Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
ernesto63

approfondimento satinatura 100 lire

Recommended Posts

ernesto63

satinatura ....tipo di lavorazione effettuata per rendere opache le superfici di metalli preziosi come oro ed argento

sto osservando alcune monete satinate nell'ultima asta di inasta (100 lire vetta e fascione)
la definizione di FDC per questo tipo di monete implica la satinatura intatta? oppure valgono le condizioni necessarie per definire fdc le altre monete che non hanno subito questo trattamento?

grazie
ernesto

Share this post


Link to post
Share on other sites

cembruno5500

Del fascione, pochissimi esemplari vennero coniati in FS (fondo specchio).

La quasi totalità vennero sabbiate dopo la coniazione come la Vetta,

non ebbero corso legale, pertanto se si trova una di queste monete in conservazione FDC,

sono da ritenersi FDC in tutti i sensi. (Se ho ben capito la domanda) :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

piergi00

Aggiungo questa domanda per gli esperti della tecnica di satinatura

Poniamo il caso di satinatura non intatta e/o parziale e' possibile abillmente rifarla con una nuova sabbiatura ?

Edited by piergi00

Share this post


Link to post
Share on other sites

niko
Del fascione, pochissimi esemplari vennero coniati in FS (fondo specchio).

4.

saluti,

N.

Share this post


Link to post
Share on other sites

cembruno5500

Grazie niko, ma lo sapevo ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

niko
Grazie niko, ma lo sapevo ;)

era per completezza d'informazione. :lol:

mi riferivo cmq al fascione.

- articolo PN n. 228 pag. 5

- Asta Santamaria 28-V-1926, nota.

saluti,

N.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guest utente3487
Del fascione, pochissimi esemplari vennero coniati in FS (fondo specchio).

La quasi totalità vennero sabbiate dopo la coniazione come la Vetta,

non ebbero corso legale, pertanto se si trova una di queste monete in conservazione FDC,

sono da ritenersi FDC in tutti i sensi. (Se ho ben capito la domanda) :rolleyes:

Scusami, ma da dove hai preso la notizia degli esemplari in FS?

Share this post


Link to post
Share on other sites
cembruno5500
Del fascione, pochissimi esemplari vennero coniati in FS (fondo specchio).

La quasi totalità vennero sabbiate dopo la coniazione come la Vetta,

non ebbero corso legale, pertanto se si trova una di queste monete in conservazione FDC,

sono da ritenersi FDC in tutti i sensi. (Se ho ben capito la domanda) :rolleyes:

Scusami, ma da dove hai preso la notizia degli esemplari in FS?

Del fascione, pochissimi esemplari vennero coniati in FS (fondo specchio).

Queste notizie sono presenti su qualsiasi catalogo (anche su molti libri vedi esmpio: Montenegro REGNO D' italia)

Share this post


Link to post
Share on other sites

cembruno5500

Chiaramente, inducendo e sperando che siano vere. Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guest utente3487
Del fascione, pochissimi esemplari vennero coniati in FS (fondo specchio).

La quasi totalità vennero sabbiate dopo la coniazione come la Vetta,

non ebbero corso legale, pertanto se si trova una di queste monete in conservazione FDC,

sono da ritenersi FDC in tutti i sensi. (Se ho ben capito la domanda) :rolleyes:

Scusami, ma da dove hai preso la notizia degli esemplari in FS?

Del fascione, pochissimi esemplari vennero coniati in FS (fondo specchio).

Queste notizie sono presenti su qualsiasi catalogo (anche su molti libri vedi esmpio: Montenegro REGNO D' italia)

Appunto: posso assicurarti che non esiste alcun documento ufficiale che riporti l'uso di tondelli lucidati e/o fondo specchio.Lo stesso Lanfranco (direttore della zecca dal 1910 al 1929) in merito a questa moneta in FS non dice assolutamente nulla. Io credo che queste notizie vadano prese con le molle....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest utente3487

Lo stesso dicasi per gli esemplari da lire 5 1901 fondi lucidi......"puzzano" un po' di riconio...

Share this post


Link to post
Share on other sites
MARCO B

Ma come vengono considerati questi esemlari senza sabbiatura ? intendo dire, vengono considerate prove o cos' altro ?

Elledi nel libro ne parli ?

ciao

Marco

Share this post


Link to post
Share on other sites

cembruno5500
Del fascione, pochissimi esemplari vennero coniati in FS (fondo specchio).

La quasi totalità vennero sabbiate dopo la coniazione come la Vetta,

non ebbero corso legale, pertanto se si trova una di queste monete in conservazione FDC,

sono da ritenersi FDC in tutti i sensi. (Se ho ben capito la domanda) :rolleyes:

Scusami, ma da dove hai preso la notizia degli esemplari in FS?

Del fascione, pochissimi esemplari vennero coniati in FS (fondo specchio).

Queste notizie sono presenti su qualsiasi catalogo (anche su molti libri vedi esmpio: Montenegro REGNO D' italia)

Appunto: posso assicurarti che non esiste alcun documento ufficiale che riporti l'uso di tondelli lucidati e/o fondo specchio.Lo stesso Lanfranco (direttore della zecca dal 1910 al 1929) in merito a questa moneta in FS non dice assolutamente nulla. Io credo che queste notizie vadano prese con le molle....

Grazie elledi della precisazione.Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

niko

bè, in teoria i primi esemplari conservano il lustro del conio, quando questo non si è ancora usurato.

quindi, molto spesso i primi esemplari vengono presi per fare donativi, proprio perchè sono i meglio riusciti.

da questo forse è partita la storia del 'fondo specchio', anche se le monete in sè non hanno subito questa lavorazione.

saluti,

N.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guest utente3487
bè, in teoria i primi esemplari conservano il lustro del conio, quando questo non si è ancora usurato.

quindi, molto spesso i primi esemplari vengono presi per fare donativi, proprio perchè sono i meglio riusciti.

da questo forse è partita la storia del 'fondo specchio', anche se le monete in sè non hanno subito questa lavorazione.

saluti,

N.

