Jump to content
IGNORED

Cataloghi...molte differenze


maf
 Share

Recommended Posts

Premetto che il mio campo d'interesse è Regno e preunitari, ma avendo tra le mani il Gigante e il Montenegro, non ho potuto fare a meno di osservare che per quanto riguarda la Repubblica esiste una notevole differenza tra i due cataloghi.

In particolare il Montenegro ha molte più varianti e monete valutate rare e nc dove nel Gigante sono classificate comuni.

Non volendo dare giudizi dico solo che forse tale classificazione sarebbe tutta da rivedere.

voi cosa ne pensate?

Grazie, ciao.

Link to comment
Share on other sites


In effetti, in diverse sezioni del forum, sono state aperte delle discussioni, nelle quali ognuno di noi può esprimere il proprio parere, relativamente ai gradi di rarità, segnalati dai cataloghi.

Dacci un'occhiata, se ti va :) .

Link to comment
Share on other sites


In effetti, in diverse sezioni del forum, sono state aperte delle discussioni, nelle quali ognuno di noi può esprimere il proprio parere, relativamente ai gradi di rarità, segnalati dai cataloghi.

Dacci un'occhiata, se ti va :) .

Fatto, quello che però mi risulta incredibile è come sia possibile che in un catalogo esistano annate della repubblica con varianti anche importanti e giudicate rare e nell'altro non compaiono nemmeno, proprio come se non esistessero!

Per esempio x citarne alcune:

100 lire minerva 1° tipo Montenegro cita 1964 senza firme R ; Gigante non citato (solo normale C)

100 lire minerva 1° tipo Montenegro cita 1984 ruotato 180° R2; Gigante non citato (solo normale C)

50 lire vulcano 1° tipo Montenegro cita1961 ssdz R; Gigante non citato (solo normale C)

.....e molte molte altre (praticamente su ogni tipologia).

Grazie, ciao.

Link to comment
Share on other sites


secondo me MONTENEGRO ha voluto incorporare un po'di varianti per rendere il catalogo un po'piu'"corposo",personalmente preferisco il GIGANTE per svariati motivi,se poi voglio classificare una variante o un difetto di conio faccio riferimento al catalogo di ATTARDI

Link to comment
Share on other sites


secondo me MONTENEGRO ha voluto incorporare un po'di varianti per rendere il catalogo un po'piu'"corposo",personalmente preferisco il GIGANTE per svariati motivi,se poi voglio classificare una variante o un difetto di conio faccio riferimento al catalogo di ATTARDI

Secondo me perfetta la spiegazione, comunque ricordiamoci sempre che i cataloghi sono solamente

dei punti di riferimento.

Link to comment
Share on other sites

Awards

secondo me MONTENEGRO ha voluto incorporare un po'di varianti per rendere il catalogo un po'piu'"corposo",personalmente preferisco il GIGANTE per svariati motivi,se poi voglio classificare una variante o un difetto di conio faccio riferimento al catalogo di ATTARDI

Giusto.

Il Montenegro ha sempre cercato qualcosa di cui far parlare del suo catalogo inserendo negli anni passati le pseudo-monete del Principato di Seborga e recentemente la conservazione "eccezionale", così come tutte queste varianti..

Il Gigante è più obiettivo e più prudente anche nei prezzi di valutazione.

Link to comment
Share on other sites


  • 2 weeks later...

son d'accordo sul fatto che le varianti non dovrebbero trovare posto nei cataloghi

come montenegro e gigante, ma su uno specifico come l'atardi ed inoltre potrebbero

prendere proprio spunto da "nostro" catalogo nel modificare il conceto di rarità che

qui varia in funzione della conservazione come giustamente è.

Solo un esempio sulla Repubblica: le 50 e 100 lire in FDC tra gli anni 55 e 61 sono tutto

fourchè comuni, io sto diventando matto per trovarle! :o

Link to comment
Share on other sites


Secondo il mio modesto parere non sono affatto rare a trovare la monetazione in acmonital dei primi anni sino al 61/62,

si trovano a qualsiasi convegno, basta avere il portafoglio gonfio (se si vuole il FDC).

Ancora più facile se si cerca la media conservazione.

Probabilmente l' amico cibcib non frequenta i Convegni più importanti.

Link to comment
Share on other sites

Awards

Secondo il mio modesto parere non sono affatto rare a trovare la monetazione in acmonital dei primi anni sino al 61/62,

si trovano a qualsiasi convegno, basta avere il portafoglio gonfio (se si vuole il FDC).

Ancora più facile se si cerca la media conservazione.

Probabilmente l' amico cibcib non frequenta i Convegni più importanti.

Verissimo il fatto di non essere un frequentatore di convegni, sono stato all'ultimo di verona, consigli su quali frequentare?

