Jump to content
IGNORED

Regno di Napoli:::Le monete


Recommended Posts

Non ho la foto che chiedi, ma posso dare un contributo a questa discussione con una moneta senza sigle della zecca di Lanciano (come del resto sono tutte quelle senza sigla postate in questa discussione, dal periodo aragonese-spagnolo in poi).


ZECCA DI LANCIANO Filippo IV Tarì 1622

@@Reficul @@incuso @@Rapax @@dabbene

post-26393-0-51311400-1405097687_thumb.j

Edited by mero mixtoque imperio
Link to comment
Share on other sites


Non ho la foto che chiedi, ma posso dare un contributo a questa discussione con una moneta senza sigle della zecca di Lanciano (come del resto sono tutte quelle senza sigla postate in questa discussione, dal periodo aragonese-spagnolo in poi).

ZECCA DI LANCIANO Filippo IV Tarì 1622

@@Reficul @@incuso @@Rapax @@dabbene

Ti ringrazio, purtroppo anche i tarì di Filippo IV senza sigle non vengono considerati Lanciano da nessuno, ci sono anche i documenti che attestano la sua coniazione a Napoli, ecco la stessa moneta ma classificata Napoli da un noto commerciante. http://www.ebay.it/itm/261459303091?ssPageName=STRK:MEWAX:IT&_trksid=p3984.m1423.l2649

Ti ringrazio nuovamente e comunque per la tua gentile attenzione. :good:

post-8333-0-71403400-1405099805_thumb.jp

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Salve a tutti,

vorrei che deste un occhiata a questi 3 tornesi del 1793. Mi sembrano leggermente diversi da tutti quelli visti in vendita online, non posseggo un catalogo quindi mi sono dovuto arrangiare così...

La posizione della A. e della P. in special modo...

Penso che la risposta sia nel fatto che non conosco la tecnica di conio di questa moneta...

Qualcuno gentilmente mi spiega :)?

post-14169-0-83491600-1405100034_thumb.j

Link to comment
Share on other sites


Ti ringrazio, purtroppo anche i tarì di Filippo IV senza sigle non vengono considerati Lanciano da nessuno, ci sono anche i documenti che attestano la sua coniazione a Napoli, ecco la stessa moneta ma classificata Napoli da un noto commerciante. http://www.ebay.it/itm/261459303091?ssPageName=STRK:MEWAX:IT&_trksid=p3984.m1423.l2649

Ti ringrazio nuovamente e comunque per la tua gentile attenzione. :good:

I documenti di cui parli si riferiscono alle monete con sigle.

La moneta è la stessa.

Il venditore l'ha comprata per Napoli prima che venisse scoperto che era di Lanciano... ci sono i tempi tecnici...

A presto.

Edited by mero mixtoque imperio
Link to comment
Share on other sites


Salve a tutti,

vorrei che deste un occhiata a questi 3 tornesi del 1793. Mi sembrano leggermente diversi da tutti quelli visti in vendita online, non posseggo un catalogo quindi mi sono dovuto arrangiare così...

La posizione della A. e della P. in special modo...

Penso che la risposta sia nel fatto che non conosco la tecnica di conio di questa moneta...

Qualcuno gentilmente mi spiega :)?

Ciao @@cometarossa , grazie per il tuo intervento e benvenuto.

Ti riferisci alla posizione dei caratteri? Se così fosse è tutto nella norma, nella zecca di Napoli si punzonavano nei conii figure e caratteri senza tener conto della posizione precisa del conio precedente. Questo anche perchè venivano utilizzati punzoni mobili e non unici. In allegato un'immagine di uno simile, anche qui si notano piccole differenze di conio.

post-8333-0-15004100-1405100840_thumb.jp

Link to comment
Share on other sites


La moneta è la stessa.

Il venditore l'ha comprata per Napoli prima che venisse scoperto che era di Lanciano... ci sono i tempi tecnici...

A presto.

