Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
Paleologo

Bilancia con pesi monetali

Recommended Posts

Paleologo
Salve a tutti, vi propongo questa curiosità vista la scorsa settimana a CortonaAntiquaria (bellissima mostra mercato di antiquariato anche se di nessun interesse numismatico ;))

Si tratta di una bilancia con numerosi pesi monetali, credo in bronzo, per monete in oro coniate dagli stati italiani preunitari (ce ne sono per il Lombrado-Veneto, per Genova, per Torino, per il Papato ecc). La datazione dovrebbe essere abbastanza precisa perchè sono presenti i pesi per il 5 e il 2,50 scudi in oro papali che se non sbaglio furono coniati solo a partire dagli anni 60 dell'ottocento; e d'altra parte questi oggetti non avrebbero avuto senso troppi anni dopo quando la maggior parte della coniazione preunitaria era stata ritirata.

L'antiquario non mi ha saputo dire nulla nè sulla provenienza nè sull'uso effettivo. Sapete darmi qualche informazione in più?

[attachment=5972:attachment] Edited by Paleologo

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Ricreazione
favaldar
[color="blue"]Ciao Paleologo
Non ne sò molto ma ne ho viste su cataloghi d'asta,vendute anche sopra i 1000 euro.Se ritrovo il catalogo ti faccio sapere meglio.
Comunque da quanto ho visto prima sulle bilance invece di usare dei pesi a forma di "peso" (scusa ma non sò come si chiamano)usavano degli stampi in bronzo o ottone con sopra raffigurato ,al meglio,una faccia della moneta e il nome della stessa (doppia,mezza doppia ecc.) da pesare.
Ciao[/color]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paleologo
[quote name='favaldar' date='12 settembre 2005, 22:59'][color="blue"]Non ne sò molto ma ne ho viste su cataloghi d'asta,vendute anche sopra i 1000 euro.Se ritrovo il catalogo ti faccio sapere meglio.
[/color]
[right][post="51011"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]
Alla faccia! Questa mi aveva talmente incuriosito che mi sono scordato di chiedere il prezzo...
[quote name='favaldar' date='12 settembre 2005, 22:59'][color="blue"]Comunque da quanto ho visto prima sulle bilance invece di usare dei  pesi a forma di "peso" (scusa ma non sò come si chiamano)usavano degli stampi in bronzo o ottone con sopra raffigurato ,al meglio,una faccia della moneta e il nome della stessa (doppia,mezza doppia ecc.) da pesare.
[/color]
[right][post="51011"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]
Questo è proprio il caso, questi stampi potrebbero infatti essere in ottone visto il colore. Mi rimane il dubbio: a che servivano? Forse a ritirare le vecchie monete dando il controvalore in monete del Regno (oppure in oro, dato che comunque il valore si basava sull'intrinseco di metallo) Edited by Paleologo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Michele2198
credo che servissero anche per controllare se le monete erano "tosate". Ho un peso monetale a casa lo posterò al +presto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Ricreazione
favaldar
[color="blue"][quote]a che servivano?[/quote]

Semplicemente a pesare le monete,come dice anche Micheleavanzo,allora quello che contava era il peso intrinsico del metallo,perciò molti limavano (tosare) le monete sui bordi (appunto fecero i bordi rigati)per rubare mezzo grammo quà mezzo grammo là,ogni dieci doppie avevano mezza doppia gratis.
Allora i commercianti giravano o avevano nei negozzi le loro bilance con i vari pesi delle monete che circolavano.
Alcuni commercianti (come sempre) limavano anche i pesi.Avevano i pesi buoni per gli acquisti e i pesi tosati per le vendite!
La storia si ripete da sempre!
By[/color]


ps: vai all'asta n°5 maggio 2005 dovrebbero esserci le bilance con i pesi
[url="http://www.ghiglione1885.com/"]http://www.ghiglione1885.com/[/url]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mirko
Direi anch'io che sostanzialmente serviva per giudicare la "bontà" di una moneta.
Oltre ai negozianti, potrebbe essere stata usata anche da un cambiavalute per il suo mestiere...

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Ricreazione
rcamil
[quote]a che servivano?[/quote]

Ciao, la bilancia dato i pesi che hai citato, è certamente di area italiana, quanto al suo utilizzo, come già ti ha detto Favaldar, posso immaginare fosse la normale dotazione dei commercianti e cambiavalute dell'epoca, quando non si cambiavano i soldi solo per i voli intercontinentali ma anche per andare da Milano a Roma ;).

E verificare la bontà delle singole monete era d'obbligo.

[quote name='favaldar' date='13 settembre 2005, 17:15'][color="blue"]
Alcuni commercianti (come sempre) limavano anche i pesi.Avevano i pesi buoni per gli acquisti e i pesi tosati per le vendite![/color]
[right][post="51163"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

In effetti la cosa può essere vera, soprattutto per i pesi [i]unifaci[/i] molto in voga nel periodo a cui risale la bilancia, mi è capitato di vederne diversi, alcuni con punzoni di verifica sul lato "liscio", altri stranamente sprovvisti e pieni di sospette rigature... poi bisognava essere sul posto oltre un secolo fa per capire se erano "aggiustature" di peso originali o l'opera di una lima fraudolenta.... :rolleyes:

In precedenza l'operazione non sarebbe stata così semplice, ad esempio allego la foto per un peso monetale per il controllo dello zecchino d'oro, emesso a Roma sotto papa Clemente XI, risalente al 1719 e opera dell'incisore E.Hamerani.