Converrai però che un 100 lire 1955 in vero FDC (e non commerciale) non è un NC.... credo che la valutazione del catalogo R3 non sia esagerata, nell'ultimo anno ne ho visti 2 chiusi in FDC e non li avrei giudicati FDC...

Link to comment
Share on other sites


Forse ho capito male, le 100 lire del 1955 in FDC sono R3?.

Se così, non sono affatto R3 ma semplicemente, forse NC in alta conservazione.

Il catalogo, addirittura le dà Comuni.

Link to comment
Share on other sites

Awards

R3 sono le 100 lire del 1954 Prova.

forse non mi sono spiegato, il catalogo all'indirizzo http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-ITL/12 le da NC ma se si va con il mouse sulla scritta NC si ottiene la rarità per conservazione, che per FDC è indicata R3. Convengo con te sul fatto che le monete tra il 55 ed il 61 si trovano, ma mi riferivo in particolare all'FDC di alcuni pezzi che trovo particolarmente difficili da trovare...

Per tornare all'argomento è proprio questa sottocategoria di rarità che secondo me sarebbe molto utile si dotassero i uovi cataloghi.

Link to comment
Share on other sites


Concordo comunque con cibcib che sarebbe utile aggiungere una determinata rarità ad ogni specifica conservazione.

Lavoro non impossible ma essenziale per una più corretta valutazione.......speriamo che qualcuno colga occasione!

Saluti

Link to comment
Share on other sites


Sconfino nel Regno per citare l'esempio del 50 cent leoni 1920 rig. classificato CC: MB 1 euro; FDC 7.000 euro.

Direi che non è proprio la stessa moneta comune!

Link to comment
Share on other sites


Adesso ho visualizzato cosa volevi dire cibcib, ma un cento lire del 1955 R3 in FDC per me non esiste,

si vedono ai convegni di mezza Italia.

Per il discorso dei 50 centesimi leoni, quelle rigate, la moneta è in Nichelio ed in alta conservazione (qFDC e FDC)

non è affatto semplice a trovarle (chiaramente escludendo il 1924 che è raro comunque) e non si vedono tanto spesso ai Convegni,

discorso diverso per le 100 lire che vanno dal 1955 ai primi anni dopo il 1960 (qui basta aprire il portafolio).

Link to comment
Share on other sites

Awards

nel portafoglio ci sono gli euro necessari ma questi in base alla quantità possono diventare R5 ..... pochi esemplari conosciuti :D :P :D

Link to comment
Share on other sites


Per il discorso dei 50 centesimi leoni, quelle rigate, la moneta è in Nichelio ed in alta conservazione (qFDC e FDC)

non è affatto semplice a trovarle (chiaramente escludendo il 1924 che è raro comunque) e non si vedono tanto spesso ai Convegni

Appunto, il 50 cent rigato in questione, quando è in FDC non può essere considerato comune

Link to comment
Share on other sites


Sì d' accordo ma si parla del 100 lire del 1955 R3?

Per me No assolutamente, sarà NC e sono d' accordo ma R3 nemmeno

se me lo dicono in coro tutti i Periti e NIP messi insieme su un palco. ;)

Link to comment
Share on other sites

Awards

  • ADMIN
Staff

Beh, ottima discussione.

In effetti avevo segnalato la novità delle rarità per conservazione qui:

http://www.lamoneta.it/index.php?showtopic=36575

il lavoro sulle rarità della Repubblica lo ha fatto elmetto, sempre che io non abbia fatto qualche pasticcio ad inserirle :D

Link to comment
Share on other sites


Beh, ottima discussione.

In effetti avevo segnalato la novità delle rarità per conservazione qui:

http://www.lamoneta.it/index.php?showtopic=36575

il lavoro sulle rarità della Repubblica lo ha fatto elmetto, sempre che io non abbia fatto qualche pasticcio ad inserirle :D

forse dovrebbero essere modificate alcune di queste 50 e 100 lire che sull'fdc sono riportate come R3

e portarle ad R2 che è sicuramente più ragionevole, come pure il 5 lire 1956 in fdc che da R4 potrebbe

essere portato ad R3... che ne dite?

ne approfitto per fare i complimenti ad incuso per il catalogo, gran lavoro!!!

Link to comment
Share on other sites


  • ADMIN
Staff

I complimenti vanno a chi immette i dati, quello sí che è un lavoro faticoso ;)

Link to comment
Share on other sites


Sono sicuro che tra non molto i più gettonati cataloghi inseriranno questo parametro aggiuntivo, perlomeno per alcune monete dove la differenza è molto evidente.

Speriamo il più presto possibile , prendendo magari spunto dal buon lavoro fatto sul catalogo di La moneta.it nel settore Repubblica.

Link to comment
Share on other sites


I complimenti vanno a chi immette i dati, quello sí che è un lavoro faticoso ;)

Già che ci siamo, un ringraziamento anche da parte mia. Fra l'altro ho scoperto "Lamoneta" grazie al catalogo. :)

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.