Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
gpittini

COSTANTE, MONETA DI ARELATE.

Risposte migliori

gpittini

DE GREGE EPICURI

Devo dire che ho qualche difficoltà con gli ultimi volumi del RIC...Questo AE 4 di Costante pesa 1,7 g. e misura 14-15 mm. Al D: CONSTANS-PF AUG.

Al R., GLORIA EXERCITUS; due soldati con al centro un labaro, che contiene la lettera C: che significa? Forse Constans? o Costantina (nuovo nome di Arelate)? Certamente non "Cristo", o almeno non penso, ci sarebbe stato il solito cristogramma. In esergo: SARL. Ecco il D.

post-4948-1207506071_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nikko

La scelta è tra RIC VII ARLES 57 o 58 a seconda che il capo sia rispetivamente solo con rosette oppure laureato e con rosette.....in entrambi i casi la rarità indicata dal RIC è C e comunque sarei più propenso per il primo caso.....

La lettera sul labaro non è una C ma bensì una G sul cui significato avanzo due ipotesi....magari sta ad indicare una particolare legione di stanza ad Arelate (esempio: RIC VII Arles 371 var con testa di toro sul labaro ad indicare la legione VIII AGUSTA di stanza ad Arelate ed il cui simbolo era proprio la testa di toro)

oppure si tratta di un semplice segno di zecca alla stregua di quelli che di solito si trovano nei campi.....

saluti

Modificato da Nikko

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini

DE GREGE EPICURI

Ti ringrazio molto !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Flavio

Ciao :)

Le lettere nello stendardo, tipicamente poi per le zecche della Gallia, sono i cosiddetti "mint sequence marks".

Rinvio al thread http://www.lamoneta.it/index.php?showtopic=26186 ed al thread www.lamoneta.it/index.php?showtopic=25858.

magari sta ad indicare una particolare legione di stanza ad Arelate (esempio: RIC VII Arles 371 var con testa di toro sul labaro ad indicare la legione VIII AGUSTA di stanza ad Arelate ed il cui simbolo era proprio la testa di toro)

332469[/snapback]

Ohibò :blink: questa 371 var con la testa di toro nello stendardo non riesco a trovarla sul RIC...posso avere un aiutino ??

Sapete...quando si parla d'esercito romano... :D

Un appunto...l'VIII Augusta (almeno quel che ne rimaneva) era nel IV secolo ad Argentorate, poi nel V pare (...ma proprio pare...) che Stilicone l'abbia precettata per combattere Alarico in Italia ( non credo abbia combattuto a Pollenzo, al limite dovrebbe essere tra i reparti sopraggiunti dopo...forse avrà combattuto a Verona).

Modificato da Flavio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

chersoblepte
magari sta ad indicare una particolare legione di stanza ad Arelate (esempio: RIC VII Arles 371 var con testa di toro sul labaro ad indicare la legione VIII AGUSTA di stanza ad Arelate ed il cui simbolo era proprio la testa di toro)

332469[/snapback]

Ohibò :blink: questa 371 var con la testa di toro nello stendardo non riesco a trovarla sul RIC...posso avere un aiutino ??

Sapete...quando si parla d'esercito romano... :D

Un appunto...l'VIII Augusta (almeno quel che ne rimaneva) era nel IV secolo ad Argentorate, poi nel V pare (...ma proprio pare...) che Stilicone l'abbia precettata per combattere Alarico in Italia ( non credo abbia combattuto a Pollenzo, al limite dovrebbe essere tra i reparti sopraggiunti dopo...forse avrà combattuto a Verona).

332549[/snapback]

Pare si tratti di una variante non presente sul RIC.

Per un'immagine ;):

http://www.wildwinds.com/coins/ric/constan...RIC_vII_371.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apostata72

Dalla notitia dignitatum (420 circa per la compilazione della parte occidentale) L'VIII augusta si trova in Italia "Intra Italiam cum viri illustris magistri peditum", quindi, secondo la consuetudine del V secolo di promuovere le poche legioni rimaste, la stessa è alle dirette dipendenze del magister peditum.

La mia sensazione è che Stilicone l'abbia richiamata dal Reno per fronteggiare i goti di Radagaiso nel 405

Modificato da apostata72

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Flavio
Dalla notitia dignitatum (420 circa per la compilazione della parte occidentale) L'VIII augusta si trova in Italia  "Intra Italiam cum viri illustris magistri peditum", quindi, secondo la consuetudine del V secolo di promuovere le poche legioni rimaste, la stessa è alle dirette dipendenze del magister peditum.