Beh, certo ......... comunque vabbè, dai ....... un po' di pazienza, su! :)

Link to comment
Share on other sites


Ciao @@cometarossa , grazie per il tuo intervento e benvenuto.

Ti riferisci alla posizione dei caratteri? Se così fosse è tutto nella norma, nella zecca di Napoli si punzonavano nei conii figure e caratteri senza tener conto della posizione precisa del conio precedente. Questo anche perchè venivano utilizzati punzoni mobili e non unici. In allegato un'immagine di uno simile, anche qui si notano piccole differenze di conio.

Ciao Francesco, grazie del benvenuto ;)

Ora si spiega la non omogeneità dei conii... in effetti era abbastanza logico :)

Posso abusare della tua/vostra gentilezza un'altra volta? La moneta in questione è considerata rara? E poi, una moneta in quelle condizioni come si colloca nella scala delle gradazioni?

Grazie!

Link to comment
Share on other sites


Ciao Francesco, grazie del benvenuto ;)

Ora si spiega la non omogeneità dei conii... in effetti era abbastanza logico :)

Posso abusare della tua/vostra gentilezza un'altra volta? La moneta in questione è considerata rara? E poi, una moneta in quelle condizioni come si colloca nella scala delle gradazioni?

Grazie!

Ciao, ma figurati, non abusi di nulla, per noi è un piacere aiutare gli altri. La publica da 3 tornesi del 1790 con le sigle del Planelli è rara, purtroppo lo stato di conservazione del tuo esemplare è particolarmente basso, l'effigie è pressochè illeggibile, per tanto direi che siamo sul q.MB, in questo stato se ne vedono in giro, il suo valore commerciale è sui 15 euro circa. Da non confondere con il grande valore storico e numismatico. Se vuoi approfondire l'argomento ti consiglio la lettura di qualche ricerca degli storici bollettini del CNN. http://ilportaledelsud.org/bcnn1965.pdf

Se invece vuoi approfondire qualcosa sulla figura del Planelli ti consiglio la lettura di questa discussione. http://www.lamoneta.it/topic/115773-piastra-1791-soli-reduci-documento-on-line/?hl=planelli#entry1316587

A presto! Anzi.. ....... alla prossima moneta! :good: :hi:

Edited by francesco77
Link to comment
Share on other sites


Chissà quale è più raro se il senza sigla o quello con la sigla G ...... :crazy:

Ho l'impressione che il ducato senza sigla sia più raro. Di quelli con la G ne ho visti di più. Interessanti le varianti riguardanti la corona sulla testa del re. Non vorrei sbagliarmi ma ricordo di aver visto nel catalogo NAC 16 del 1999 ben due esemplari aventi tali differenze.

Avevo fatto la richiesta giusto per vedere se qualcuno avesse annotato dei passaggi in aste e non del Ducato con la sigla G .... io avevo già fatto i miei controlli e posso assicurare che quello con la G secondo il mio parere è più raro del senza sigle, nelle ultime aste, credo di un paio d'anni il senza sigle è apparso almeno 4/5 volte....quello con la sigla .... nemmeno a parlarne (bisogna andare molto, ma molto indietro con il tempo) !! Anche nel catalogo la proporzione è a vantaggio di quello con le sigle

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-CV/26

Giusto per rimanere in tema discussione "Regno di Napoli" ecco un ducato con la sigla G ... ma questo è uno dei pochissimi esemplari conosciuti.

post-21354-0-21890500-1405106499_thumb.j

Edited by Rex Neap
Link to comment
Share on other sites


Avevo fatto la richiesta giusto per vedere se qualcuno avesse annotato dei passaggi in aste e non del Ducato con la sigla G .... io avevo già fatto i miei controlli e posso assicurare che quello con la G secondo il mio parere è più raro del senza sigle, nelle ultime aste, credo di un paio d'anni il senza sigle è apparso almeno 4/5 volte....quello con la sigla .... nemmeno a parlarne (bisogna andare molto, ma molto indietro con il tempo) !! Anche nel catalogo la proporzione è a vantaggio di quello con le sigle

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-CV/26

Giusto per rimanere in tema discussione "Regno di Napoli" ecco un ducato con la sigla G ... ma questo è uno dei pochissimi esemplari conosciuti.

