Jump to content
IGNORED

Riaffiora un tratto della via Collatina


Flavio
 Share

Recommended Posts

Di resti (più o meno estesi, più o meno ben conservati) di strade romane ne avrò visti decine e decine, tuttavia ritengo che veder riaffiorare gli antichi basoli sia sempre una grande emozione.

http://roma.repubblica.it/dettaglio/collatina-riaffiora-lantica-strada-romana/1792056

Credo comunque che non sia poi stata proprio una sorpresa, come cita l'articolo, visto che il tracciato della strada è ben noto, quindi ritengo se lo aspettassero.

Tra l'altro, sempre in quel di Tor di Nona, nel giugno 2008 (se ben ricordo) venne rimesso alla luce (nei pressi mi pare del cantiere per un nuovo quartiere residenziale) un lungo e ben conservato tratto sempre della via Collatina.

Qualche amico residente nella splendida Roma (o nei pressi), ebbe occasione di vederla e/o è in grado di sapere se sia stata conservata in vista, oppure fu ricoperta o....(spero di no)?

Grazie in anticipo.

Link to comment
Share on other sites


Di resti (più o meno estesi, più o meno ben conservati) di strade romane ne avrò visti decine e decine, tuttavia ritengo che veder riaffiorare gli antichi basoli sia sempre una grande emozione.

http://roma.repubblica.it/dettaglio/collatina-riaffiora-lantica-strada-romana/1792056

Credo comunque che non sia poi stata proprio una sorpresa, come cita l'articolo, visto che il tracciato della strada è ben noto, quindi ritengo se lo aspettassero.

Tra l'altro, sempre in quel di Tor di Nona, nel giugno 2008 (se ben ricordo) venne rimesso alla luce (nei pressi mi pare del cantiere per un nuovo quartiere residenziale) un lungo e ben conservato tratto sempre della via Collatina.

Qualche amico residente nella splendida Roma (o nei pressi), ebbe occasione di vederla e/o è in grado di sapere se sia stata conservata in vista, oppure fu ricoperta o....(spero di no)?

Grazie in anticipo.

Ciao Flavio, parli di Via di Tor di Nona, che si trova nei pressi di Piazza Navona, o di un quartiere alla periferia di Roma?

Non ricordo scavi recenti in Via Tor di Nona ma potrebbero essermi sfuggiti, ormai non passo frequentemente da quelle parti. Ma se la zona che intendi è quella potrei anche fare un salto al ritorno da Verona, dovrò comunque andare in centro.

Ciao Giò

Link to comment
Share on other sites


Ciao Flavio, parli di Via di Tor di Nona, che si trova nei pressi di Piazza Navona, o di un quartiere alla periferia di Roma?

Non ricordo scavi recenti in Via Tor di Nona ma potrebbero essermi sfuggiti, ormai non passo frequentemente da quelle parti. Ma se la zona che intendi è quella potrei anche fare un salto al ritorno da Verona, dovrò comunque andare in centro.

Ciao Giò

Ciao Giovanna :)

Periferia, zona Roma Est.

Anzi, per essere più chiaro, posto link ad una pagina, non recente, di un blog che riportava alcune fotografie della strada romana (e della quale, come potrai leggere già temevano la "risepoltura").

http://www.progettopharus.org/2008/07/vado-a-vedere-la-collatina-prima-che-scompaia/

Link to comment
Share on other sites


Grazie per il link Flavio, almeno l'ho vista anche io :P :D . Non credo che avrò occasione di vederla dal vivo, non è una zona che frequento, mi dispiace di non poterti aiutare.

Giò :(

Edited by giovanna
Link to comment
Share on other sites


Flavio intendeva il nuovo sobborgo di Ponte di Nona,che prende il nome dallo stupendo viadotto romano su cui passa ancor oggi la Via Prenestina.Negli ultimi anni,una zona completamente verde e'stata quasi completamente sostituita dal cemento.Anche l'antica,quasi intatta viabilita'romana e' stata squartata dalle edificazioni...non piu' palazzine,ma casermoni giganteschi ,anonimi che mai assurgeranno alla dignita' di quartieri civili.Basti vedere le foto di quella campagna fino agli anni sessanta...,ma lo scempio risale agli ultimi quattro -cinque anni.Vergogna agli amministratori che hanno permesso questo,la distruzione del bene archeologico piu' importante pervenuto fino a noi e conservatosi per millenni:la ex Campagna Romana.Tra l'altro quelle case,lontane dal centro,mal servite dai mezzi pubblici,rimangono in gran parte disabitate,perche' pochissimo appetibili e troppo care rispetto al loro reale,modesto valore.La Via Prenestina e la Via Collatina potevano essere salvate,al pari dell'Appia.Di esse,a differenza di quella, rimaneva intatto il loro bellissimo basolato,che si estendeva a perdita d'occhio nella solitudine della Campagna...Vergogna e maledizione per i distruttori...

Link to comment
Share on other sites


Segnalo un link interessante:

http://roma.repubblica.it/dettaglio/collatina-riaffiora-lantica-strada-romana/1792056

si parla di "integrazione tra antico e moderno", anche se personalmente resto scettico, l'unica logica che prevale in questi casi, è soltanto quella del profitto . . . . . . . .

