Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
AlfaOmega

identificazione romana

Sto riesaminando diocleziano, mi sono trovato questa moneta senza nessun indizio; ora per me non è diocleziano, ma claudio secondo al retro spes publica esargo P, gr. 3.4

Sul dritto la certezza è solo il ritratto.

Al rovescio comincia le legenda per S e finisce per LICA. Potrebbe anche essere salus?

Chiedo cortesemente un parere magari poi e proprio diocleziano perchè l'ho messo insieme a lui, ma non mi pare.

Grazie Roberto

post-4498-1251477824_thumb.jpg

post-4498-1251477836_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La personificazione solleva l'estremità inferiore della veste e tiene un fiore: sicuramente è una Spes.

Il ritratto appare più simile a Claudio II che a Diocleziano.

Quintillo non ha coniato la tipologia SPES PVBLICA (mi sembra), così come Diocleziano.

Credo la classificazione possa essere quindi Claudio II - RIC V, 1 168 (zecca di Milano, prima officina)

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Luigi ben ritrovato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In esargo mi pare di vedere bene la P della I officina

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Roberto.

Una curiosità: perchè scrivi esargo e non esergo?

Sono due termini alternativi o è solo un errore di scrittura?

Il termine dovrebbe derivare dal greco ex = fuori e ergon = opera, lavoro.

Credo quindi sia più corretto dire esergo.

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Luigi come ben sai la mia ignoranza in materia e notevole dico esargo in quanto come termine lo trovo sempre scritto in quasi tutte le descrizioni di monete, probabilmente hanno italianizzato un termine greco? Non saprei, ma sono convinto che la trasliterrazione dal greco sia coretta come affermi tu: fuori dell'opera, a meno che il termine sia simile e voglia dire qualcosa d'altro.

Ciao Roberto

Ps come sempre hai ragione tu:

Esergo Parte della moneta contenente elementi complementari alla moneta stessa, come la data di coniazione, nome della zecca, ecc. ( preso da un sito con i termini numismatici, ma mi chiedo allora sbagliano in tanti?????)

Modificato da AlfaOmega

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?