Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
Paleologo

[AIUTO] Mistura, testa a dx / croce attraversante

Risposte migliori

Paleologo

Inoltro una richiesta proveniente da FORVM ANCIENT COINS.

Ritrovamento con MD proveniente dal Sud della Francia.

Si legge qualcosa come ANTONIVS.MA[...]MVS e [...]N ETA D[...]MACI (N retrograda)

Non ho i dati tecnici ma la moneta mi sembra comunque ben leggibile, solo che nessuno pare conoscerla.

Tra le ipotesi fatte: contraffazione piemontese o moneta di area olandese, periodo cinque/seicento.

Avgvstvs già l'ha vista quindi è inutile che chiedete a lui ;)

Qualunque aiuto è apprezzato! Ecco la foto del dritto:

post-838-1266419297,76_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

Foto del rovescio (ribaltata rispetto alla foto originale):

post-838-1266419358,84_thumb.jpg

Link alla discussione originale:

Bohemia coin?

Grazie ancora, P. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

scacchi

libera interpretazione

avrei voluto aggiungere V E prima della n retrogada :rolleyes:

Modificato da scacchi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

Mica ho capito :huh:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

e se fosse Desana

Antonio Maria Tizzone 1618-1641 ?

sul retro dovrebbe essere MONETA D.......

e sul verso potrebbe essere Anto Mari

tra l altro desana ha emesso un sacco di contraffazioni

io sul mio catalogo non ce l ho segnata , sul CNI non ho controllato

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

scacchi

libera interpretazione

avrei voluto aggiungere V E prima della n retrogada :rolleyes:

io ci vedo magari sbagliando queste lettere

e le lettere N ETA mi hanno fatto pensare a VENETA oppure a VEN ET DALMACI

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

e se fosse Desana

Antonio Maria Tizzone 1618-1641 ?

Ci abbiamo pensato infatti, ma la tipologia non sembra essere conosciuta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

libera interpretazione

avrei voluto aggiungere V E prima della n retrogada :rolleyes:

io ci vedo magari sbagliando queste lettere

e le lettere N ETA mi hanno fatto pensare a VENETA oppure a VEN ET DALMACI

veneta nel periodo 500 600 hanno il leone di san marco o altri simboli religiosi , per la dalmazia poi sono completamente diverse.

escluderei che sia veneta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

e se fosse Desana

Antonio Maria Tizzone 1618-1641 ?

Ci abbiamo pensato infatti, ma la tipologia non sembra essere conosciuta

anch io non ho trovato la tipologia

pero considerato che desana era una zecca che faceva un sacco di contraffazioni potrebbe essere pure un tipo nuovo .

le altre contraffazioni sono poi quasi tutte rare.

secondo me sarebbe almeno da confrontare il busto della moneta con quello di Antonio Maria Tizzone di altre monete.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

Antonio Maria Tizzone di solito veniva raffigurato con Barba a punta come questo

anche se non uguale , non e molto dissimile

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

scacchi

libera interpretazione

avrei voluto aggiungere V E prima della n retrogada :rolleyes:

io ci vedo magari sbagliando queste lettere

e le lettere N ETA mi hanno fatto pensare a VENETA oppure a VEN ET DALMACI

veneta nel periodo 500 600 hanno il leone di san marco o altri simboli religiosi , per la dalmazia poi sono completamente diverse.

escluderei che sia veneta

grazie ho sempre da imparare

e quì non manca il modo grazie a persone disponibili e cortesi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

nessun altro ha un idea ?

possibile ?

io inoltre pensavo che la zecca di desana e poco studiata , ci si basa sul CNI che ha 80 anni e mi sa che il CNI e basato su un testo del 1850 che studiava la zecca

ci sono altre fonti bibliografiche ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sesino

nessun altro ha un idea ?

possibile ?

io inoltre pensavo che la zecca di desana e poco studiata , ci si basa sul CNI che ha 80 anni e mi sa che il CNI e basato su un testo del 1850 che studiava la zecca

ci sono altre fonti bibliografiche ?

E ti stupisci anche scusa? :rolleyes:

Non mi pare proprio una moneta di facile identificazione...

Comunque, avete provato a guadare la monetazione dei cantoni svizzeri?

La mia è solo un'ipotesi dettata da sensazioni per ora.

Avete presente i"batzen"?

Saluti.

