Jump to content
IGNORED

medaglioni e contorniati capitolini


spitz
 Share

Recommended Posts

Supporter

DE GREGE EPICURI

Sono al di là di ogni aggettivo. Io però, nella mia ignoranza, avrei chiamato "contorniati" quelli che loro definiscono "medaglioni cerchiati" e viceversa "medaglioni" gli altri. Qualcuno mi spiega?

Link to comment
Share on other sites


  • 3 weeks later...

Approfitto delle belle immagini di alcuni contorniati per riportare qualcosa circa queste pseudo-monete prodotte nel periodo che va dall'imperatore Costanzo II ad Antemio. I contorniati vennero prodotti in bronzo sia mediante coniazione che per fusione e presentano spesso dei graffiti. Il loro peso oscilla dai 20 ai 40 grammi ed al dritto hanno come tipo un busto; al rovescio presentano, invece, scene varie e molte di esse alludono ai giochi del circo.

I ritratti presenti al dritto citano in maniera varia il mondo dell'antichità greca: Alessandro Magno, Omero, Pitagora o gli uomini dell'alta cultura romana come il poeta Orazio. Vi si riscontrano anche rappresentazioni di divinità e ritratti di imperatori storicamente antecedenti come Nerone e Traiano. I ritratti degli imperatori, infatti, non sono necessariamente coevi a quelli della produzione del manufatto.

Il solco che segue circolarmente la circonferenza del campo venne procurato mediante il tornio ed ha fornito il nome moderno di "contorniati".

Tali bronzi sono stati probabilmente confezionati da officine private e si deduce ciò dai numerosi errori presenti nelle legende, soprattutto in quelle che prevedevano la traduzione di termini greci. La qualità stessa dell'incisione è spesso poco curata e non paragonabile all'alta qualità di quelle delle zecche dell'Impero.

Le ipotesi circa la funzione dei contorniati sono sempre state numerose e quello che risulta essere il maggiormente probabile collegamento fra la loro natura ed il loro impiego è l'ambiente del circo-spettacolo.

A. Alföldi, in "Die Kontorniaten" propone una spiegazione molto originale di questi oggetti che, a suo giudizio, avrebbero rappresentato una forma di propaganda filopagana organizzata dall'aristocrazia anticristiana. I contorniati sarebbero stati, allora, dei doni distribuiti alla plebe all'inizio del nuovo anno.

Tale lettura suscitò molte dispute alimentate anche dal fatto che su diversi contorniati si ritrovano sia incise che graffite le lettere PE che alcuni (Margherita Guarducci, Il fenomeno del simbolismo alfabetico, in: Quaderni dell'Accademia Nazionale dei Lincei, 62, 1964, 475) considerano un'allusione a Petrus e quindi ad un'origine cristiana dell'oggetto. La lettura a favore della tesi dell'Alföldi fu quella di intendere PE come "Perennitas" oppure "palma et laurus" in virtù degli omaggi concessi ai vincitori dei giochi circensi.

http://www.coinarchives.com/a/lotviewer.ph...27&Lot=1151

Enrico

Edited by minerva
Link to comment
Share on other sites


Approfitto delle belle immagini di alcuni contorniati per riportare qualcosa circa queste pseudo-monete prodotte nel periodo che va dall'imperatore Costanzo II ad Antemio. I contorniati vennero prodotti in .in maniera varia il mondo dell'antichità greca: Alessandro Magno, .

http://www.coinarchives.com/a/lotviewer.ph...27&Lot=1151

Enrico

belli e interessante la spiegazione di enrico...

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.