Ottima ricerca Pietro, se non ricordo male ce n'erano diversi nell'asta NAC 16 del 1999.

Link to comment
Share on other sites


dall'asta Aureo & Calicò n°259 svoltasi a Barcellona il 24 aprile 2014

pubblico questo altro bel

Ducato:FERDINANDO il Cattolico(1504-1516) Zecca di Napoli oro

D/+FERNANDVS.D.G.R.AR.V.S. busto coronato a destra del Re

R/+FERDINANDVS.D.G.R.AV.S. ;stemma inquartato sovrastato da corona ed accantonato da I e T(sigle dell'incisore Giancarlo Tramontano)

La R di FERDINANDVS sopra una D

Riferimenti:Pannuti e Riccio 2;MIR 117/2;CRUSAFONT 3187 variante

il lotto aveva numero 704,partiva da una base d'asta di € 2500 ed è stato invenduto




--Salutoni
-odjob

post-1715-0-80515900-1405186594_thumb.jp

Link to comment
Share on other sites


Un simile gioiellino invenduto a 2500 euro? .......... allora ho ragione quando dico che son ragazzi? Ahahah

Link to comment
Share on other sites


Sempre dall'asta Aureo & Calicò del 24 aprile 2014 - lotto 847 proposto a €. 100,00 - aggiudicato ad €. 175,00

ZECCA di NAPOLI

Carlo V - Carlino senza sigla Pannuti e Riccio 37 - CNI 710

D/ CAROLVS IIIII RO IM nel campo testa con volto adulto del sovrano, barbuta, laureata e rivolto verso destra; bordo segmentato;

R/ REX.ARAGO.VTRISI in un circolo perlinato il Toson d’oro rivolto verso destra sospeso ad un nastro che unisce due rami di alloro, a dx del Tosne e alla sua sx due anelli ° ° sotto un'altro ° anello; bordo perlinato.

post-21354-0-42567900-1405201630_thumb.j

Edited by Rex Neap
Link to comment
Share on other sites


Ciao @@odjob ricordavo che questa moneta non fosse risultata invenduta, ma aggiudicata !! ma mi sono perso l'appunto, credo anche sopra i 3000 euro, qualcuno potrebbe verificare...grazie !!

Proprio guardando le aggiudicazioni della casa d'aste ho rilevato che il Ducato di Ferdinando il Cattolico non era stato aggiudicato

Link to comment
Share on other sites


Sempre dall'asta Aureo & Calicò del 24 aprile 2014 - lotto 847 proposto a €. 100,00 - aggiudicato ad €. 175,00

ZECCA di NAPOLI

Carlo V - Carlino senza sigla Pannuti e Riccio 37 - CNI 710

D/ CAROLVS IIIII RO IM nel campo testa con volto adulto del sovrano, barbuta, laureata e rivolto verso destra; bordo segmentato;

R/ REX.ARAGO.VTRISI in un circolo perlinato il Toson d’oro rivolto verso destra sospeso ad un nastro che unisce due rami di alloro, a dx del Tosne e alla sua sx due anelli ° ° sotto un'altro ° anello; bordo perlinato.

A parte il fatto che se fosse senza sigle sarebbe della zecca di Lanciano e non di quella di Napoli, in questo caso è effettivamente della zecca di Napoli perché la moneta reca il monogramma di Giovan Battista Ravaschieri sotto il collo del sovrano.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


A parte il fatto che se fosse senza sigle sarebbe della zecca di Lanciano e non di quella di Napoli, in questo caso è effettivamente della zecca di Napoli perché la moneta reca il monogramma di Giovan Battista Ravaschieri sotto il collo del sovrano.

e come lo sapevo che saresti intervenuto

rex neap ha lanciato l'esca e tu hai abboccato

Edited by odjob
Link to comment
Share on other sites


A parte il fatto che se fosse senza sigle sarebbe della zecca di Lanciano e non di quella di Napoli, in questo caso è effettivamente della zecca di Napoli perché la moneta reca il monogramma di Giovan Battista Ravaschieri sotto il collo del sovrano.

