Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
rob

Medievali: se doveste consigliare un amico inesperto

Risposte migliori

rob

Durante una discussione privata fra amici del forum è spuntata la questione di come sia difficile per il neofita affrontare le medievali: gira di tutto, le classificazioni sono spesso approssimative a dir poco, i prezzi sembrano altalene.

Eppure chi di noi ha più esperienza sa benissimo che ci sono monete medievali rarissime e molto costose, ma anche pezzi molto comuni e di prezzo abbordabile.

Se doveste stilare una lista di monete medievali (fino al 1450 o giù di lì) che il neofita può acquistare senza svenarsi, che pezzi consigliereste ad un amico inesperto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36
Supporter

Un gigliato di Roberto d'Angio' tanto per cominciare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36
Supporter

e un grosso matapan come quello che hai nel simbolo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

grossi matapan per iniziare

denari di genova

monete napoletane che si trovano a prezzi abbordabili

secondo me pero per apprezzare il medioevo credo che tu debba partire o dal romano bizantino o dal 1500-1860 sui preunitari e dopo spostarti.

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cembruno5500
Supporter

direi senza dubbio i grossi matapan

Io faccio Fosdinovo e Massa ma quà il discorso prezzo cambia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

kenia

io non mi ero mai spostato nel meridione come monete, ma quella volta che ho deciso ddi acquistare qualcosa sono stato sui denari di federico II. ho trovato buoni prezzi e vari tipi. poi se si desidera approfondire di più la scelta è abbastanza varia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

odjob

Beh

l'approccio giusto alla Numismatica sarebbe quello di acquistare riviste,libri,in questo caso che trattino monete medievali,e cataloghi d'asta.

Il collezionista fine a se stesso,che non vuol spendere,è meglio che non collezioni,poichè altrimenti perderebbe tempo.

Non si deve partire dal principio che non si devono spendere soldi,ma bisogna documentarsi prima sui libri e sui cataloghi d'asta,per le valutazioni,le stime e i realizzi,semmai,e decidere cosa iniziare a collezionare,tenendopresente che non vi è collezione in cui non vi siano pezzi "proibiti"(altrimenti che collezione sarebbe?)

Il collezionista deve divenire appassionato,altrimenti perde tempo ,e la passione ti spinge poi ad osare,a fare di tutto(o quasi)per avere,nel nostro caso,la moneta che pochi hanno e che molti desiderano ed a ciò ci si arriva con la passione che è la fiamma che alimenta il collezionista e per alimentare la è passione ci vuole dedizione,studio,tempo,umiltà,educazione,metodo.

Si parte male se si pensa ad intraprendere una collezione con l'idea di non spendere molto.

Bisogna innanzitutto leggere di Numismatica.

--Salutoni

-odjob

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rob

Odjob, sono ovviamente d'accordo con te: devo ammettere però di essere arrivato ai libri attraverso le monete! Dopo aver accumulato un po' di rinascimentali e qualche medievale mi sono reso conto di non avere speranza senza documentarmi, quindi il mio approccio è cambiato... e credo che lo stesso valga per molti collezionisti che arrivano dalle moderne. Diverso è il discorso per chi arriva dalle antiche o bizantine.

Sono abbastanza d'accordo con tutti i suggerimenti di cui sopra: aggiungerei un soldino ed un tornesello di Venezia, meno belli del matapan ma ancora più abbordabili economicamente.

E perché non un denaro di Ancona, un lucchese ed un pavese?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

adolfos

Salve a tutti.

