Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
modulo_largo

Vi prego, toglietemi questo peso: lucio vero, autentica o falsa?

Risposte migliori

modulo_largo

Salve a tutti, come già detto, sono nuovo di questo forum, quindi molto inesperto, specie nell'identificazione di alcuni falsi ( ovviamente quelli della mister day o della nutella li riconosco al volo ), volevo mostrarvi delle immagini di una moneta, un sesterzio di lucio vero, che non mi ha mai convinto del tutto, troppo sfumati i rilievi e microbolle in superficie ( direi, se fosse una donna, pelle a bucci d'arancia) :

32 mm - 24,7 grammi ( 161 - 169 )

diritto : L AVREL VERVS AVG ARMENIACVS testa lareata a destra

rovescio : TRP IIII IMP II COS II marte avanzante con lancia sopra la spalla + trofeo

zecca di Roma ric 1379

Adesso, quello che educatamente vi chiedo è questo..secondo voi l'ho classificata in maniera corretta? MA SOPRATTUTTO, E' AUTENTICA E SEMPLICEMENTE SPATINATA, O FALSA ? Se falsa, suppongo, ottenuta col metodo della cera persa, visto che ai bordi non c'è segno di limature. Ho sempre avuto forti dubbi su questa moneta, spero sia autentica, ma se così non fosse, vi prego illuminatemi!

Adesso vi allego le immagini

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gianfrfy82

è buona è buona.... è solo spatinata e di bassa conservazione, ma vai tranquillo ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

modulo_largo

è buona è buona.... è solo spatinata e di bassa conservazione, ma vai tranquillo ;)

Grazie compare!!!! Ricomincio a respirare!!!! Ps, la mia classificazione è corretta?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

Dato che non si legge la Tribunicia Potestas, se è stata emessa in diversi anni non è catalogabile con precisione; potrebbe anche essere la C 182 e RIC 1420. Quanto all'autenticità, mi sembra difficile dare un giudizio certo: è molto corrosa (terreno acido o pulita con acidi?), e questo in teoria potrebbe mascherare i segni di fusione. Anch'io però tendenzialmente penso che sia buona.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

modulo_largo

DE GREGE EPICURI

Dato che non si legge la Tribunicia Potestas, se è stata emessa in diversi anni non è catalogabile con precisione; potrebbe anche essere la C 182 e RIC 1420. Quanto all'autenticità, mi sembra difficile dare un giudizio certo: è molto corrosa (terreno acido o pulita con acidi?), e questo in teoria potrebbe mascherare i segni di fusione. Anch'io però tendenzialmente penso che sia buona.

Per quanto riguarda il discorso della corrosione, son sicuro che è dovuto ad immersione in acidi, poichè il metallo ( se è autentica, l'oricalco ) è completamente spatinato, direi anzi " scarnificato", ora bisogna vedere se è stato effettuato questo trattamento per una pulizia barbara o per cancellare eventuali segni di fusione ( ripeto, ai bordi non v'è traccia di limatura, quindi se fusione è stata, dev'essere stata quella a " cera persa ")

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

è buona è buona.... è solo spatinata e di bassa conservazione

Assomigliarci ci assomiglia:

RIC 1379; C. 224.

L AVREL VERVS - AVG ARMENIACVS Testa laureata a destra / TR P IIII - IMP II COS II/ S - C. Mars marciante verso destra con trofeo e lancia.

La prima pesa circa 28 gr.

Ma c'è anche:

RIC 1380; C 225; RCV 5376 var

L AVREL VERVS AVG ARMENIACVS, Busto a destra, laureato, corazzato / TR P IIII IMP II COS II S-C, Mars marciante verso destra con trofeo e lancia. 29.63g

E:

RIC 1381; C 226

L AVREL VERVS AVG ARMENIACVS, Testa a destra, capo scoperto / TR P IIII IMP II COS II S-C, Mars marciante verso destra con trofeo e lancia.

I confronti fotografici sono per i primi due RIC.