Vero. Perchè da fondi lucidi, ad arrivare al FS ce ne corre. E' vero che alcuni esemplari risultano non patinati, furono i primi ad essere battuti, poi si pensò di patinarli per ridurre i difetti evidenti. Però non si dice da nessuna parte che vennero conservati. Lo stesso Lanfranco a questa moneta dedica poche righe, mentre è maggiormente prodigo per le lire 100 Vetta d'Italia. Poi leggerai appena ti spedisco la copia del L. Purtroppo non sappiamo come era la moneta da lire 5 del 1901 di VEIII, perchè è stata sostituita, ma secondo logica avrebbe dovuto avere i fondi lucidi, come probabilmente anche quella che donò al Generale Osio (altro pezzo certamente genuino, del 1901. Chi lo ha acquistato ha questa grande certezza).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest utente3487
Del fascione, pochissimi esemplari vennero coniati in FS (fondo specchio).

La quasi totalità vennero sabbiate dopo la coniazione come la Vetta,

non ebbero corso legale, pertanto se si trova una di queste monete in conservazione FDC,

sono da ritenersi FDC in tutti i sensi. (Se ho ben capito la domanda) :rolleyes:

Scusami, ma da dove hai preso la notizia degli esemplari in FS?

Del fascione, pochissimi esemplari vennero coniati in FS (fondo specchio).

Queste notizie sono presenti su qualsiasi catalogo (anche su molti libri vedi esmpio: Montenegro REGNO D' italia)

Appunto: posso assicurarti che non esiste alcun documento ufficiale che riporti l'uso di tondelli lucidati e/o fondo specchio.Lo stesso Lanfranco (direttore della zecca dal 1910 al 1929) in merito a questa moneta in FS non dice assolutamente nulla. Io credo che queste notizie vadano prese con le molle....

Grazie elledi della precisazione.Ciao

Se sono sembrato pedante, mi scuso...

Share this post


Link to post
Share on other sites
niko
Vero. Perchè da fondi lucidi, ad arrivare al FS ce ne corre. E' vero che alcuni esemplari risultano non patinati, furono i primi ad essere battuti, poi si pensò di patinarli per ridurre i difetti evidenti. Però non si dice da nessuna parte che vennero conservati.

cioè, non ho capito: quei 4 esemplari furono anche loro sabbiati in seguito?

Lo stesso Lanfranco a questa moneta dedica poche righe, mentre è maggiormente prodigo per le lire 100 Vetta d'Italia. Poi leggerai appena ti spedisco la copia del L.

ti ringrazio ancora.

Purtroppo non sappiamo come era la moneta da lire 5 del 1901 di VEIII, perchè è stata sostituita, ma secondo logica avrebbe dovuto avere i fondi lucidi, come probabilmente anche quella che donò al Generale Osio (altro pezzo certamente genuino, del 1901. Chi lo ha acquistato ha questa grande certezza).

oggi si sa dov'è (cioè chi ce l'ha, se è in mano a privati o a enti pubblici...)?

saluti,

N.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guest utente3487

Non so dirti dove si trovi oggi quella moneta, particolarmente di pregio perchè donata personalmente dal Re al Generale Osio. Dal libro della Travaini si evince che la Collezione Osio venne venduta e il ricavato devoluto per la costruzione di un asilo, se non vado errato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest utente3487

"cioè, non ho capito: quei 4 esemplari furono anche loro sabbiati in seguito?"

Bella domanda: no, in teoria vennero distrutti, ma oramai sappiamo bene che questo raramente avveniva.....

Share this post


Link to post
Share on other sites
ernesto63
Lo stesso Lanfranco a questa moneta dedica poche righe, mentre è maggiormente prodigo per le lire 100 Vetta d'Italia. Poi leggerai appena ti spedisco la copia del L.

sarei interessato anch'io all'acquisto di questo libro... cosa bisogna fare?

ernesto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guest utente3487
Lo stesso Lanfranco a questa moneta dedica poche righe, mentre è maggiormente prodigo per le lire 100 Vetta d'Italia. Poi leggerai appena ti spedisco la copia del L.

sarei interessato anch'io all'acquisto di questo libro... cosa bisogna fare?

ernesto

Magari fosse possibile acquistarlo. Io ho potuto averlo in prestito e l'ho fotocopiato. Se hai pazienza vedo di farlo scannerizzare e poi lo affido a incuso per inserirlo, se lo gradisce, sul suo sito, che mette a disposizione di tutti davvero tanto materiale...

Share this post


Link to post
Share on other sites
cembruno5500

idem e si può sapere il costo (anche in privato).

Se sono sembrato pedante, mi scuso...

Assolutamente no elledi, anzi, ti ringrazio personalmente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guest utente3487

Magari fosse possibile acquistarlo. Io ho potuto averlo in prestito e l'ho fotocopiato. Se hai pazienza vedo di farlo scannerizzare e poi lo affido a incuso per inserirlo, se lo gradisce, sul suo sito, che mette a disposizione di tutti davvero tanto materiale...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest utente3487

Altrimenti facciamo la catena di Sant'Antonio:io sto mandandone una copia a Niko, lui magari, se vuole lo fotocopia e lo invia ad un altro e così via....tanto non c'è copyright......

Share this post


Link to post
Share on other sites
cembruno5500

Allora mi sono prenotato, aspetto niko e lo invio a chi lo richiederà.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.