Lasciamo stare il solito commento su Lanciano, penso che in questo caso abbia ragione mero. Si tratta di un carlino con IBR in nesso sotto l'effigie di Carlo V e classificato al 37e del Pannuti e Riccio. Zecca di Napoli. Doveroso da parte mia sottolineare quando una volta tanto mero ha ragione. La linea della perlinatura al dritto è disallineata a causa di una ribattitura causando la copertura parziale dei rilievi del monogramma.

Link to comment
Share on other sites


Proprio guardando le aggiudicazioni della casa d'aste ho rilevato che il Ducato di Ferdinando il Cattolico non era stato aggiudicato

@@odjob ... ecco, secondo me c'è qualcosa che non è stato riportato correttamente....dai un'occhiata....che dici ? qui vedo scritto €. 4.000,00....mhà :unknw:

http://aureocalico.bidinside.com/it/auc/1/subasta-ramon-de-muntaner/2/

Un saluto.

Edited by Rex Neap
Link to comment
Share on other sites


@@odjob ... ecco, secondo me c'è qualcosa che non è stato riportato correttamente....dai un'occhiata....che dici ? qui vedo scritto €. 4.000,00....mhà

http://aureocalico.bidinside.com/it/auc/1/subasta-ramon-de-muntaner/2/

Un saluto.

Chiedo scusa a tutti...ho sbagliato io....ho confuso la stima, che era accanto al prezzo base, con l'aggiudicazione !! capita ... è la vecchiaia :unknw:

@@odjob

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Credo che questa moneta in questa discussione non debba mancare, anche perchè mi sembra che è la prima volta che appare sul mercato, monete così si vedono una sola volta nella vita:

Carlo II Re di Spagna con la madre Marianna d'Austria "reggente" (1665-1674) perchè il figlio Carlo aveva solo 4 anni quando ereditò la corona.

Le monete che includono in legenda il nome della madre sono a dir poco di un estrema rarità.

Alla Nomisma 49 lotto 1006 è apparso un esemplare da Tarì (PR 3) aggiudicato alla cifra di €. 13.000,00 ... il Pannuti e Riccio dicono che questa moneta, insieme al Ducato e al Mezzo Ducato del 1674 probabilmente possono essere considerate "coniazioni commemorative".

Interessanti invece sono questi 2 studi sul periodo .. redatti dal nostro curatore Francesco.

http://www.ilportaledelsud.org/monete_carlo_II.htm

Un saluto a tutti.

post-21354-0-72281200-1405459012_thumb.j

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites


Grazie Rex

purtroppo le foto pubblicate sul sito di Nomisma non riesco ad "estrapolarle",stesso dicasi per Inasta.

Hai fatto bene a pubblicare questo bellissimo Tarì del 1674 da cui si notano i costumi dell'epoca e dall'altro lato un bellissimo stemma in ornato.

Da notare anche al dritto come la scritta periferica sia compresa fra due cerchi lineari quasi per far risaltare ancor di più le due figure nel campo;inoltre notiamo come il bordo perlinato ,tipico delle piastre romane,impreziosisca la moneta rendendola non opportuna alla tosatura.

Proprio per la caratteristica perlinatura ritengo che anche questa moneta come tutte le coniazioni che vedono protagonisti Carlo e la madre siano state opera di Alberto Hamerani,come viene affermato anche dal libro di D'Andrea-Andreani-Perfetto per le coniazioni a riguardo

--Salutoni

-odjob

Link to comment
Share on other sites


  • Rocco68 pinned this topic
  • Rex Neap unpinned this topic

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.