Mi piange il cuore, vedere un pezzo di Storia (la nostra, storia!) , cancellata così ......

Link to comment
Share on other sites


Flavio intendeva il nuovo sobborgo di Ponte di Nona.......

......La Via Prenestina e la Via Collatina potevano essere salvate,al pari dell'Appia.Di esse,a differenza di quella, rimaneva intatto il loro bellissimo basolato,che si estendeva a perdita d'occhio nella solitudine della Campagna...Vergogna e maledizione per i distruttori...

Grazie innanzitutto, RobertoRomano, per aver ben precisato la localizzazione alla quale mi riferivo (con la periferia recente dell'Urbe ho qualche problema d'orientamento :P ).

Da ciò che scrivi devo dunque desumere che tutti quegli splendidi tratti della Collatina antica che si vedono nelle foto del blog da me precedentemente citato sono andati distrutti?

Non solo ricoperti ?

Proprio distrutti ???? :blink: :blink:

Ma com'è può essere stato possibile un simile scempio?

Non ho parole :angry: (veramente ne avrei, ma per il decoro del forum mi astengo).

Link to comment
Share on other sites


Segnalo un link interessante:

http://roma.repubblica.it/dettaglio/collatina-riaffiora-lantica-strada-romana/1792056

si parla di "integrazione tra antico e moderno", anche se personalmente resto scettico, l'unica logica che prevale in questi casi, è soltanto quella del profitto . . . . . . . .

Mi piange il cuore, vedere un pezzo di Storia (la nostra, storia!) , cancellata così ......

Eheheh...abbiamo linkato la stessa pagina :D :D .

Dopo quel che ha scritto RobertoRomano...nonostante tutte le belle parole dell'articolo comincio a temere anche per questa nuova scoperta <_< .

Link to comment
Share on other sites


Eheheh...abbiamo linkato la stessa pagina :D :D .

Flavio scusa... mannaggia che figuraccia !!!!!! :) Sarà l' età che avanza ....... sinceramente inizio seriamente a preoccuparmi :blink:

Dopo quel che ha scritto RobertoRomano...nonostante tutte le belle parole dell'articolo comincio a temere anche per questa nuova scoperta <_< .

Si, e lo gru sullo sfondo della strada romana, non sono certamente un bel presagio ! ! !

pardon di nuovo ! :)

Link to comment
Share on other sites


Flavio intendeva il nuovo sobborgo di Ponte di Nona,che prende il nome dallo stupendo viadotto romano su cui passa ancor oggi la Via Prenestina.Negli ultimi anni,una zona completamente verde e'stata quasi completamente sostituita dal cemento.Anche l'antica,quasi intatta viabilita'romana e' stata squartata dalle edificazioni...non piu' palazzine,ma casermoni giganteschi ,anonimi che mai assurgeranno alla dignita' di quartieri civili.Basti vedere le foto di quella campagna fino agli anni sessanta...,ma lo scempio risale agli ultimi quattro -cinque anni.Vergogna agli amministratori che hanno permesso questo,la distruzione del bene archeologico piu' importante pervenuto fino a noi e conservatosi per millenni:la ex Campagna Romana.Tra l'altro quelle case,lontane dal centro,mal servite dai mezzi pubblici,rimangono in gran parte disabitate,perche' pochissimo appetibili e troppo care rispetto al loro reale,modesto valore.La Via Prenestina e la Via Collatina potevano essere salvate,al pari dell'Appia.Di esse,a differenza di quella, rimaneva intatto il loro bellissimo basolato,che si estendeva a perdita d'occhio nella solitudine della Campagna...Vergogna e maledizione per i distruttori...

Dopo ciò che hai scritto Roberto penso proprio che non andrò mai in quel quartiere. Odio i "palazzoni", visto le costruzioni fatte anni fa, tipo il Serpentone e i palazzi della Via Tuscolana, pensavo che l'Assessorato edilizio romano non permettesse più simili scempi, ma vedo che mi sbagliavo purtroppo.

Grazie per le precisazioni. Giò :)

Link to comment
Share on other sites


Non c'è niente da fare, sono decenni che i costruttori, piccoli o grandi che siano, tengono sotto schiaffo qualsiasi amministrazione col ricatto che a Roma "se si ferma l'edilizia si ferma tutto". E intanto in città i prezzi delle case sono diventati inaccessibili ai comuni mortali, ci sono il 25% di appartamenti sfitti, e io per andare al lavoro o tornare a casa ormai non ci metto mai meno di un'ora e mezza :pissed:

Link to comment
Share on other sites


Ma ,purtroppo,e' venuta meno l'opera di denuncia da parte dei giornali e delle Associazioni.Queste ultime si sono man mano indebolite,nella loro capacita' operativa e di sensibilizzazione,mentre i primi...Basti pensare che "Il Messaggero",impegnatissimo fino agli anni ottanta in questa opera,e' di proprieta' di uno dei massimi cementificatori dell'ultimo cinquantennio,tra l'altro,ammanicatissimo a livello politico...L'unica politica e' quella dei vincoli...Il terreno libero e' in mano a questi signori che fremono dalla voglia di costruire.Il bello e' che Roma ha gli stessi abitanti del 1971,ma si e' espansa di dieci chilometri ed oltre dai confini esistenti in quell'anno.

Edited by RobertoRomano
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.