella religione romana) sembra contraddetta dal fatto che la testa è imberbe e con aspetto giovanile, diversa quindi dalla tradizionale iconografia di Giano Quirino che si presenta sempre con folta barba.

Il Crawford propende quindi a vedere i Dioscuri (testa gianiforme dei Dioscuri), i quali, specie in quei tempi di guerra, avevano assunto il ruolo di protettori non solo della cavalleria e dell’esercito, ma anche dello stesso popolo romano, grazie al loro intervento alla battaglia del lago Regillo. Il dubbio è che non si hanno testimonianze circa la raffigurazione dei Dioscuri con la testa gianiforme e in ogni caso mancano i loro principali attributi che sono i pilei e gli astri.

Il Mattingly e la Breglia hanno suggerito che possa trattarsi di Fontus, il figlio di Giano. Il punto debole è che nella mitologia romana Fonto occupava una posizione trascurabile, riportato saltuariamente in auge dalla gens Fonteia per rivendicare la propria origine.

Una divinità gianiforme imberbe era venerata dagli Etruschi con il nome di Culsans e la sua testa fu riprodotta su monete fuse di Volterra (il dio etrusco era omologato al Giano romano).

Per il R/, sui motivi della presenza della quadriga, si potrebbe spiegare nel fatto che l’incisore-artista trovava numerosissimi modelli negli ornamenti dei più antichi templi romani e nella monetazione greca di un gran numero di zecche meridionali. L’incisore romano però non gli ha dato quel carattere agonistico tipico delle monete siciliane, ma un motivo essenzialmente religioso: l’artista pone sulla sua quadriga le maggiori divinità romane, Giove, Diana e la Vittoria.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

quattrino

Balkan,

complimenti per la splendida moneta :)

Legionario, grazie per le interessantissime informazioni. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

balkan

Grazie mille Legionario hai centrato in pieno le mie richieste. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

legionario

Per completezza allego la foto 33/1 tratta dal RRC.

Il R/ ha uno stile completamente differente da tutte le altre sequenze: lo stesso Giove appare in posizione maestosa, aitante.

Comunque in certi casi distinguere la 28/3 e la 30/1 non è semplice. ;)

post-4217-1185138683_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

caiuspliniussecundus

Balkan, complimenti per lo splendido quadrigato, una moneta in ottima conservazione e molto affascinante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rigo

Io oltre che con balkan, voglio complimentarmi con legionario per l'ottima e dettagliatissima monografia che si è preso la briga di scrivere.

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

meja

Mi associo ai complimenti sia a Legionario per la sua grande esperienza e disponibilità e a Balkan per la Splendida moneta.

Meja

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

deadhead

Il pezzo è di rara bellezza, come di raro fascino è il soggetto ritratto: Giano, il dio più antico dell'Urbe. Bei tempi quelli del cosiddetto "politeismo"... La butto sul polemico: ma sarebbe mai possibile oggi, non solo architettonicamente, la costruzione di un nuovo Pantehon??? Eeeh...mala tempora currunt.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giovenaledavetralla

Complimnti è una bellissima moneta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sesino

Che moneta!

Complimenti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Moneta Romana

Bonghjornu a tutti ,

socu numismatu di corsica é aghju scubertu vostru forum convivialu é interressante,

vi invighja una fotographia di un quadrigato di a mia collezzione

pudeti da mi informazioni in rapporto a 'ssa moneta ( zecca di Roma?? dati piu precisi que 225/215 ac)

conoscu i rifarenzi ma vulerebe sapé piu in rapporto a u stilu é a quella emizziona si refera a u meu esempiariu a vostru avvisu ,pensu che sarebe la prima ,la piu antica cu stilu pienamenti hellenisticu

vi ringraziu tutti è parduneti a mia lingua corsa difarenti de la vostra

:D :D :P

goodwq5.jpg

w650.png

post-10443-1220172001_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

centurioneamico

Moneta Romana potresti fornirci una foto del bordo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Moneta Romana

per il momento un aghju micca la me camera fotogarfica .ma il bordo de la moneta hé normale ...viene de una grande collezione ,un he micca una falza micca inquietudine :D :D :D :D :D (penso ché he questo chi te preocupa)

si posso fare una foto sta sera la envighjaré

grazie mille :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

centurioneamico

Hai afferrato perfettamente il senso della mia domanda, ma vedi, il fatto che questo pezzo giunge da un’ importante collezione non deve obbligatoriamente rassicurarci sulla sua autenticità.

Se puoi postaci, oltre alle immagini, anchepeso, diametro e sfasatura degli assis.

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Moneta Romana

grazi centuriano :)

il diametro hé de 24.8mm peso de 6.65grms ,sfasatura degli assis : 6 ora.. il bordo he sano la moneta hé stata martelata al origine.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

centurioneamico

Ok attendol e imaginiper una disamina finale :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Moneta Romana

scusa il diametro hé di 23.8mm

sta sera facciu foto del bordo

grazie mille :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Moneta Romana

Li fotografi del bordo de la moneta per ti centurioneamico

projet1fy1.jpg

é un detaglio de la patina

dethb4.jpg

ALORA CHE DIAGNOSTICO ? :huh:

post-10443-1220285564_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

brivido666

ciao a tutti, sono nuovo del forum!!!scusate se mi intrometto in questa discussione, è che non volevo aprirne un'altra con la stessa domanda......comunque se sbaglio chiedo scusa.

in ogni caso anch'io possiedo la stessa moneta che ora vado a mostrarvi:

siccome ho cercato già tramite internet e ho trovato varie informazioni, gradirei sapere il parare di alcuni esperti (voi) se possibile.

l'ho misurata e corrisponde ai 25mm di diametro, purtroppo il peso non riesco a verificarlo, ci vorrebbe una bilancia di precisione......

quando ho visto la datazione ci sono rimasto male, allora volevo sapere ciò che si domandano tutti: quanto vale??

ora vi mando anche il file del retro della monetagrazie in anticipo per l'attenzione

post-18690-1256836960,16_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

legionario

Ciao Brivido666 e benvenuto nel forum di Lamoneta.it :)

Purtroppo la "moneta" che hai postato è una riproduzione moderna di nessun valore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×