Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
Monetaio

approfondimento 100 lire 1925 VETTA (NUOVA)

Recommended Posts

Monetaio
Quando la vidi a verona in mano senza lente, si discuteva dell'eccezionalità o meno dell'esemplare e a me personalmente non mi piacque la disomogeneità di tonalità dell'oro (chiaro/scuro) del dritto anche nei campi, visibili anche in foto, mentre il rovescio conservava il tipo color mattone omogeneo delle vette intonse, tuttavia si trattava di pareri informali parlando del più e del meno con il Monetaio

Confermo.

Infatti ne risabbiatura ne originalità sono mai state messe in discussione da alcun perito che l'ha visionata (e sono stati in molti, tra amici e conoscenti per un motivo o per l'altro... Tra l'altro con qualche proposta d'acquisto ^^). Oltre ovviamente ai numerosi esperti ed amici anche presenti in questo forum.

Nel caso di Brando, davvero non h a potuto fare una analisi seria della moneta, sia per quanto riguarda l'eventuale eccezionalità, sia per il resto. Si era tra amici e tra una risata e l'altra se l'é trovata in mano, e di getto ha detto così. Quindi...

Si dibatteva sull'eccezionalità dello stato di conservazione della moneta, ed in particolar modo in alcuni casi, di quanto poteva rendere "speciale" questa moneta il fatto che sia patinata dal tempo.

Detto questo, avrò occasione per altri motivi di vedere altri periti nelle prossime ore, sarò lieto di condividere con voi anche il loro parere, detto ovviamente che personalmente condivido quanto espresso dal cartellino dell'amico Riccardo. Anzi, se la patina é davvero quella che sembra, il commento sulla stessa in perizia io l'avrei reputata d'obbligo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Monetaio
- nella corona ferrea l'ultima gemma a sinistra della Vetta del monetaio è diritta...in tutte le altre qui postate è inclinata verso destra;

No. In realtà quella che tu chiami gemma é un'insieme di gemme. Una grande al centro e tre laterali. Nella mia foto ha preso più luce quella in alto, nelle altre quella a destra. Forse per quello pensi che siano "inclinate" In realtà non c'é nessuna inclinazione. Sono pallini, ben staccati l'uno con l'altro.

- nella Vetta del monetaio la base del 2 (1925) è leggermente incurvata, nelle altre la stressa base è diritta;

La stanghetta in questione é disegnata nello stesso modo delle altre. Avendo l'ombra sotto e non sopra come le altre, ti sembra che "scodi" verso l'alto, ma non è così.

- nella vetta del monetaio l'orecchio ha una divisione nel lobo interno in basso,non riscontrabile nelle altre ed anche altre differenze morfologiche;

Non c'é nessuna divisione in quella parte dell'orecchio, anche se la luce della foto in quel punto, con effetti di chiaro/scuro, può effettivamente creare quell'illusione.

- la E di RE nella vetta del monetaio ha i due segmenti orizzontali superiori troppo distanti...comunque non c'è una lettera che sia uguale a quelle delle altre monete ...compreso il volume e la morfologia di altri esemplari comuni;

Si chiama effetto luce/ombre.

- nella stessa vetta i capelli sulla linea dell'orecchio sono diversi..rispetto ad altre, pur ben conservate;

Io qui l'unica differenza che noto (Anche solo dalla foto oltre al confronto con la moneta in mano) è solo che nella mia mia vedo meglio delineati i ciuffi dei capelli, mentre nelle altre 2 postate sono un tutt'uno probabilmente causato dall'usura o dalla foto.

- la sbavatura o slittatura del metallo sulla fronte non è un effetto ottico e tanto meno un riflesso...tanto che l'attaccatura dei capelli scompare visibilmente;

Non capisco esattamente a cosa ti riferisci, ma é evidente anche dalle foto che proprio in quella zona la bustina contenitiva si solleva dalla moneta e riflette luce, distorcendo il sottostante (e' tutto più sfocato in quella zona) Come fai a dire che non può essere quando é proprio nella zona dove quel difetto é più evidente ?.