Ciao

Illyricum

;)

post-3754-1268251365,39_thumb.jpg

post-3754-1268251897,66_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Si, c'è anche il 1420 segnalato da Gianfranco:

RIC 1420 Lucius Verus AE Sestertius. 164-165 AD. L AVREL VERVS AVG ARMENIACVS, laureate head right / TR POT V IMP II COS II S-C, Mars advancing right, bearing trophy and spear. Cohen 182.

http://www.wildwinds.com/coins/ric/lucius_verus/RIC_1420-o.jpg

http://www.wildwinds.com/coins/ric/lucius_verus/RIC_1420-r.jpg

Ciao

Illyricum

;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

modulo_largo

Grazie ragazzi,ovviamente il valore economico non m'importa completamente ( sarà pressochè nullo, in queste condizioni pietose ), quello storico e culturale è invece, per me, enorme. Stringere tra le mani un sesterzio che già qualcuno ha stretto prima di me, ben 1850 anni fà..è una sensazione indescrivibile! Poi, altra cosa che mi affascina, è immaginare quanto tempo ha circolato, per quante mani è passata, per quali acquisti è stata utilizzata, com'è che poi ha finito i suoi giorni, dove è rimasta sepolta e per quanto tempo, chi l'ha rimessa in circolazione..e adesso, dopo tutto questo tempo, è ancora qui, malconcia, sofferente, ma è qui, a raccontare le sue innumerevoli avventure...

Scusate questo approccio romantico alla numismatica, ma è forse l'approccio più corretto per chi vuole accontentarsi anche di esemplari privi di valore economico, in pessime condizioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vince960

Grazie ragazzi,ovviamente il valore economico non m'importa completamente ( sarà pressochè nullo, in queste condizioni pietose ), quello storico e culturale è invece, per me, enorme. Stringere tra le mani un sesterzio che già qualcuno ha stretto prima di me, ben 1850 anni fà..è una sensazione indescrivibile! Poi, altra cosa che mi affascina, è immaginare quanto tempo ha circolato, per quante mani è passata, per quali acquisti è stata utilizzata, com'è che poi ha finito i suoi giorni, dove è rimasta sepolta e per quanto tempo, chi l'ha rimessa in circolazione..e adesso, dopo tutto questo tempo, è ancora qui, malconcia, sofferente, ma è qui, a raccontare le sue innumerevoli avventure...

Scusate questo approccio romantico alla numismatica, ma è forse l'approccio più corretto per chi vuole accontentarsi anche di esemplari privi di valore economico, in pessime condizioni.

Difficilmente si potrebbe spiegare meglio...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

modulo_largo

Grazie ragazzi,ovviamente il valore economico non m'importa completamente ( sarà pressochè nullo, in queste condizioni pietose ), quello storico e culturale è invece, per me, enorme. Stringere tra le mani un sesterzio che già qualcuno ha stretto prima di me, ben 1850 anni fà..è una sensazione indescrivibile! Poi, altra cosa che mi affascina, è immaginare quanto tempo ha circolato, per quante mani è passata, per quali acquisti è stata utilizzata, com'è che poi ha finito i suoi giorni, dove è rimasta sepolta e per quanto tempo, chi l'ha rimessa in circolazione..e adesso, dopo tutto questo tempo, è ancora qui, malconcia, sofferente, ma è qui, a raccontare le sue innumerevoli avventure...

Scusate questo approccio romantico alla numismatica, ma è forse l'approccio più corretto per chi vuole accontentarsi anche di esemplari privi di valore economico, in pessime condizioni.

Difficilmente si potrebbe spiegare meglio...

ciao vince960, tu che ne dici? la moneta è autentica?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

caiuspliniussecundus

Mi spiace turbare il tuo idillio, ma per me la moneta non è autentica, troppo indistinta, quasi velata. Secondo me si tratta di una fusione di pessima qualità.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vince960

E' anche molto corrosa, su monete pulite con la dinamite :angry: a volte si crea questa impressione di 'indistinto' ma potrebbero anche essere i crateri della corrosione... A me non dà l'impressione di essere evidentemente falsa, anche se non metterei la mano sul fuoco per l'autenticità.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

modulo_largo

Mi spiace turbare il tuo idillio, ma per me la moneta non è autentica, troppo indistinta, quasi velata. Secondo me si tratta di una fusione di pessima qualità.

se come dici, è fasulla, dove devo cercare le prove della fusione?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

skubydu

Mi spiace turbare il tuo idillio, ma per me la moneta non è autentica, troppo indistinta, quasi velata. Secondo me si tratta di una fusione di pessima qualità.

se come dici, è fasulla, dove devo cercare le prove della fusione?

dovresti riuscire a mettere una foto meno sgranata...cosi è difficile dirlo.....personalmente, penso siano monete da evitare...(visti poi i dubbi...)

