Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
WGM

opinioni

Risposte migliori

WGM

Mi presento sono WGM e sono venuto in possesso delle monete di mio nonno; come succede di solito!

Ho 5 L. di M.Luigia in argento del 1832. Sembra propio autentica e le condizioni sono molto molto buone!

Ho visto le imm. sulle quotazioni e la mia è molto migliore ( ci sono solo micro graffiature e il bordo è perfetto).

Vedendo le quotazioni , che sono buone , mi chiedevo se è possibile, seconda voi ,donarla al museo G.Lombardi.

E' dedicato alla N.S. Duchessa M.Luigia. Mantenendo la propietà e poi ai miei figli.

Non penso che la mia idea sia da buttare via e voglio chiedere a dei esperti come la pensano.

Grazie in anticipo! :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

legioprimigenia

:) beh.. gesto nobile volerla donare ad un mUseo.. purchè la espongano!!!

in ogni caso inserisci delle foto così gli esperti potranno dirti qualcosa sull'autenticità!

ciao e benvenuto :)

Modificato da legioprimigenia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

Lodevole l'idea, tuttavia immagino che "donazione" e "mantenere la proprietà" siano incompatibili :D

Il Museo Lombardi è peraltro già in possesso di almeno un esemplare:

http://www.museolombardi.it/sitolombardi/museolombardi/right.asp?IDOpera=2117

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nodierosette

Non conosco l'iter burocratico e legislativo, però per alcuni dipinti è stata usata la formula di "cessione gratuita a tempo determinato" per prestarli temporaniamente ai musei.

Ad esempio:

http://www.stile.it/articolo/collezioni/479038

Dovresti informarti con qualcuno che ha rapporti abituali con i musei, o con il museo stesso.

Personalmente penso che o si dona alla collettività o ai propri figli, comunque iniziativa lodevole e da approfondire.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

teofrasto

Signor WGM Buongiorno,

intervengo solo per dire che il Museo Glauco Lombardi NON è un museo nazionale, ma afferisce alla Banca Monte Parma. Pertanto ha possibilità diverse rispetto ad un museo statale. Anche l'iter burocratico in caso di cessione dei materiali da parte di un privato, cittadino o o istituzione che sia, è più snello e veloce.

Personalmente ritengo che la sua sia una buona idea.

Il fatto che al 'Lombardi' posseggano già un esemplare della moneta in questione non dovrebbe essere un problema. Anzi, esporre un secondo pezzo consentirebbe di poter far vedere entrambi i lati della moneta.

Non credo ci possano essere particolari motivi per non accettare la sua proposta ma bisognerebbe sentire direttamente la direzione dello stesso museo. La direttrice è la d.ssa Francesca Sandrini. La può contattare al seguente indirizzo mail glaucolombardi@libero.it

Spero che la sua idea si possa concretizzare.

Cordiali saluti, Teofrasto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

WGM

;) veramente tutto molto esauriente!!!

Faro le foto al più presto per metterle su questo topic.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

MARCO B

bella iniziativa !!!

Saluti

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

L'unica cosa che vedo in parte ostativa è mantenerne la proprietà una volta data al museo. Nel momento in cui fa una donazione dovrebbe perdere sia la proprietà che il possesso, altrimenti fa un prestito al museo.

Lei presta la moneta al museo, che ne ha già un esemplare, e la moneta rimane sua, ed in qualsiasi momento; Lei o i suoi figli la possono riavere indietro.

Perdoni la brutalità del pensiero, perchè non se la tiene ?

E' una moneta comune che il museo già dispone a titolo definitivo, quindi non aggiunge nulla al museo, è pubblicata in decine di esemplari, ha un valore modesto relativamente alle opere che generalmente compongono la struttura di un museo, in più con il vincolo della restituzione.

Personalmente se fossi il curatore di un museo, cui mi dovrei fare carico delle responsabilità di custodia, a fronte un tale vincolo per una moneta che già posseggo, non accetterei il prestito.

Tutto questo senza nulla togliere alla bontà del Suo gesto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sandokan
Supporter

Ciao WGM.

Mi accingevo ad esternarti la mia opinione sulla domanda da te posta, quando ho visto che Picchio aveva già scritto ciò che esattamente penso anch'io.