La mia sensazione è che Stilicone l'abbia richiamata dal Reno per fronteggiare i goti di Radagaiso nel 406

332590[/snapback]

Ciao apo :)

Eh si, dopo aver lasciato Strasburgo (locazione accertata epigraficamente almeno all'anno 371 d.C.) troviamo l'VIII sulla Notitia.

Sono gli "Octavani", prima unità comitatense ed ora (allora :D ) promossa unità palatina.

Quando si mossero da Strasburgo verso l'Italia ? Certamente prima di addivenire sotto al comando del Magister Peditum per Italia, ma nel 406 come Tu suggerisci o prima ?

Dubbio interessante ma temo obbligatoriamente destinato a restare senza risposta.

Da cosa deriva la Tua sensazione ? :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apostata72

Caro Flavio si sta nel campo delle ipotesi

i libri di storia c'insegnano che stilicone richiamò le truppe del reno e della britannia per fronteggiare i goti di alarico, quindi già nel 402 la legio VIII o buona parte di essa dev'essersi mossa da strasburgo.

Eppure l'impressione è che stilicone e alarico non abbiano mai avuto l'intenzione di arrivare allo scontro risolutivo. A Verona e pollenzo due generali dell'impero vogliono ribadire i rappori di forza, ben lungi dal volersi fronteggiare. Credo che l'esercito presentale italiano, gli ausiliari goti e un po' di limitanei fossero sufficienti allo scopo.

L'ondata devastatrice di Radagaiso richiese incece un intervento di forze massiccio (compresa la legio VIII) perchè in quel caso la marea di barbari andava annientata.

non a caso 4 mesi dopo ebbe luogo l'invasione del Reno, proprio perchè le frontiere vennero sguarnite in quell'anno...

tu che ne pensi?

Modificato da apostata72

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Flavio
quindi già nel 402 la legio VIII o buona parte di essa dev'essersi mossa da strasburgo.

332622[/snapback]

Già, ma purtroppo non c'è modo di sapere, come Tu giustamente dici, se si sia mossa l'intera unità o solo una vexillatio.

A proposito...ho letto da qualche parte (ma non mi sovviene dove) che nel De Bello Gildonico si ravviserebbe indicazione riferibile all'VIII legione.

Personalmente non sono convinto che nel 398 l'VIII sia stata inviata in Africa.

Tuttavia anche in questo caso...forse una vexillatio...perchè no ?

Ahinoi, quanti dubbi.

Certo che...se Claudiano fosse stato Ammiano... :D

Eppure l'impressione è che stilicone e alarico non abbiano mai avuto l'intenzione di arrivare allo scontro risolutivo. A Verona e pollenzo due generali dell'impero vogliono ribadire i rappori di forza, ben lungi dal volersi fronteggiare. Credo che l'esercito presentale e gli ausiliari goti fossero sufficienti allo scopo.

332622[/snapback]

Concordo.

Da cultore in particolare della battaglia di Pollenzo l'impressione è esattamente la stessa.

L'ondata devastatrice di Radagaiso richiese incece un intervento di forze massiccio perchè in quel caso la marea di barbari andava annientata.

non a caso 4 mesi dopo ebbe luogo l'invasione del Reno, proprio perchè le frontiere vennero sguarnite in quell'anno...

tu che ne pensi?

332622[/snapback]

Nonostante più d'uno affermi che Stilicone abbia sguarnito il Reno già dal 402, ragionevolmente, visto che nulla accadde fino al 406, non posso che pensarla come Te.

Purtroppo nulla ci viene in aiuto.

Modificato da Flavio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apostata72

Dobbiamo accontentarci di Claudiano e della sua adorabile prosopopea :D Devo rileggermi la guerra gildonica... tornando alla guerra gotica

dove Claudiano dice che il generale richiamò soldati dal reno anch'io scommetterei sulle vexillationes...a meno che non vogliamo ammettere che la legio VIII, venne chiamata in blocco in Italia una prima volta per far paura ad Alarico, poi, rispedita a strasburgo (o in svizzera) per un triennio, rientrò definitivamente in Italia nel 405... Mah...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×