Per questi, era stabilito avessero già il taglio "cordonato" quando ancora le monete non lo avevano, ed ogni peso doveva recare il punzone di verifica del presidente della zecca, nel caso specifico mons. Ricci.

A titolo di curiosità, la serie di 9 pesi, di cui lo zecchino era il minore, più 7 diversi "grani" (pesi minori di controllo) era venduta all'epoca ad 85 baiocchi :) .

P.S.: Per approfondire il discorso sui pesi, consiglio il volumetto [i]"I PESI MONETARI DI MONETE PAPALI"[/i] di F.Mazza, da cui sono tratte le notizie sopra ;)

Ciao, RCAMIL B)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paleologo
In effetti somiglia molto a quelle dell'asta Ghiglione, che però sono conservate peggio. Dice che "Venivano all'epoca usate da orefici (OK) e farmacisti (???)" Immagino voglia dire le bilance in genere, non i pesi monetali :huh: Edited by Paleologo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paleologo
Apropos, può capitare che questi pesi monetali siano molto spessi, tipo un centimetro?

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Ricreazione
rcamil
[quote name='Paleologo' date='13 settembre 2005, 18:10']Dice che "Venivano all'epoca usate da orefici (OK) e farmacisti (???)" Immagino voglia dire le bilance in genere, non i pesi monetali  :huh:
[right][post="51189"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

Direi di sì... ;)

Ciao, RCAMIL B)

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Ricreazione
rcamil
[quote name='Paleologo' date='13 settembre 2005, 18:14']Apropos, può capitare che questi pesi monetali siano molto spessi, tipo un centimetro?
[right][post="51191"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

Normalmente per peso forma e dimensioni sono assai simili alle monete, spessore compreso.

Mi è capitato di vederne a qualche convegno anche di più spessi, forse non un centimetro ma quasi, di forma quadrata, simili a quelli fotografati nell'asta Ghiglione segnalata da Favaldar, non ho però avuto modo di chiedere a che epoca e zona appartenessero :rolleyes:

Ciao, RCAMIL B)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Michele2198
ecco il peso monetale mezza Parma, è ad un'unica faccia e potrebbe essere stato limato:

[img]http://img112.imageshack.us/img112/3594/pesomonetaled2bv.jpg[/img]

[img]http://img112.imageshack.us/img112/1425/pesomonetaler3ax.jpg[/img]

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Ricreazione
rcamil
Ciao Michele, è proprio quello di cui parlavo sopra, uno dei pesi privi di qualsiasi punzone e con sospetti segni di "aggiustamento", diciamo così... :huh:

Ciao, RCAMIL B)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Meh
incuso
Staff
Gli aggiustamenti però non mi tornano. Immagino che la bilancia la utilizzasse chi riceveva delle monete per valutarne il peso. Se si limava i suoi pesi che affare ci faceva?

Diverso il discorso se avesse usato la bilancia per pesare ciò che dava in giro.

M.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Ricreazione
rcamil
[quote name='incuso' date='13 settembre 2005, 18:54']Diverso il discorso se avesse usato la bilancia per pesare ciò che dava in giro.
[right][post="51203"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

Posso immaginare ci pesasse anche ciò che dava in giro, ammettiamo che mi fossi recato all'epoca dal cambiavalute "parmense" e questo mi dovesse dare una mezza (... cosa ? :huh: ) di Parma in cambio delle mie monete "estere".

Ipotizzo (mi sarebbe piaciuto esserci, ...ma non c'ero ;) ) che oltre a controllare le mie monete mi facesse vedere che la sua mezza di Parma fosse altrettanto buona e, a meno che non fossi stato lì con la mia contro-bilancia mi sarei dovuto fidare della sua pesata, e dei suoi pesi... :unsure: :rolleyes:

Ciao, RCAMIL B)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Meh
incuso
Staff
Una mezza doppia (praticamente una singola :))

Però io mi sarei portato dietro questa:

[img]http://incuso.altervista.org/_altervista_ht/bilancia.jpg[/img]

che misura circa 15 cm.

non so se sia autentica o meno. Nel caso è perlomeno dell'800 nonostante che le monete riportate siano quasi tutte antecedenti.

Un altro esemplare interessante (ma penso molto piú ingombrante per il trasporto) lo si può trovare qui:

[url="http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=8333305846"]http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=8333305846[/url]

M.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paleologo
Grazie a tutti per le interessanti informazioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Ricreazione
favaldar
[color="blue"]Bellissima la bilancia del link,con i pesi di varie Nazioni!
Non ho capito però dove andava infilata l'asta della bilancia per metterla dritta,forse dove stà scritto A.S. nel quadrato più grande a six.?
Peccato se si fosse vista montata,pronta per pesare,forse ci avrei fatto un pensierino.
By[/color]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Meh
incuso
Staff
Secondo me è come la mia, ovvero l'asta non c'e' e te la devi appendere tu o tenere con le dita

M.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.