Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
numismatico16369

Identificazione di due differenti "Sesterzi"

Recommended Posts

numismatico16369

Eccomi di nuovo con un altro quesito.

Ho un forte dubbio nell'identificazione di queste due monete perché pur essendo entrambe dei sesterzi (credo) sono fortemente differenti per dimensione e peso. Quello meglio conservato è più piccolo di quello più deteriorato, e ho paura che sia un falso. Inoltre mi sembra che uno sia coniato e l'altro fuso. Comunque mi rimetto a chi ha molta più esperienza di me e vi lascio le caratteristiche che sono riuscito a determinare:

primo esemplare (quello più piccolo e meglio mantenuto)

diametro: 24 mm

peso: 10 gr (circa)

presenza di una patina di ossido (materiale o bronzo o rame)

Scritte molto ben distinguibili

Fronte: Maximus Caes Germ

Retro: Principi IUVENTUTIS

secondo esemplare (molto rovinato)

diametro maggiore: 31 mm

peso: 22 gr

materiale: credo bronzo

sul fronte si distingue un busto (si vede bene in controluce)

sul retro c'è una figura in piedi che tiene un bastone da un lato ed a i 2 lati della figura si distinguono anche se malamente le lettere S e C.

post-18491-1255646585,25_thumb.jpg

post-18491-1255646607,17_thumb.jpg

post-18491-1255646740,48_thumb.jpg

post-18491-1255646792,54_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

vince960

sul fronte si distingue un busto (si vede bene in controluce)

Allora deve essere molto sottile, questa moneta :D :D :D

A parte gli scherzi, se in luce radente vedi qualche particolare in più rispetto alla foto forse potrai aggiungere qualcosa alla sensazione che si tratti di un Antonino Pio con al rovescio forse la Salus, tipo questo...

post-3952-1255668560,86_thumb.jpg

Il primo sesterzio invece è di Massimo (Gaio Giulio Vero Massimo, figlio di Massimino il Trace) che fu Cesare dal 236 fino alla sua morte nel 238.

post-3952-1255668167,09_thumb.jpg

MAXIMUS, as Caesar. 235-238 AD. Æ Sestertius (22.28 gm). Struck 236-238 AD. MAXIMVS CAES GERM, bare-headed, draped bust right / PRINCIPI IVVENTVTIS, Maximus standing left, holding baton and spear, two standards behind him. RIC IV 9; BMCRE 213ff; Cohen 14.

Mi pare conservato discretamente e se è buono ha anche un suo valore economico

Edited by vince960

Share this post


Link to post
Share on other sites

vince960

Del sesterzio di Massimo ho trovato in rete questa riproduzione

post-3952-1255669196,29_thumb.jpg

Bisognerebbe intanto confrontarlo con il tuo e vedere se ci sono delle somiglianze 'preoccupanti' B)

Edited by vince960

Share this post


Link to post
Share on other sites

numismatico16369

Grazie vince960. Non mi semba che ci sia molta somiglianza con la riproduzione che mi hai indicato, il mio esemplare è , però continuo a nutrire forti dubbi soprattutto per il fatto che non mi tornano le dimensioni e il peso con gli altri originali che ho visto in rete, e volevo capire se è possibile che esistano Sesterzi anche così piccoli e di peso così esiguo (10 gr appunto)

Share this post


Link to post
Share on other sites

ariminvm

Per quanto riguarda il peso, forse non sai che i sesterzi della prima fase dell'impero (25g-30g) erano molto più pesanti di quelli più tardi che arrivavano a pesare anche 15g e forse meno. Nel tuo caso il primo sesterzio oltre ad essere davvero leggero mi sembra anche un po' strano, andrebbe esaminato di persona... e se fosse un asse? in questo caso almeno il problema del peso sarebbe risolto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

numismatico16369

Innanzi tutto grazie del tuo parere "ariminvm", potresti però indicarmi un esempio da farmi vedere di sesterzio di epoca più tarda per capire se può essere il mio caso?. Poi avrei da porti una domanda, tu mi dici che potrebbe essere un ASSE, ma allora questo mi fa intuire che la differenza tra un "asse" e un "sesterzio" sta solo nelle dimensioni e nel valore, cioè l'asse può avere le stesse identiche iscrizioni e disegni del sesterzio (nel mio caso è sicuramente da riferirsi come dice "Vince960" a MAXIMUS, as Caesar. 235-238 AD. Æ Sestertius). Se c'è qualcuno che può spiegarmi questa differenza farebbe cosa molto gradita. Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

ariminvm

beh, esempio di sesterzio tardo è un po' vago, considera che i sesterzi hanno cominciato a perdere peso già intorno alla fine del II secolo e gli ultimi presumibilmente coniati dall'imperatore Aureliano intorno al 270 pesavano ufficialmente circa 18g. Parallelamente perdevano peso anche i nominali più bassi come assi e dupondi, inoltre i metalli si impoverivano (sesterzi e dupondi erano fatti di oricalco rame + il costoso zinco che via via diminuiva in percentuale fino quasi a sparire).

Riguardo al tuo dubbio sulla differenza tra asse e sesterzio la risposta è SI, esistono assi, dupondi e sesterzi coniati dallo stesso imperatore che hanno le stesse rappresentazioni al dritto e al rovescio, naturalmentne in virtù del maggiore spazio a disposizione i sesterzi avevano incisioni più dettagliate rispetto ai nominali più bassi.

La differenza la faceva il peso e il materiale; almeno all'inizio il sesterzio valeva per la quantità di oricalco di cui era composto (in teoria la forma di moneta serviva solo a garntire il materiale e il peso) e lo stesso valeva per tutti gli altri nominali e così il dupondio, sempre in oricalco, pesava la metà del sesterzio (13g) e valeva la metà, l'asse invece (mezzo dupondio) pesava intorno ai 10g ma era costituito di solo rame, quindi un metallo di valore inferiore che giustificava la differenza di peso.

Il peso dei nominali di rame e oricalco è sempre stato piuttosto variabile, così ce ne sono di sovrapeso e di sottopeso (erano molto precisi invece i pesi di monete d'oro e argento) e come già detto, col passare del tempo, man mano che l'impero affondava nella sua irreversibile crisi, le monete tendevano a svalutarsi e ad alleggerirsi.

Comunque per individuare precisamente la moneta bisogna far riferimento ai cataloghi, io ho buttato lì la possibilità che sia un asse... ma non è detto che esistano assi di questo tipo... bisogna fare qualche ricerca.

Spero di esserti stato utile

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guido Tinozzi

vince960 io ho un sesterzio come quello che hai postato tu,mi sai dire il valore su per giù?

Share this post


Link to post
Share on other sites

profausto

vince960 io ho un sesterzio come quello che hai postato tu,mi sai dire il valore su per giù?

Ciao

Se vuoi indicazioni riguardo una tua moneta, dovresti aprire una nuova discussione e allegare immagine recto e verso della moneta, indicando peso e diametro.

non è consigliabile "attaccarsi" a precedenti discussioni..

saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Exergus

Anche perchè Vince ne ha postati due e la discussione è di quattro anni fa...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.