- le foglie di quercia del serto hanno arricciature e forme diverse...idem le ghiande...luce o non luce.

Troppo generico, questo é un giudizio personale, non un analisi tecnica. Non posso rispondere in modo tecnico, quindi mi astengo.

l'elenco potrebbe prolungarsi...e non per pochi particolari.

Hai una Vetta in mano con il quale hai fatto il confronto, o ti sei lasciato solo guidare dalle foto ?

Edited by monetaio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Monetaio

In ultimo volevo aggiungere che la moneta ha quella patina anche sul rovescio. Con gli stessi effetti di colore del dritto. Solo che sulla foto del rovescio, evidentemente effettuata con una luce diversa, la cosa non appare :) .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Monetaio
nel suo primo intervento Piakos ha scritto di avere una Vetta in collezione del tipo di Renato

Chiedo venia, m'é sfuggito si vede. Ma non l'ho chiesto a mò di "sfida" ovviamente, ma solo per capire xchè io arrivo a talune conclusioni avendo la moneta in mano (che é cosa più facile da fare che solo guardare le foto) e lui ad altre, come ad esempio nel caso della gemma della corona ferrata.

Sul fatto che le monete vadano mostrate solo se con foto ottime avrei qualcosa da ridire. A volte basterebbe chiedere se una cosa é così o meno. Penso sia interesse anche di chi le monete le mostra sapere se ci fosse qualcosa che non va. :)

Per non saper ne leggere e ne scrivere, intanto mi sono comprato lo IANUS che m'arriverà i primi di gennaio! :)

Edited by monetaio

Share this post


Link to post
Share on other sites

grazia19.66

Chiedo venia, m'é sfuggito si vede. Ma non l'ho chiesto a mò di "sfida" ovviamente, ma solo per capire xchè io arrivo a talune conclusioni avendo la moneta in mano (che é cosa più facile da fare che solo guardare le foto) e lui ad altre, come ad esempio nel caso della gemma della corona ferrata.

Sul fatto che le monete vadano mostrate solo se con foto ottime avrei qualcosa da ridire. A volte basterebbe chiedere se una cosa é così o meno. Penso sia interesse anche di chi le monete le mostra sapere se ci fosse qualcosa che non va. :)

Per non saper ne leggere e ne scrivere, intanto mi sono comprato lo IANUS che m'arriverà i primi di gennaio! :)

[/quote

io lo Ianus ce l'ho gia' ...ma se vado avanti a fare le foto cosi' mi toglieranno la provvigione sulle vendite!!! :-))

che macchinetta ci butti sopra???

Share this post


Link to post
Share on other sites

Monetaio

Mazza Max, non lo dire. Gli fai davvero cattiva pubblicità all'aggeggio! :)

Pensavo di comprare la REFLEX, Canon, come quella di Rickk, secondo sue lezioni, così non ci penso più :)

Riguardo alla discussione in atto, dovendo aspettare qualche momento, mi spiace constatare che con tutti i mega periti che ci sono in questo forum, gli unici a fiondarsi qui a dar il loro parere tecnico (per quello che si può fare da foto, si intende) siano stati più che altro moderatori.

:ph34r:

Edited by monetaio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Monetaio

@Renato: posta posta! :)

@Piergi:

nel suo primo intervento Piakos ha scritto di avere una Vetta in collezione del tipo di Renato

Scusa, io ho riletto i post di Piakos, non ho trovato da nessuna parte dove dice che ha nella sua collezione una Vetta come quella di Renato, anzi mi pareva di aver capito che trattasi di puro esercizio fotografico con ammissione di scarsa conoscenza di questa monetazione. Me lo quoti per piacere ? Sono stracecato a st'ora.

