Jump to content
IGNORED

Zecche altomedievali a Roma


Dan
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti,

scusatemi in anticipo se ho sbagliato l'inserimento di questo post in questa sezione, mi sono rifatto ai termini cronologici della sezione, ma l'argomento su cui chiedo aiuto non riguarda direttamente l'identificazione di una moneta...
...pardon... :)

Volevo chiedervi se avevate qualche suggerimento bibliografico sull'argomento zecche ed officine a Roma, dall'epoca costantiniana alla metà dell'VIII secolo, quando prende forma più nettamente la produzione di argenti su commissione papale.

In particolare, ma non credo che vi siano pubblicazioni su questo, sarei interessato all'ubicazione nel tessuto urbano di queste officine, e più in generale qualsiasi informazione inerente a queste officine operanti a Roma.

Attraverso le fonti classiche si può risalire con una discreta approssimazione alle officine operanti sino in età Teodoriciana, ma tra questa e l'VIII secolo la situazione si fa drasticamente più complessa e confusa.


Vi ringrazio in anticipo per qualsiasi indicazione e suggerimento... :)

Dan
Link to comment
Share on other sites


Ciao Dan e benvenuto :)

Pur collezionando monete papali i miei interessi non si spingono fino all'VIII secolo (al momento...) per cui non sono in grado di aiutarti nelle tue ricerche.

Spero comunque che altri possano darti una mano direttamente, o segnalandoti dei testi specifici, perchè posso immaginare le difficoltà che si incontrano in ricerche del genere, ubicare zecche o officine monetarie è cosa ardua anche per periodi più recenti, si pensi alle tante zecche provinciali riaperte da Pio VI sul finire del '700, di molte l'ubicazione resta solo ipotetica :rolleyes:

Saluto, RCAMIL B)
Link to comment
Share on other sites


grazie.. :)

...l'argomento in effetti è molto complesso e poco studiato, anche per una città come Roma si hanno poche informazioni, sia dal punto di vista filologico e storiografico che prettamente archeologico.

Di sicuro c'è ben poco, il panorama del circolante, soprattutto il minuto bronzeo, era assolutamente caotico, a Roma si sovrapponevano emissioni locali con nominali nordafricani, orientali, addirittura anglosassoni, per non parlare poi delle emissioni tardo romane che hanno continuato a circolare in certi casi sino al VII secolo, delle imitazioni barbariche..ecc...

i metalli nobili invece erano rappresentati da pezzi bizantini e longobardi.

Proprio la produzione locale di questi nominali in bronzo mi attirava, essa cessò completamente nel corso dell'VIII secolo.

ciao
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.