A mio avviso consiglierei il neofita di concentrarsi inizialmente su una sola Zecca od al massimo su una Regione.Infatti la numismatica medievale è talmente vasta che ci si potrebbe perdere , anche se naufragarci dentro non è poi così male :) Poi magari in seguito ,come tutti abbiamo fatto, si può andare oltre.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

chievolan

Quoto quanto scritto da Odiob. Sono d'accordo poi con quanto scritto da Adolfos, .... che senso avrebbe fare una collezione generica di monete medioevali accumunate solo dal fatto di essere poco costose? O ci si interessa ad una determinata zecca o ad un determinato territorio o ad una determinata tematica o ad una precisa epoca storica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Liutprand

Sono certo che tutti noi prima di arrivare a delle scelte precise: una zecca, un periodo, una tipologia monetale, ecc. abbiamo "girovagato" qua e là, credo sia anche fisiologico. Poi, col tempo, con gli approfondimenti sulla letteratura numismatica, si comincia a fare delle scelte precise e mirate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rob

Sono certo che tutti noi prima di arrivare a delle scelte precise: una zecca, un periodo, una tipologia monetale, ecc. abbiamo "girovagato" qua e là, credo sia anche fisiologico. Poi, col tempo, con gli approfondimenti sulla letteratura numismatica, si comincia a fare delle scelte precise e mirate.

Questo è esattamente il senso della mia domanda - da considerare poi che un'infarinatura sui tipi esistenti è più che necessaria, non è possibile dal mio punto di vista collezionare monete (né tantomeno studiarle) a compartimenti stagni. Avere presente i tipi che circolavano in Italia in un certo periodo può essere molto utile.

E poi potrebbe anche avere un senso una collezione tematica dei denari italiani del XIII secolo, perché no? ;)

Aggiungo alla lista ideale un picciolo di Perugia e magari un denaro veronese.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vox79

comincia da una moneta della zecca che batteva monete circolanti nella tua città ;-)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa
Supporter

Acquisire monetine medioevali a buon mercato è l'ultimo dei problemi oggigiorno.

Di materiale a buon mercato , e anche discretamente conservato, ne circola moltissimo.

Dai listini dei commercianti, alle fieri, mercatini e convegni numismatici, alle aste ,

anche di buon nome, che propongono buon materiale a prezzi ancora contenuti, l'offerta

è amplissima.

Non vedrei male per un neofita lasciarsi inizialmente trasportare dal proprio gusto estetico

o dalle proprie curiosità storiche verso quei pezzi . ancorché estemporanei e slegati tra loro,

che più lo affascinano.

Successivamente verrà il momento dell'approfondimento, corredato da buone letture, come

saggiamente suggerito da Odjob, che lo porteranno ad approfondire il periodo o la tematica che

maggiormente interessano.

Dopo un buon periodo di "palestra" e allenamento, se la passione persiste e si desidera

continuare, è il momento di cominciare a pensare se si vuole impostare qualcosa di più serio.

Letteratura specializzata , sul periodo storico, e/ la zecca(he) di riferimento, saranno il companatico che

accompagneranno la ricerca degli esemplari sui quali si è deciso di concentrare la propria attenzione.

Non solo, ma mostre, visite specialistiche a musei, qualche convegno e qualche scambio con chi ne sa

più di di noi, forniranno la cornice ideale nella quale approfondire la propria passione.

Se si è arrivati a questo punto con la passione che ancora arde (e magari come succede) a volte più di

prima, direi che il fattore econocmico , di spesa per acquisire monete o letteratura ( vanno di pari passo e chi

ci è arrivato mi capirà perfettamente), soprattutto se originale e antica , rappresenterà, paradossalmente, uno

degli elementi meno importanti. Non nekl senso che l'elemento economico sia da trascurare (è pur senpre

importante e uno degli elementi maggiormente condizionanti nella formazione di una collezione) ma nel senso che

ben altri elemento, di natura culturale prenderanno il sopravvento e contribuiranno ad arricchire la passione e

l'interesse di chi coltiva tale passione.

Raccogliere monete antiche non è e non dovrebbe mai essere vista come un'attività fine a se stessa.

numa numa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter

girovaga magari sui vecchi cataloghi d'asta (ad esempio quelli di inasta che sono online) e guardati nelle monete delle zecche italiane cosa ti piace.... potrebbe essere un aiuto per direzionare i tuoi interessi.....

Modificato da savoiardo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×