Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Maximinus

consigli da operatori professionisti o da tecnici del settore

Risposte migliori

Maximinus

Salve, innanzitutto saluto tutti i "forensi" mi sono iscritto ora e mi presento:-): sono un archeologo di Roma da sempre con la passione per le monete, ho avuto la fortuna di studiare la numismatica antica con la buonanima di Francesco Panvini Rosati e Nicola Parise. Credo di aver "collezionato" la mia prima moneta all'età di 10 anni (ne ho 35) e vorrei trasformare la mia passione in un lavoro. Logicamente ho letto il post su come diventare periti e ringrazio le persone che hanno delucidato su tale quesito. Io vorrei aprire uno studio/negozio numismatico che preveda, in maniera graduale, sia compra/vendita di monete che stime, perizie, libreria numismatica, cunsulenze, evvia dicendo....Ciò che chiedo e sapere se è un settore in cui si può lavorare e vivere dignitosamente o come per noi archeologi si sopravvive? Chiedo inoltre a quanto, approssimativamente, ( affitto escluso del locale) ammonta il "capitale" da investire per l'attività, e quali sono i passi da seguire nell'intraprendere questo lavoro. Vorrei sapere quali sono le aste migliori e più convenienti per reperire materiale numismatico e librario da poter inserire in eventuali cataloghi di vendita. Insomma non essendo mai stato un commerciante chiedo un qualsiasi consiglio utile che riguardi il settore :-). Ringrazio per l'attenzione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Maximinus

Proverò a mandare una mail anche al NIP....sempre che siano disposti ad elargire consigli......precedentemente avevo mandato una mail su come diventare periti a un noto studio professionale italiano....mai risposto...mentre quì sul forum ho visto che persone educate e preparate sono molto disponibili a "consigliare" il prossimo. (esempio. alla fine è tramite il forum che ho risolto il quesito come si diventa periti)

grazie per la segnalazione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cliff

Non so dirti quanto spazio ci sia nel settore, i vecchi operatori faticano ad abituarsi al mondo internet, per età o diffidenza, quindi forse se punti su un buon sito come punto di contatto con i clienti un po' di mercato dovresti riuscire a creartelo. Le leggi purtroppo in Italia non aiutano, anzi è un campo minato. Inoltre credo che se decidi di tentare questa strata dovrai rinunciare ad attività archeologiche sul campo, più di una persona ti dirà che è meglio non tenere le due cose confinanti per non creare facili imbarazzi..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Maximinus

si in effetti avevo pensato di partire da vie telematiche e credo sia un buon inizio... purtroppo è vero Clff la legislazione è molto ristretta in materia ed è direttamente proporzionale alla burocrazia...insomma in Italia chiunque voglia investire onestamente su se stesso è come scalare il monte everest....solo ostacoli. Sul fatto che sia archeologo....figuriamoci...avrei tutti i giorni la guardia di finanza a casa (col rispetto per il lavoro delle forze dell'ordine che non fanno altro che applicare leggi non elaborate da loro e spesso controversie)

Aspetto altri consigli :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo
Salve, innanzitutto saluto tutti i "forensi" mi sono iscritto ora e mi presento:-): sono un archeologo di Roma da sempre con la passione per le monete, ho avuto la fortuna di studiare la numismatica antica con la buonanima di Francesco Panvini Rosati e Nicola Parise. Credo di aver "collezionato" la mia prima moneta all'età di 10 anni (ne ho 35) e vorrei trasformare la mia passione in un lavoro. Logicamente ho letto il post su come diventare periti e ringrazio le persone che hanno delucidato su tale quesito. Io vorrei aprire uno studio/negozio numismatico che preveda, in maniera graduale, sia compra/vendita di monete che stime, perizie, libreria numismatica, cunsulenze, evvia dicendo....Ciò che chiedo e sapere se è un settore in cui si può lavorare e vivere dignitosamente o come per noi archeologi si sopravvive? Chiedo inoltre a quanto, approssimativamente, ( affitto escluso del locale) ammonta il "capitale" da investire per l'attività, e quali sono i passi da seguire nell'intraprendere questo lavoro. Vorrei sapere quali sono le aste migliori e più convenienti per reperire materiale numismatico e librario da poter inserire in eventuali cataloghi di vendita. Insomma non essendo mai stato un commerciante chiedo un qualsiasi consiglio utile che riguardi il settore :-). Ringrazio per l'attenzione

Diciamo che il migliore consiglio che ti posso dare è di affiancarti a qualcuno che già ha un'attività avviata ( una specie di tirocinio) e poi,una volta imparato i tanti trucchi del mestiere,aprire per conto tuo.