Capirei l'affidamento in prestito ad un Museo di un'opera di difficile o impossibile conservazione (un grande dipinto, un arazzo di grande formato, oppure una importante - ed ingombrante - raccolta di qualunque genere,armi, anche monete, ecc.), ma una sola moneta...perchè ?

Se non vuoi effettuare una donazione, puoi sempre venderla se non ti interessa conservarla.

Saluti smile.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

WGM

L'unica cosa che vedo in parte ostativa è mantenerne la proprietà una volta data al museo. Nel momento in cui fa una donazione dovrebbe perdere sia la proprietà che il possesso, altrimenti fa un prestito al museo.

Lei presta la moneta al museo, che ne ha già un esemplare, e la moneta rimane sua, ed in qualsiasi momento; Lei o i suoi figli la possono riavere indietro.

Perdoni la brutalità del pensiero, perchè non se la tiene ?

E' una moneta comune che il museo già dispone a titolo definitivo, quindi non aggiunge nulla al museo, è pubblicata in decine di esemplari, ha un valore modesto relativamente alle opere che generalmente compongono la struttura di un museo, in più con il vincolo della restituzione.

Personalmente se fossi il curatore di un museo, cui mi dovrei fare carico delle responsabilità di custodia, a fronte un tale vincolo per una moneta che già posseggo, non accetterei il prestito.

Tutto questo senza nulla togliere alla bontà del Suo gesto.

Si , OK messa così può essere giusto .

Ma io invece intendevo che : 1°-la moneta non è solo mia,è di mia madre,dei miei fratelli e il problema poi è:

a chi va? a quali pro-nipoti?

Metterla in un museo non si hanno questi problemi e poi speravo che i miei figli dicessero : ecco quella moneta l'ha donata mio padre e gli zii.

2°-non era mia idea fare una cosa pro tempore : cioè che i miei figli un gg. possano tornarne in posseso quando vogliono. Ma mantenerne solo la paternita e vigilare a che uso il museo nel futuro ne farà(non si sa mai il futuro).

3°- non voglio regalare , però , una cosa alla banca monte!!!!! Non è propietaria del museo?

Lo so che è contorto , se no non chiedevo a esperti! come in questo forum.

Ho altre monete più preziose , in soldi , e aprirò altri topic.....

La cosa mi sta intrippando!

Modificato da WGM

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

Problema risolto. La tua moneta è un noto falso che si trova comunemente sulle bancarelle per un paio di euri.

Comunque la fondazione e l banca sono due cose tutto sommato differenti, non bisogna negare che la fondazione ha svolto e svolge attività meritorie. Basta visitare il Museo Lombardi e poi attraversare il piazzale e recarsi all'Archeologico per vedere che sono due mondi differenti (non certo per colpa del personale!).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

Il particolare piú semplice da riconoscere è probabilmente quello che non si vede: il contorno :lol:

Nell'originale c'e' incisa la scritta DIRIGE ME DOMINE mentre in questi falsi tipicamente c'e' FERT. Comunque non è detto e allora ti suggerisco di osservare la corona e confrontarla con una originale:

ScudodiParma_1832_7958.jpg

guarda in particolare i fioroni come sono differenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

teofrasto

Problema risolto. La tua moneta è un noto falso che si trova comunemente sulle bancarelle per un paio di euri.

Comunque la fondazione e l banca sono due cose tutto sommato differenti, non bisogna negare che la fondazione ha svolto e svolge attività meritorie. Basta visitare il Museo Lombardi e poi attraversare il piazzale e recarsi all'Archeologico per vedere che sono due mondi differenti (non certo per colpa del personale!).

La risposta di Incuso mi pare molto equilibrata e sensata. Il museo Glauco Lombardi di Parma è sicuramente un museo 'che funziona'. Lo dimostrano le decine di monografie che sono sta e finora pubblicate ed il fatto che quel poco di materiale numismatico che possiede è tutto visibile in mostra e anche pubblicato on-line, compreso un importatante conio di rovescio del cd. 'robertino': una cosa impensabile per tanti altri museo italiani assai più 'blasonati' del 'piccolo' Lombardi.

Come diceva una vecchia pubblicità di quando ero ragazzo "provare per credere": http://www.museolombardi.it/sitolombardi/RicercaMuseo.asp

Signor WGM mi dispiace per la sua moneta. La sua era comunque, a mio modesto parere, un'ottima idea.

Cordiali saluti, Teofrasto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×