Edited by monetaio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Monetaio
Però, nello stesso momento, dalle immagini a disposizione, non me la sento proprio di poter affermare che non è figlia dello stesso conio... Credo che tutte le singole differenze che hai elencato (anche quella apparentemente più vistosa: - nella corona ferrea l'ultima gemma a sinistra della Vetta del monetaio è diritta...in tutte le altre qui postate è inclinata verso destra) possano benissimo essere figlie di un angolo di illuminazione differente e del ben noto "effetto lente d'ingrandimento sui particolari più a contatto", effetto che la plastica delle bustine ha sulle foto delle monete periziate.

Anche qui. Boh.

Continuo a non comprendere come chi abbia una Vetta in mano e guardi li nel punto indicato non veda che non si può parlare di nessuna inclinazione di un pallino TONDO.

Tral'altro anche ad occhio nudo si vede che trattasi di un pallino + grande con 3 pallini + piccoli ai finachi (uno su, uno giù ed uno a destra).

Secondo me, ribadisco, chi parla di inclinazione della "gemma" non ha in mano la moneta per vedere cosa c'é realmente li e, basandosi sulle foto, si fa trarre in inganno dalla luce che a volte illumina il pallino superiore creando verticalità, a volte quello a destra creando orizzontalità.

Edited by monetaio

Share this post


Link to post
Share on other sites

toto

No. In realtà quella che tu chiami gemma é un'insieme di gemme. Una grande al centro e tre laterali. Nella mia foto ha preso più luce quella in alto, nelle altre quella a destra. Forse per quello pensi che siano "inclinate" In realtà non c'é nessuna inclinazione. Sono pallini, ben staccati l'uno con l'altro.

...

Ciao Monetaio,

non credo proprio ce ne sia bisogno, ma ribadisco l'accordo pieno sull'importanza dell'illuminazione. In quel caso, nell'evidenziare (illuminandolo meglio e diversamente) un elemento (uno dei pallini della gemma) o l'altro. Le singole parole di Piakos le avevo riportate (con copia e incolla) soltanto per far capire a cosa stavo rispondendo.

L'illuminazione purtroppo agisce insieme all'effetto ottico della plastica della perizia. Come citato anche da altri amici, qualche volta la plastica è la maggiore responsabile di deformazioni delle immagini (e di fastidiose riflessioni di luce). Deformazioni che non è sempre possibile azzerare completamente con sistemi di illuminazione migliori, perché dipende da tanti fenomeni per noi assolutamente casuali (spessore, materiale, piegature e rigonfiamenti della bustina, nonché la posizione della moneta rispetto ai rivetti). E' fin troppo ovvio: le monete andrebbero fotografate prima che siano sigillate, ma non sempre è possibile.

Va detto anche che, persino quest'accorgimento (fotografare senza busta), non basta a risolvere i tanti problemi delle immagini (magari fosse così). Insieme alla diversa illuminazione, già citata, persino la diversa profondità di campo (tipico: obiettivo macro in confronto a "teleobiettivo") e la diversa posizione con migliore messa a fuoco possono far venire tanti dubbi ingiustificati. Potremmo chiamare questi due effetti "diversa messa a fuoco". Quando la moneta è tra le mani la si osserva da più angolazioni e (anche quando la si osserva attraverso una lente, chiudendo l'altro occhio) si ricostruisce la forma in 3 dimensioni e quindi si ha l'equivalente di una messa a fuoco su diverse distanze contemporaneamente. Le immagini delle due facce non permettono mai di poterlo fare bene e a volte portano a sbagliarsi.

E' anche per la diversa messa a fuoco, ad esempio, che dalle immagini può sembrare di vedere in alcuni settori un bordo leggermente più sottile, che non è reale ma effetto dell'immagine. Può sembrare di vedere una forma delle ghiande più allungata, che non è reale ma effetto dell'immagine.

...

Come ti e' stato scritto da molti rimangono i limiti purtroppo imposti dalla visione fotografica e non reale che sono molto forti

...

...ho pessime foto, in archivio...giudizio difficile con una bella foto...conqueste la vedo dura...provvederò ad aggiornare le foto di questo capolavoro... :P :P

Ciao Renato, non direi proprio che sono pessime.

