Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
tardino

sconosciuta

Risposte migliori

tardino

Carissimi , sopratutto : Augustus.

Non riesco ad identificare questa moneta che qui di seguito descrivo :

peso g.5,2

diametro mm 23-25 (ovale) spessore mm 2.4

metallo giallo da oro vecchio o brunito.

Due teste bifronte con in cima ,nell'interstizio tra le due teste,c'è una specie di trottola a spirale e la testa rivolta a sinistra che si vede benissimo, dovrebbe essere :Venere. Quella rivolta a destra ,che non si vede bene ,dovrebbe essere maschile.

Retro.

grande figura seduta su sedia Curule ,rivolta a sinistra. Nessuna legenda.

Grazie per la cortesia Francesco l'etrusco.

post-2452-1184869461_thumb.jpg

post-2452-1184869533_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tacrolimus2000

Se non fosse per il peso mi verrebbe da pensare ad un pentonkion di Rhegium; purtroppo dalle foto non vedo molto bene i dettagli.

Luigi

610091.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tardino

Carissimo Luigi ,

si la moneta è quella per il peso è evidente per me che la vedo,è molto inferiore perchè è consumata dal fuoco e dalla corrosione per favore dimmi tutti i dettagli .E' magnifico il modio sopra l'interstizio e sotto il modio ,che io dicevo fosse qualcosa a spirale, è in realtà il panno che si arrotola che le nostre donne mettevano sopra la testa per poter portare un recipiente :appunto modio o altro contenitore. L'unica cosa che non corrisponde è il metallo che la mia moneta è d'oro .Però l'esperienza nel pulire le monete antiche mi sono accorto che dopo aver tolto tutto il calcare o materiale inorganico la moneta d'oro rimane con una patina nera se non si procede con un altro tipo di pulizia ,e la prova l'ho postata in una mia discussione proprio ieri ed ho fatto vedere delle monete prima di pulirle e dopo pulite ed una di queste è un Dupondio d'oro di Augusto Imperatore ma molto rovinato Aspetto risposta con ansia :ne ho molte altre di cui triovare (l'autore) ! Grazie e ciao Francesco Tardino l'Etrusco

post-2452-1184923694_thumb.jpg

post-2452-1184923722_thumb.jpg

post-2452-1184923748_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numes

Caro Tardino,

mi sa che mi tocca di fare per primo la parte dell'antipatico ...ma il tuo metodo di pulizia non è del tutto corretto...insomma è troppo drastico ed elemini con la sporcizia anche la patina scorticando la moneta della sua partre migliore. I dupondi non sono mai d'oro...il metallo detto "oricalco" è una lega simile all'ottone, per questo, una volta ripulita sembra luccicare come oro! :(

anche le altre monete che ci hai mostrato come esempi del tuo lavoro di pulizia

http://www.lamoneta.it/index.php?act=Attac...e=post&id=30848

sono tutte "scorticate" e mostrano il metallo vivo ... una cosa che le deprezza irreparabilmente.

Da' un occhiata alla sezione dedicata al restauro:

http://www.lamoneta.it/index.php?showforum=77

poi "de gustibus..." ...in fondo uscite dalla zecca le monete non avevano patina e rilucevano del loro colore naturale...il problema però è che queste monete sono circolate e già pochi anni dopo l'emissione avevano sicuramente acquisito una patina scura; un po' come per i nostri Eurocent...una pulizia con "sidol" non riporterà mai la moneta allo stato di FDC. E' questo che rende una pulizia così radicale della moneta una modalità del tutto incoerente, infatti snaturando la moneta dai suoi attributi essenziali se ne provoca l'adulterazione e la perdita di valore.

Modificato da numes

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter

come dice numes..... de gustibus......

ma la moneta dopo secoli non dovrebbe tornare allo stato di nuova .... ma di antica..... con la sua vita addosso.... la sua patina ed il suo colore..... va bene togliere lo sporco... ma non tutte le ossidazioni.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sesino

E si purtroppo è troppo spatinata...

Non riuscivi a pulirla senza intaccare la patina?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rigo
si la moneta è quella per il peso è evidente per me che la vedo,è molto inferiore perchè è consumata dal fuoco e dalla corrosione per favore dimmi tutti i dettagli... ... L'unica cosa che non corrisponde è il metallo che la mia moneta è d'oro...

A parte le considerazioni di numes a cui mi associo sulla maniera drastica di pulire le tue monete, ritorno alla moneta che hai postato.

Il pentonkion di Rhegium (215-150 a.C.) che ha postato Luigi è una moneta in bronzo, mentre la tua è d'oro (?) e normalmente ha un peso tra i 10 e i 13 grammi. A me non risulta che esistano monete d'oro di questo tipo per Rhegium né per il Bruttium in genere. Detto questo effettivamente la testa gianiforme e l'Asclepio seduto con il suo famoso bastone la ricordano senza dubbio.

Penso che ci sia ancora da lavorare per l'identificazione.

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tacrolimus2000
L'unica cosa che non corrisponde è il metallo che la mia moneta è d'oro.

247724[/snapback]

Francesco,

risulta molto difficile credere che la moneta sia d'oro per due motivi (almeno): a) l'oro non si corrode in quel modo (neanche i tuoi trattamenti aggressivi possono avere causato quel danno, a meno che non hai usato acqua regia); b) il peso specifico dell'oro è circa doppio rispetto a quello del rame e anche più rispetto all'oricalco; il peso che indichi non è compatibile con un tondello dal modulo di 24 mm ca.

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×