Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
Flavio

Riaperto il museo di Bagdad

Ecco una bella notizia :)

http://www.adnkronos.com/IGN/Altro/?id=3.0.2815761587

Complimenti all'equipe dei Nostri restauratori, storici ed archeologi B)

Speriamo ora che tutti i pezzi asportati possano essere recuperati ed altrettanto speriamo un giorno, il meno lontano possibile, di poterci andare...in "pace" :rolleyes: .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Le ferite inferte sono probabilmente insanabili (senza voler mancare di rispetto alla popolazione, che ha subito ben altre ferite) ma il lavoro svolto sembra ottimo .

Gli occupanti si sono divisi fra disprezzo culturale (carriarmati in siti archeologici) e, a quanto leggo, ruberie.

Più o meno accade in tutte le guerre, specie quando il livello culturale e cerebrale è ridotto ai minimi trermini.

Grazie per la segnalazione; finalmente una buona notizia , anche da quei luoghi. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ma ho letto non ricordo dove che i reperti recuperati dal saccheggio sono circa l'80% del totale di quelli mancanti..cmq in iraq non solo ci si è dati ai saccheggi nei musei,ma anche e soprattutto agli scavi clandestini.in una puntata di "ulisse" di qualche anno fa hanno fatto vedere zone archeologiche ridotte ad "emmenthal" per colpa dei tombaroli!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Lo sciacallaggio è parte integrante delle guerre.

Il comandante britannico Arthur Wellesley, duca di Wellington, introdusse la pena di morte, per chiunque fosse stato colto a depredare i cadaveri dei soldati francesi, caduti a Waterloo. Era considerata una forma di rispetto dovuta, nei confronti dei propri avversari.

Victor Hugo descrive molto bene, ne "I miserabili" come tali misure risultarono insufficienti, per impedire le aberranti azioni degli sciacalli belgi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

A prescindere da tutto, finalmente una bella notizia dall' Iraq.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?