Un salutone a tutti,

Share this post


Link to post
Share on other sites

rickkk

Mazza Max, non lo dire. Gli fai davvero cattiva pubblicità all'aggeggio! :)

Pensavo di comprare la REFLEX, Canon, come quella di Rickk, secondo sue lezioni, così non ci penso più :)

Ciao!

per la reflex è di sicuro la scelta migliore in termini di qualità delle foto ottenute (imparagonabile rispetto a una compatta). Attualmente ho una 450D ma vorrei cambiarla con una 5D Mark II (corpo con sensore full frame... il problema è il costo!) e come lente ho un canon 100 mm macro.

Ho visto il Ianus a Verona, avevo letto un articolo su internet diverso tempo fa sul principio dell'illuminazione con una lastra di vetro a 45°, hanno pensato bene di sfruttarlo industrialmente :)

Non so quanto alta è l'asta dello stativo sullo ianus, considera che per monete grandi (scudo), con una 450D (che monta un sensore che ha un fattore di moltiplicazione di 1,6 rispetto a un full frame), la minima distanza di messa a fuoco con un 100 mm macro sarà di 40 cm (cioè l'asta dello stativo deve essere lunga almeno 45 cm)

Lo stativo che uso io è della Kaiser, ditta leader in questo tipo di oggetti.

Io ho questo (preso usato a una fiera per un centone, nuovo costa un botto), di sicuro è molto più ingombrante del Ianus :)

L'illuminazione invece l'ho realizzata io con 2 tubi al neon ad alta frequenza

5513.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giov60

Scusate l'argomento, collaterale al dibattito.

Se la plastica è nemica della fotografia, perchè non eliminarla! :) Personalmente odio qualsiasi cosa mi tolga il piacere di vedere e toccare una moneta. Dopo l'acquisto e la perizia (se sussiste il dubbio) si taglia la bustina. Anche perchè acquistare una moneta sigillata, quantunque periziata, è un rischio, specie per gli amanti del FDC (che come noto è un opinione!). Da parte mia ho rotto anche i sigilli NGC, e non vi racconto la fatica. E non mi si venga a dire che il sigillo serve per una eventuale successiva vendita della moneta! Se questo è il desiderio di qualcuno si fa presto a soddisfarlo! e alle aste non si acquistano in genere monete sigillate (con alcune eccezioni per le americane).

Share this post


Link to post
Share on other sites

giangi_75it

Scusate l'argomento, collaterale al dibattito.

Se la plastica è nemica della fotografia, perchè non eliminarla! :) Personalmente odio qualsiasi cosa mi tolga il piacere di vedere e toccare una moneta. Dopo l'acquisto e la perizia (se sussiste il dubbio) si taglia la bustina. Anche perchè acquistare una moneta sigillata, quantunque periziata, è un rischio, specie per gli amanti del FDC (che come noto è un opinione!). Da parte mia ho rotto anche i sigilli NGC, e non vi racconto la fatica. E non mi si venga a dire che il sigillo serve per una eventuale successiva vendita della moneta! Se questo è il desiderio di qualcuno si fa presto a soddisfarlo! e alle aste non si acquistano in genere monete sigillate (con alcune eccezioni per le americane).

Come già risposto in altre occasioni a me la plastica serve per non rovinare le monete visto che le guardo quasi ogni giorno e me le rigiro per le mani.

Quelle senza sigilli le tolgo per vederle meglio e rischio di rovinarle ogni volta quindi tutte le mie monete sono sigillate per proteggerle da me e non dal tempo.

giangi_75it

P.S. Complimenti al Monetaio per la vetta ed al fatto che sia ritornato a scrivere e che spero prima o poi di incontrare avendolo sbagliato di poco a Riccione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

piergi00

@Renato: posta posta! :)

@Piergi:

Scusa, io ho riletto i post di Piakos, non ho trovato da nessuna parte dove dice che ha nella sua collezione una Vetta come quella di Renato, anzi mi pareva di aver capito che trattasi di puro esercizio fotografico con ammissione di scarsa conoscenza di questa monetazione. Me lo quoti per piacere ? Sono stracecato a st'ora.

