Jump to content
IGNORED

Identificazione quasi impossibile


Recommended Posts

Ipotizzo periodo tardo imperiale.

La grandezza è di 15mm.

Se qualcuno la identifica fa quasi un miracolo.

Qualcuno mi può spiegare l'ossido blu a cosa è dovuto?

rsgzlb8sifq0.jpg

w31u0urpcpso.jpg

jwvnr02kwnj7.jpg

r5jsmsha44s1.jpg

Link to comment
Share on other sites


"l'ossido blù" è idro carbonato di rame che cristallizza appunto nel minerale chiamato azzurrite.

Purtroppo hai fotografato molto bene le dita e meno bene la moneta.

Butto la un identificazione 50% di affidabilità , che però dovrai confermarmi:

Costanzo II al dritto testa laureata con scritta:DN CONSTAN-TIVS PF AVG

al rovescio entro corona d'alloro VOT-XX-MVLT-XXX

Esergo illeggibile se quanto ri ho detto è vero la zecca è Cizico.

Sono sopratutto le prime lettere dietro il capo dell'Imperatore che non riesco ad identificare, ne riesci a leggere qualcuna?

Edited by teodato
Link to comment
Share on other sites


Altra foto.

Al centro c'è un bel buco. Si vede che la usavano come pendaglio.

L'AVG finale sono riuscito a vederlo.. per il resto non ho un buon occhio.

Che nome aveva questa moneta? E' più piccola di un follis.

my2s9epnl24t.jpg

ldhus7spiazi.jpg

Link to comment
Share on other sites


Dovrebbe essere un centenionale ma il termine è recente, gli autori classici dell'epoca chiamavano queste monete Nummus (moneta).

Sull'identificazione non sono per niente sicuro, non riesci a leggere qualche lettera della prima parte della moneta ed eventualmente in che posizione si trova?

Link to comment
Share on other sites


Dovrebbe essere un centenionale ma il termine è recente, gli autori classici dell'epoca chiamavano queste monete Nummus (moneta).

Sull'identificazione non sono per niente sicuro, non riesci a leggere qualche lettera della prima parte della moneta ed eventualmente in che posizione si trova?

Mi sa che oggi pomeriggio faccio un salto da Rcamil. Lui ha un occhio di molto migliore al mio.

Ti faremo sapere.

Link to comment
Share on other sites


  • 4 weeks later...

Se la memoria non mi inganna, i voti erano cerimonie religiose fatte dall'Imperatore in occasione dei quinquiennali o decennali di regno per ingraziarsi il fato e/o la fortuna per il futuro e per ringraziare quella già avuta. Da qui i vota suscepta e i vota soluta, ovvero vot XX (soluta) mvlt XXX (suscepta). Queste cerimonie, molto gradite dalla popolazione perchè portatrici di panem et circenses, venivano anche anticipate, per cui i voti non sempre corrispondono agli anni effettivi di regno.

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.