Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
Guest utente3487

in memoria di AGRIPPINA

senza parole :o

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

il rovescio di questo "bellissimo" sesterzio è stato pubblicato a pag. 138 foto n. 100 di "Roma e la moneta" (il 1° volume della serie "La moneta a Roma e in Italia") a cura di Silvana Balbi de Caro (monete del Medagliere del Museo Nazionale Romano di Roma).

Sesterzio di Caligola emesso in ricordo della madre Agrippina, con carpentum tirato da mule.

gr. 28,78 - mm. 36

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

il rovescio di questo "bellissimo" sesterzio è stato pubblicato a pag. 138 foto n. 100 di "Roma e la moneta" (il 1° volume della serie "La moneta a Roma e in Italia") a cura di Silvana Balbi de Caro (monete del Medagliere del Museo Nazionale Romano di Roma).

Sesterzio di Caligola emesso in ricordo della madre Agrippina, con carpentum tirato da mule.

gr. 28,78 - mm. 36

Visto? Per scrivere libri personali ( retribuiti a parte) è possibile utilizzare le foto del Museo. I comuni mortali invece devono rivolgere delle "suppliche" per poter avere uno straccio di materiale e con che tempistica poi...e ovviamente dietro pagamento corrispettivo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Moneta fantastica!

Questo prezioso sesterzio è stato fatto coniare subito dopo la morte di Agrippina Maggiore, moglie di Germanico e madre dell'imperatore Caligola.

Al dritto: AGRIPPINA M F MAT C CAESARIS AVGVSTI

Busto di Agrippina rivolto a destra.

Al rovescio: S.P.Q.R MEMORIAE AGRIPPINAE

Carpentum a sinistra trainato da due muli.

Catalogazione: Cohen 1; RIC Gaius 55; BMC Gaius 85; CBN Gaius 128

La datazione è: 37-41 d.C.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

:) E' una delle monete che desidero di più possedere... anche se non in buonissima conservazione!!! Solo così potrei permettermela! Se il ritratto è molto aderente alla realtà, Agrippina maggiore era davvero bella!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

:) E' una delle monete che desidero di più possedere... anche se non in buonissima conservazione!!! Solo così potrei permettermela! Se il ritratto è molto aderente alla realtà, Agrippina maggiore era davvero bella!

Lo stile del conio è molto delicato, quindi presumo che sia particolarmente aderente alla realtà. Sicuramente era una donna molto bella :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
:) E' una delle monete che desidero di più possedere... anche se non in buonissima conservazione!!! Solo così potrei permettermela! Se il ritratto è molto aderente alla realtà, Agrippina maggiore era davvero bella!

eheheh :D non sei il solo :rolleyes: !!!

Per ora mi stampo a colori, su carta fotografica la bellissima foto postata da elledi.... :D !!!!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter
Visto? Per scrivere libri personali ( retribuiti a parte) è possibile utilizzare le foto del Museo. I comuni mortali invece devono rivolgere delle "suppliche" per poter avere uno straccio di materiale e con che tempistica poi...e ovviamente dietro pagamento corrispettivo.

Senza parole <_<

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter
Visto? Per scrivere libri personali ( retribuiti a parte) è possibile utilizzare le foto del Museo. I comuni mortali invece devono rivolgere delle "suppliche" per poter avere uno straccio di materiale e con che tempistica poi...e ovviamente dietro pagamento corrispettivo.

Qual è la tipologia di contratto con cui sono assunte queste persone? In ambito universitario mi sembra la regola scrivere articoli o libri a proprio nome; c'è da dire che quasi mai questo prevede diritti d'autore ma non sempre. Io stesso tuttora percepisco dei "lauti" diritti d'autore su un libro pubblicato nel 1999 per un totale di circa 6 SGD annui (almeno me li dessero in monete saprei che farmene ora invece mi tocca praticamente buttare via l'assegno :lol:).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Visto? Per scrivere libri personali ( retribuiti a parte) è possibile utilizzare le foto del Museo. I comuni mortali invece devono rivolgere delle "suppliche" per poter avere uno straccio di materiale e con che tempistica poi...e ovviamente dietro pagamento corrispettivo.

Qual è la tipologia di contratto con cui sono assunte queste persone? In ambito universitario mi sembra la regola scrivere articoli o libri a proprio nome; c'è da dire che quasi mai questo prevede diritti d'autore ma non sempre. Io stesso tuttora percepisco dei "lauti" diritti d'autore su un libro pubblicato nel 1999 per un totale di circa 6 SGD annui (almeno me li dessero in monete saprei che farmene ora invece mi tocca praticamente buttare via l'assegno :lol:).

Rapporto di pubblico impiego. L'attività pubblicistica è autorizzabile. La legge 662/96 (Bassanini) ha però messo dei paletti. Si deve valutare ad esempio quanto impegno comporta questa attività secondaria. Certo è che se uno scrive dieci libri all'anno viene da pensare. Ma non solo libri. Si svolgono attività anche di consulenti esterni per musei, banche ecc. Insomma, quanto tempo resta da dedicare alle attività di istituto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Personalmente sono favorevole a tutte le pubblicazioni (sempre tenendo conto delle osservazioni di Elledi). Quello che dispiace è che a molti viene impedita la possibilità di studio delle collezioni pubbliche ed è un peccato.

P.S. Fantastico il sesterzio!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?