Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
Claudius

410 sacco di Roma

Risposte migliori

Claudius

Suona particolarmente stridente sui nummi di Onorio battuti a Roma la frase VICTORIA AVGGG

E' singolare anche l'impressione di vedere l'espressione di arroganza nel volto dell'imperatore....mah voli di fantasia di appassionati tardo-romani :P :P :)

Nel caso specifico della leggenda sul retro si intuisce solo la prima parte

Mentro al diritto campeggia una bella VS che toglie ogni dubbio :lol:

Roba da quattro soldi per qualunque collezionista serio, ma molto preziosa per i pochi amanti del genere

A noi a cui piacciono le....... tardone!!! :D :D :D

post-1465-1186317080_thumb.jpg

Modificato da Claudius

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

chersoblepte
Suona particolarmente stridente sui nummi di Onorio battuti a Roma la frase VICTORIA AVGGG

E' singolare anche l'impressione di vedere l'espressione di arroganza nel volto dell'imperatore....mah voli di fantasia di appassionati tardo-romani  :P  :P  :)

251171[/snapback]

Davvero singolare... e curioso tanto quanto il fatto che egli finì i suoi giorni per "morte naturale" (colpito da idropsia) nel suo palazzo di Ravenna, dopo essere stato nominalmente Augusto per 30 anni: gli stessi in cui l'Italia pativa ripetute invasioni (da quelle visigote, per l'appunto, a quella di Radagaiso) e l'antica Capitale doveva subire l'onta del saccheggio, mentre il resto della pars Occidentis, se non in mano ai barbari, era sotto il controllo di usurpatori (come Costantino III).

L'espressione di arroganza di cui parla Claudius porta la memoria alle sprezzanti parole che l'imperatore rivolse ad Alarico in merito alle richieste avanzate dal re goto, occupato nell'assedio di Roma: il terzo in pochi anni, quello che portò al famoso sacco del 24 Agosto 410.

post-1130-1186326096_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apostata72

In effetti c'è da essere un pochino malati per preferire un pezzetto di ferraglia come il tuo victoria augg a.... per esempio un asse di nerone :lol: B)

ma tant'è.... ogni moneta è figlia del suo tempo e ne racchiude i suoi segreti profondi..

L'AE4 in esame deve appartenere ad Onorio come giustamente osservato.

Credo sia un Victoria AUGG dato che in quel periodo gli augusti sono Onorio e Teodosio II.... è anche vero che di lì a poco il numero di "G" viene messo un po' a caso in certe emissioni. Se è presente AUGGG si potrebbe pensare ad emissioni coincidenti con l'elevazione di Costanzo III a co-imperatore, ma si tratta solo di una mia ipotesi.

Questa è una tipologia, non comune, che viene collocata da qualche parte fra il 410 e il 423, in un periodo comunque tutt'altro che "morto", anzi, gravido di eventi importanti come la sistemazione dei goti, degli usurpatori, il foedus con vandali e suebi, la riorganizzazione della gallia, la detassazione delle regioni italiche devastate dai goti...

Nonostante la grande vitalità del suddetto decennio, le emissioni occidentali sono assai sporadiche e la qualità dei conì scarsa per gli AE4. Sebbene abbia a volte ipotizzato che i victoria augg come questo dovevano collocarsi poco dopo il sacco di roma, ora sono più orientato a collocarli nell'ultimissimo periodo di Onorio (420-423) per una maggiore analogia stilistica con gli ae4 di giovanni e di valentiniano iii...

Modificato da apostata72

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giovenaledavetralla

Anche se è una moneta da quattro soldi come dici tu, è molto belle e porta in se il valòore della storia, che non è poco.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

crivoz
In effetti c'è da essere un pochino malati per preferire un pezzetto di ferraglia come il tuo victoria augg a.... per esempio un asse di nerone  :lol:  B)

ma tant'è.... ogni moneta è figlia del suo tempo e ne racchiude i suoi segreti profondi..

Si ma ricordati che quasi tutti i collezionisti sanno "leggere" una moneta di Nerone..mentre queste sono per palati fini ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

agrippa

Grazie amici per avermi confermato su Onorio.

Da tempo le avevo classificate RIC X, Roma 1357 ...ma non avevo il coraggio di archiviare...

E ora permettetemi di aggiungere una mia modesta supposizione a quanto da Cludius e Apo dottamente detto.

Quiesta moneta, che a campione singolo potrebbe essere definita "carosata", in effetti come conio nasce AE3 ma ... quando entrò in produzione ( e qui Apo ci soccorre ), sicuramente dopo il sacco di Roma, il bronzo scarseggiava e si optò per un "flan" ridotto.