E' un pò doverso dall'aprire un negozio "normale". Quì non ci sono "cash & carry" per fare l'assortimento e se non sai cosa e come comprare,diventa difficile tirare fuori la pagnotta.

E anche la clientela è un pò "particolare" ,per usare un'eufemismo, và molto più a fiducia che a logica,quindi è meglio se apri dopo che ti hanno conosciuto e apprezzato.

Quanto al capitale da investire dipende dal o dai settori che vuoi coprire. Se vuoi tenere anche il regno in oro ti ci vogliono parecchi soldi,così come per le rinascimentali e le grche. Con le Romane,le cose vanno un pò meglio,ma non c'è una regola base.

Ciao e auguri.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo
si in effetti avevo pensato di partire da vie telematiche e credo sia un buon inizio... purtroppo è vero Clff la legislazione è molto ristretta in materia ed è direttamente proporzionale alla burocrazia...insomma in Italia chiunque voglia investire onestamente su se stesso è come scalare il monte everest....solo ostacoli. Sul fatto che sia archeologo....figuriamoci...avrei tutti i giorni la guardia di finanza a casa (col rispetto per il lavoro delle forze dell'ordine che non fanno altro che applicare leggi non elaborate da loro e spesso controversie)

Aspetto altri consigli :)

Come archeologo/commerciante ti troveresti in una situazione piuttosto nebbiosa col rischio di farti accusare per l'art. 625 a ogni pié sospinto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Maximinus

beh sicuramente se dovessi intraprendere l'attività di numismatico lascerei il mio lavoro. Purtroppo i numismatici sono un po una casta anche se in parte giustificabile (lo era anche all'università al dipartimento di numismatica dove si studiavano le monete e non si commerciavano....figuriamoci dove oltre a studiarle ...girano soldi) la vedo dura che, previo conoscenza, un numismatico professionista magari con merce di migliaglia di euro prenda un emerito sconosciuto a far tirocinio nel suo negozio :unsure:, tutttavia proverò perche no!!

Tornando al capitale da investire....mi piacerebbe lavorare con preromane e romane, regno con gli ori più accessibili, per una questione commerciale stato pontificio e città del vaticano. Non nego anche il mio interesse per medaglie e distintivi italiani ventennio compreso che colleziono con entusiasmo. Questo per iniziare...

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cercete

Bhe, dovresti avere un bel capitale da investire su degli esemplari provenienti da aste regolari...poi dovresti vedere più che altro che richiesta c'è, periodo e tipologia...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo
beh sicuramente se dovessi intraprendere l'attività di numismatico lascerei il mio lavoro. Purtroppo i numismatici sono un po una casta anche se in parte giustificabile (lo era anche all'università al dipartimento di numismatica dove si studiavano le monete e non si commerciavano....figuriamoci dove oltre a studiarle ...girano soldi) la vedo dura che, previo conoscenza, un numismatico professionista magari con merce di migliaglia di euro prenda un emerito sconosciuto a far tirocinio nel suo negozio :unsure:, tutttavia proverò perche no!!

E perché no? non ti deve mica affidare la gestine integrale dell'attività.

Avere un buon conoscitore e per di più laureato in archeologia,secondo me,potrebbe invece essere interessante e qualificante per un negozio.

Poi stà a te domostrare quello che vali.

Tornando al capitale da investire....mi piacerebbe lavorare con preromane e romane, regno con gli ori più accessibili, per una questione commerciale stato pontificio e città del vaticano. Non nego anche il mio interesse per medaglie e distintivi italiani ventennio compreso che colleziono con entusiasmo. Questo per iniziare...

Al capitale ci penserei dopo,per ora pensa a trovare un maestro

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×