Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
Illyricum65

Moneta contromarcata

Risposte migliori

Illyricum65

Buongiorno a tutti!

Visto il post precedente di Flavio bo, approfittando del fatto che sono stati chiamati in causa i "contromarcatologi" mi accodo e presento la seguente moneta bronzea trovata in un lotto misto di provenienza balcanica:

Diametro 23 mm, peso di 5,9 gr., purtroppo presentante pesanti alterazioni dovute alla presenza di cancro del bronzo.

L'obverso presenta una testa maschile ricolta a destra che avrei attribuito con qualche dubbio a Traiano. La legenda è completamente o quasi assente, tranne alcune lettere tra ore 10 ed ore 12 del conio.

A ore 9 è presente una contromarcatura rotonda contenente una testa femminile (dettaglio nella risposta seguente..).

post-3754-1249141612_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Il Reverso non è liscio come frequentamente accade nelle monete contromarcate ma sembra presentare una doppia battitura:

1) figura parziale (testa, collo e busto) dalle ore 0 alle 6

2) figura parziale (cosce, busto, braccio dx steso verso il basso ed a sinistra, sopra la spalla, tenue segno verso l'alto[cornucopia?]) dalle ore 11 verso le 5.

Qualche esperto può aiutarmi a capirne di più?

Grazie per l'attenzione

Illyricum

:blink:

post-3754-1249142348_thumb.jpg

post-3754-1249142416_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tacrolimus2000

La moneta ospite potrebbe essere questa (RG vol I, parte 2 n. 58):

http://www.asiaminorcoins.com/gallery/disp...e.php?pos=-5747

La contromarca è probabilmente Howgego 2 (busto di Apollo a destra).

Howgego riporta 3 esemplari di Traiano coniati a Calchedon in Bitinia così contromarcati.

Luigi

Note:

Howgego = C. Howgego, Greek Imperial Countermarks

RG = W. Waddington, E. Babelon and T. Reinach, Recueil Général des Monnaies Grecques d'Asie Mineure

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

La moneta consigliata da Luigi mi pare sia calzante, diametro e peso leggermente ridotti nel mio conio rispetto al confronto proposto ma nel dettaglio:

a)il ritratto (per quello che resta) mi pare identico specie nella caratteristica del naso un pò "importante, leggermente gobbo" rispetto all'iconografia classica di Traiano. Avevo il dubbio che fosse radiato ma non ne ero certo (da piccoli particolari non sono visibili nella foto), infatti non l'ho descritto nè tale nè laureato. Le lettere del dritto che avevo identificato erano AIAN, residue di AV K NEP TPAIANOC KAI CEB ΠA identiche per posizione tra i due conii.

b)al rovescio quello che avevo scambiato erroneamente per la seconda figura tra le 11 e le 5 dovrebbe essere il cigno, quella descritta come cornucopia dovrebbe essere il collo, quella sorta di N vicino alla testa dell'altra figura (identiche nelle due monete) dovrebbe essere ciò che resta di visibile della lyra di Apollo.

Come di norma... Grande Tacrolimus!

Per il discorso "busto di Apollo a destra":

-si riesce a risalire la località o chi sia l'autore della contromarcatura?

-ho letto che l'Howgego è esaurito anche nelle ristampe. Esiste qualche fonte on line dello stesso volume o altre oltre a quella gentilmente propostami da AlfaOmega?

Grazie ancora

Illyricum

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tacrolimus2000

Howgego riporta tre tipologie di cmk "testa/busto di Apollo a destra".

Una di queste, ritrovata su 3 monete di Traiano del tipo RG 58, sono attribuite alla zecca di Chalchedon in Bitinia (che avrebbe contromarcato quindi una propria emissione) probabilmente per:

1) la presenza nella città di un ben noto tempio dedicato a questa divinità.

2) l'esistenza di una emissione precedente del tipo testa di Apollo/lira in cui Howgego vede una somiglianza con la contromarca (in allegato una porzione della tavola 47 dell'RG con la moneta). Il tipo verrebbe quindi usato per rimarcare l'appartenenza alla zecca.

Chi abbia autorizzato la contromarca non viene specificato, ma questo nella maggior parte dei casi è purtroppo la norma.

Riguardo la posizione della N finale della legenda del rovescio, la posizione appare diversa nei due esemplari, ma anche questo credo sia normale: l'esemplare riportato nell'RG ha una N in una posizione ancora diversa, segno che l'interruzione della legenda poteva variare a seconda del conio usato.

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

... grazie ancora per la chiara ed esaustiva spiegazione!

Ciao

Illyricum

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×