Modificato da Sesino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

non mi pare svizzera

di solito in svizzera o sono monete della citta e quindi senza busto e attribuzione (al massimo un santo) , oppure sono delle abbazie col nome e il busto , ma qui simboli religiosi non ci sono .

puo essere tedesca forse , ma svizzera non credo

(poi magari mi sbaglio)

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter

desana non penso......

comunque fosse una contraffazione piemontese bisognerebbe sapere, o almeno si saprebbe, che moneta voleva contraffare....

strano è quasi tutta leggibile..... possibile che nessuno la riconosca?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini

DE GREGE EPICURI

Molto interessante, provo a dare un piccolo contributo. Anzitutto le legende: su ANTONIUS mi pare non ci siano dubbi, poi direi MA..NUS con 2 lettere mancanti (o tre?). Al R. mi sembra (MO)NETA D (oppure B oppure L)...MACI, con 3 o 4 lettere mancanti. I simboli che si vedono nei quarti del rovescio che cosa sono? Sembrano rape o semi di papavero, entrambi improbabili. Poi: la N atipica credo deponga per una moneta di contraffazione o imitativa. Infine: lo stile mi sembra tendenzialmente italico, con un ritratto post-rinascimentale (direi del '600). Mi sembra in sintesi che l'idea di una contraffazione piemontese sia molto plausibile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

avgvstvs

Avevo pensato anche io ad Antonio Maria Tizzone, l'ANTONIVS MA... porta in quella direzione, ma il ritratto mi sembra abbastanza diverso da quello che compare sulle altre sue monete. Per quanto riguarda il rovescio l'ho interpretato come ricalcante lo stile dei kreuzer (o dei grossi tirolini, se preferite) con la doppia croce, quella piu' grande intersecante la legenda: in questo caso la piu' piccola potrebbe essere stata modificata in una serie di "T" nei quarti.

Confermate che il MIR Piemonte non la riporta per Desana?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

Avevo pensato anche io ad Antonio Maria Tizzone, l'ANTONIVS MA... porta in quella direzione, ma il ritratto mi sembra abbastanza diverso da quello che compare sulle altre sue monete. Per quanto riguarda il rovescio l'ho interpretato come ricalcante lo stile dei kreuzer (o dei grossi tirolini, se preferite) con la doppia croce, quella piu' grande intersecante la legenda: in questo caso la piu' piccola potrebbe essere stata modificata in una serie di "T" nei quarti.

Confermate che il MIR Piemonte non la riporta per Desana?

mi pare di ricordare che i grossi tirolini venissero contraffatti nelle varie zecche minori italiani

il ritratto secondo me e non molto diverso.

l altra strada che io seguirei e quella di una moneta dello SRI o locale Francese e in questo caso bisognerebbe cercare se tra i vari nobili dotati di privilegio di zecca ci fosse un ANTONIO o un ANTONIO MARIA , tra il 500 e il 600.

Tra l altro ANTONIO e un nome molto italiano e non penso che ce ne siano molti nello SRI , questo permetterebbe perlomeno di trovare altre piste o di escluderle .

perche non spostiamo questa interessante discussione nelle sezione zecche italiane 1500-1800 se no qui va persa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter

Avevo pensato anche io ad Antonio Maria Tizzone, l'ANTONIVS MA... porta in quella direzione, ma il ritratto mi sembra abbastanza diverso da quello che compare sulle altre sue monete. Per quanto riguarda il rovescio l'ho interpretato come ricalcante lo stile dei kreuzer (o dei grossi tirolini, se preferite) con la doppia croce, quella piu' grande intersecante la legenda: in questo caso la piu' piccola potrebbe essere stata modificata in una serie di "T" nei quarti.

Confermate che il MIR Piemonte non la riporta per Desana?

confermo.....

sul MIR non è indicata nessuna neanche simile...

anche se piccola (si vede) si può avere il diametro???

il fatto che ci sia la parola MONETA potrebbe anche portarci verso desana, era abbastanza comune nelle legende... è il MACI che mi porta fuori strada.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

attenzione perche se invece di MACI ci fosse DECI

e Desana al 90%

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

Ho chiesto i dati metrologici sull'altro forum.

Sposto la discussione nella sezione di (presumibile) competenza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter

attenzione perche se invece di MACI ci fosse DECI

e Desana al 90%

ciao

sono daccordo...

ma si vede chiaramente la M di MACI....

bisogna ammettere che di desana non sono tutte conosciute....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

e se fosse M DECI .......

qui bisogna chiedere a un esperto del SRI

se escludiamo la strada SRI tedesco allora secondo me e un idedito di Desana

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

mi spiego meglio

secondo me a questo stato ci sono 2 ipotesi

1) inedito di Desana

2) moneta tedesca ( o francese del SRI)

al momento visto che non siamo daccordo su desana , direi che sia il caso di approfondire (per poi magari escludere) la pista dello SRI

qualcuno sa quando e stato fatto l ultimo studio su Desana ? a quel che mi risulta c e il CNI e credo un libro del 1850 , non vorrei che tutta la bibliografia si fosse basata su queste 2 fonti , perche in quel caso potrebbe essere datata.

non c e nessuno che fa SRI ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

osnaej

Buongiorno a tutti. Il peso della moneta è 1.1g e il diametro è 18mm. Il metallo mi sembra che il rame.

Modificato da osnaej

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×