Adesso non leggo neppure io questa frase :blink:

Le spiegazioni sono solo due : o ieri avevo bevuto troppo e vaneggiavo oppure il primo messaggio di Piakos e' stato successivamente editato

Share this post


Link to post
Share on other sites

Maregno

qualche volta la plastica è la maggiore responsabile di deformazioni delle immagini (e di fastidiose riflessioni di luce). Deformazioni che non è sempre possibile azzerare completamente con sistemi di illuminazione migliori, perché dipende da tanti fenomeni per noi assolutamente casuali (spessore, materiale, piegature e rigonfiamenti della bustina, nonché la posizione della moneta rispetto ai rivetti). E' fin troppo ovvio: le monete andrebbero fotografate prima che siano sigillate, ma non sempre è possibile.

Personalmente penso che chi si può permettere di collezionare monete del calibro della Vetta possa permettersi anche una perizia fotografica dettagliata :happyspoonboy: quindi mi sembra abbastanza assurdo continuare a privarsi del diritto di poter sfiorare con mano un simile gioiello e dover toccare del PVC :wacko: :pissed: solo perche dispiace far saltare 4 rivetti :bash: almeno fossero d'Oro anche quelli :lol:

Edited by Maregno

Share this post


Link to post
Share on other sites

bizerba62

...." quindi mi sembra abbastanza assurdo continuare a privarsi del diritto di poter sfiorare con mano un simile gioiello,,,,,,"

Ciao Gian.

Proprio la "vetta" credo che sia una di quelle monete che è meglio non sfiorare con la mano...pena la compromissione della satinatura.

Almeno così mi diceva la mia guida spirituale numismatica (al secolo Fra R-R- da Assemini) il quale, fra l'altro, è l'autore della chiusura della mia "vettuccia", che Vi posto di seguito, precisando che le immagini sono frutto di scansioni e non di foto e che non è certo comparabile, per conservazione, con quella dell'amico Pino/monetaio:

Dritto: 2wgrej6.jpg

Rovescio: 154hg0z.jpg

Un saluto a tutti e a Riccardo, se mi legge, una comunicazione di servizio: Ric, Ti hanno demolito la "vetta", su, dai, porta pazienza..... :lol:

Michele.

Edited by bizerba62

Share this post


Link to post
Share on other sites

angelonidaniele

ragazzi bando alle ciance la moneta è super se per caso la dovreste vedere dal vivo pino permettendo tirerete un bel sospiro di sana invidia come ho fatto io :bash: che non la possiedo

un saluto daniele

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guest utente3487

...." quindi mi sembra abbastanza assurdo continuare a privarsi del diritto di poter sfiorare con mano un simile gioiello,,,,,,"

Ciao Gian.

Proprio la "vetta" credo che sia una di quelle monete che è meglio non sfiorare con la mano...pena la compromissione della satinatura.

Almeno così mi diceva la mia guida spirituale numismatica (al secolo Fra R-R- da Assemini) il quale, fra l'altro, è l'autore della chiusura della mia "vettuccia", che Vi posto di seguito, precisando che le immagini sono frutto di scansioni e non di foto e che non è certo comparabile, per conservazione, con quella dell'amico Pino/monetaio:

Dritto: ...

Rovescio: ...

Un saluto a tutti e a Riccardo, se mi legge, una comunicazione di servizio: Ric, Ti hanno demolito la "vetta", su, dai, porta pazienza..... :lol:

Michele.

Però, spezzo una lancia in favore dei pro-senza bustina. Le monete di VEIII sono tutte libere, su vassoi....niente bustine, tuttalpiù quelle di carta vergatina....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest utente3487

si..si...ma almeno vetta e fascione.....evitate anche di guardarle....altrimenti la satinatura svanisce!

ma perche' non le hanno lasciate com'erano?

Eppure qualche pezzo al naturale esiste...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.