Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
Al3

Cos'e'

Salve a tutti, mi sono appena iscritto e già chiedo il vostro prezioso aiuto.

Mi sapete dire cos'e' questa moneta?

Il suo peso se vi può essere d'aiuto e di 6.50 grammi.

Vi ringrazio anticipatamente.

post-9114-1207131118_thumb.jpg

post-9114-1207131127_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si tratta di un tornese emesso dalla zecca di Napoli a nome di Filippo III (1598-1621).

86

D/PHILIPP III . DG. REX. ARA. VT, Due bastoni decussati e incrociati cantonati da due fiamme e due pietre focaie, al centro acciarino.

R/Anepigrafo. Cornucopia con frutta e spighe curvata a sx, ai lati 16 1?, in ghirlanda.

La data se riesci a leggerla dovrebbe essere 1613 o 1616, entrambi rare, ma la 1613 più rara del 1616.

Il riferimento dovrebbe essere P/R n° 52.

fedafa

PS,

mi sembra affetta da cancro del bronzo, sul forum troverai i metodi per "curarla".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si tratta di un tornese emesso dalla zecca di Napoli a nome di Filippo III (1598-1621).

86

D/PHILIPP  III . DG. REX. ARA. VT, Due bastoni decussati e incrociati cantonati da due fiamme e due pietre focaie, al centro acciarino.

R/Anepigrafo. Cornucopia con frutta e spighe curvata a sx, ai lati  16  1?, in ghirlanda.

La data se riesci a leggerla dovrebbe essere 1613 o 1616, entrambi rare, ma la 1613 più rara del 1616.

Il riferimento dovrebbe essere P/R n° 52.

fedafa

PS,

mi sembra affetta da cancro del bronzo, sul forum troverai i metodi per "curarla".

331193[/snapback]

Grazie della risposta, non vorrei abusare della tua pazienza ma mi spieghi cosa intendi quando parli del riferimento?

Inoltre è possibile avere una quotazione di massima?

Grazie ancora.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il riferimento è al Pannuti/Riccio, la "bibbia" (al momento) per la monetazione di Napoli.

Per una quotazione, non saprei che dirti, il pessimo stato di conservazione non permette una valutazione oggettiva. In questo stato il valore (mia opinione) gira intorno ai 10-20 euro.

fedafa

P.S.

Benvenuto nel forum.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?