Corregetemi...

agri

PS Claudius come vedi anch'io ho l'officina S :D anzi è proprio la stessa :D :D :D

post-42-1186437696_thumb.jpg

Modificato da agrippa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apostata72

Ciao Agrì sono daccordo con la tua classificazione. :)

Sfortunatamente non sono in possesso di esemplari di questa importante tipologia, non ho quindi mai fatto un confronto di peso e di diametro fra i victoria augg di Onorio e gli AE3 del tipo urbsromafelix/gloria romanorum (con prigioniero e supplicante), i quali, quasi certamente, possiamo riconoscere come AE3/centenionali . Dagli esempi che vedo spesso in foto sono pero' orientato a considerare victoriaaugg un AE4 e non AE3 (carosato) come invece stabilito dal RICX. Nella dinastia teodosiana victoria augg è per tradizione il divisionale più piccolo, il nummo minimo, presentando caratteristiche di stile molto grezze rispetto agli AE3. Se victoria augg non fosse un AE4 non riuscirei ad immaginare che l'occidente non abbia prodotto AE4 nel lungo arco di tempo 410-423, periodo di gravissima crisi economica e, presumo, di grande "fame" di moneta spicciola...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Claudius
PS Claudius come vedi anch'io ho l'officina S  anzi è proprio la stessa  

:lol: :lol: :lol: ah ah ah ah ah ah ah ah :lol: :D

.....beh dai in fondo sempre sacco di Roma è, non più casa per casa ma direttamente dai vassoi degli amici :D :D

Modificato da Claudius

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Claudius

Ciao

concordo con Apo

L'esemplare postato da me e Agrippa (evidentemente passato di mano dopo il sacco di ......luglio :P :P ) e gli altri esempi sono evidentemente degli AE4

E sono AE4 anche i crudi esempi post-sacco degli VRBSROMAFELIX e non AE3 ridotti

In effetti RIC X sulle dimensioni a volte mi lascia perplesso, anche VOT PVB per il RIC è un AE3

Nel tardissimo impero, prima della riforma operata dagli Ostrogoti in Europa, dai Vandali in africa e dai Bizantini in Oriente, gli unici esempi di AE3 e anche AE2, possiamo considerare quelli delle emissioni di Cherson (rarissimi) e, volendo, anche i nummi di Maggiorano (che però non ho mai visto dal vivo....... :( )

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

agrippa

Grazie Apo.

Sul fatto che i tipi conosciuti sono battuti su tondello AE4 non c'è dubbio.

Io ho avanzato una stramba supposizione...cioè ipotizz che i coni fossero predisposti per essere AE3... ma poi, per le note vicissitudini, usati su flan AE4.

Sono altresi pronto a ricredermi quando qualcuno mi mostrerà un Onorio victoria della zecca di Roma con intera legenda sul dritto ....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Claudius

il problema relativo al fatto che non se ne vedano proprio di questi Onorio con leggenda completa (infatti si vedono sempre o solo HONORI oppure solo VS) è che ogni tanto questi ultimi vengono venduti come AVITVS.

Gli unici esempi che ho visto su internet di nummi venduti come AVITO sono invece del tutto simili ai nostri Onori.....

Persino l'esempio sulle tavole del RIC X della 1357 presenta una leggenda incompleta e la forma del tutto simile ai classici nummi AE4....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

agrippa

Grazie Claudius del conforto...

Sei perdonato per il sacco di Roma....quello dove sei stato colto con la mano dentro... :D :D :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apostata72

Se non ricordo male ho visto un VictoriaAugg con legenda intera :o giusto un mese fa, su forumancientcoins, il nummo era un AE4 ed è stato subito venduto ad un prezzo piuttosto alto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apostata72

Ci sei andato vicino Agrì,

verso Aprile, A. Marian (staff di forum) aveva messo la moneta da te linkata (come al solito incompleta la legenda) ed una compagna più bella nella sezione del forum intitolata "roman coins" (se la memoria non mi tradisce....).

Io stesso (fra gli altri) gli confermai che erano due nummi di Onorio per la zecca di Roma.

Un mese dopo, le due monete vennero messe in vendita a 85 e 95 $ rispettivamente... prezzi da mercato usa, dove le monete coniate dopo il 410 vengono pagate il doppio (o il triplo) del valore stimato qui da noi....

Modificato da apostata72

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

crivoz
Nel tardissimo impero, prima della riforma operata dagli Ostrogoti in Europa, dai Vandali in africa e dai Bizantini in Oriente, gli unici esempi di AE3 e anche AE2,  possiamo considerare quelli delle emissioni di Cherson (rarissimi) e, volendo, anche i nummi di Maggiorano (che però non ho mai visto dal vivo....... :( )

Anni fa su di un catalogo di Gorny era apparso un AE2-AE3 di Anthemius...me lo ricordo..purtroppo non ricevevo ancora tale asta per cui non riesco a risalire al numero. Mi pare che partisse da 1200 marchi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apostata72

Ciao Criv Potrebbe trattarsi un AE2/3 orientale, di quelli con l'imperatore che regge la croce o il pastorale, coniato eccezionalmente a nome di antemio (imperatore intimamente legato alla corte orientale)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Claudius
comunque $85 mi sembrano una follia.

85 dollari sono una cifra spropositata.....

Per carità è una bella monetina, leggibile e ben battuta ma il prezzo è fuori mercato

In pratica è pagato come un Giovanni

E pensare che fino a non molto tempo fa le trovavi a pochissimo spesso classificate come "barbariche".... :o :o anche da accreditati venditori...

AE2 di Antemio, mooolto interessante, riesci a recuperare una foto?

Giusto per perdere un po' di tempo a parlare di nummi, avete letto mai il volume il tesoro di Falerii Novi?

E' interessante perchè in quel tesoretto di nummi tardissimi hanno ritrovato alcuni esemplari riportanti il diritto di Antemio e il rovescio di Ricimero, e si parla di un Giovanni della zecca di Ravenna.... :blink: :blink:

Modificato da Claudius

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×