sku

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Niccolò

salve questa come vi sembra?

nel r dovrebbe esserci scritto

restituto® (o)rbis ?

perchè quelle lettere mancano? che indice di rarità ha?

grazie mille

post-19997-1268320339,36_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

modulo_largo

Mi spiace turbare il tuo idillio, ma per me la moneta non è autentica, troppo indistinta, quasi velata. Secondo me si tratta di una fusione di pessima qualità.

se come dici, è fasulla, dove devo cercare le prove della fusione?

dovresti riuscire a mettere una foto meno sgranata...cosi è difficile dirlo.....personalmente, penso siano monete da evitare...(visti poi i dubbi...)

sku

non è una foto, è una scansione diretta della moneta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vince960

salve questa come vi sembra?

nel r dovrebbe esserci scritto

restituto® (o)rbis ?

perchè quelle lettere mancano? che indice di rarità ha?

grazie mille

Dovrebbe trattarsi del RIC V-2 Siscia 733 di Probo.

Al dritto: IMP C PROBVS PF AVG e al rovescio: RESTITVT ORBIS come correttamente si legge. E' della stessa tipologia di quella riportata qui sotto.

post-3952-1268327872,41_thumb.jpg

Moneta comune, la tua in condizioni discrete, mi pare.

Modificato da vince960

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

skubydu

Mi spiace turbare il tuo idillio, ma per me la moneta non è autentica, troppo indistinta, quasi velata. Secondo me si tratta di una fusione di pessima qualità.

se come dici, è fasulla, dove devo cercare le prove della fusione?

dovresti riuscire a mettere una foto meno sgranata...cosi è difficile dirlo.....personalmente, penso siano monete da evitare...(visti poi i dubbi...)

sku

non è una foto, è una scansione diretta della moneta

appunto...devi mettere una foto migliore, come facciamo a darti un parere...già la moneta è in quello stato per di piu è sgranata l'immagine....

sku

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Niccolò

salve questa come vi sembra?

nel r dovrebbe esserci scritto

restituto® (o)rbis ?

perchè quelle lettere mancano? che indice di rarità ha?

grazie mille

Dovrebbe trattarsi del RIC V-2 Siscia 733 di Probo.

Al dritto: IMP C PROBVS PF AVG e al rovescio: RESTITVT ORBIS come correttamente si legge. E' della stessa tipologia di quella riportata qui sotto.

post-3952-1268327872,41_thumb.jpg

Moneta comune, la tua in condizioni discrete, mi pare.

grazie mille, pensavo mancassero delle lettere.

a quanto potrei comprarla? mi sembra in buone condizioni, con patina e con legenda chiara.

io come faccio ad identificare le monete? cioè in questo caso avevo tutti i dati per farlo ma dove devo cercare?

grazie mille!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vince960

a quanto potrei comprarla? mi sembra in buone condizioni, con patina e con legenda chiara.

Una quindicina di Euro non è uno scandalo, pagarla...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

franco obetto

secondo me la moneta e spatinata ma autentica....

il valore e quasi nulla diciamo 10/15 euro.....un caffe' non si nega a nessuno ;)

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

modulo_largo

secondo me la moneta e spatinata ma autentica....

il valore e quasi nulla diciamo 10/15 euro.....un caffe' non si nega a nessuno ;)

ciao, ti riferisci al sesterzio di lucio vero? come già detto, non m'interessa conoscerne la quotazione, ma l'autenticità, spero sia vera, ho avuto sempre grossi dubbi, però ormai mi ci sono affezionato...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arthas

Capisco i dubbi di Caius, però stavolta non concordo.

L'aspetto indistinto, velato a mio parere è dato dal trattamento effettuato sulla moneta, quasi sicuramente con acido.

La rugosità, porosità (che si riscontra anche in fusioni grossolane) in questo specifico caso sembra essere causata appunto dall'immersione in un agente corrosivo, a dimostrazione di questo in alcuni punti sono rimaste piccole tracce di patina verde.

Spesso portando via la patina in questa maniera il risultato è abbassare anche il rilievo della moneta, e renderla con un aspetto

appunto evanescente che può mettere in dubbio al genuinità

Poi magari con foto migliori potremmo avere ulteriori particolari che smentiscono questa mia impressione, per ora sembra originale

(valore 10/15 euro)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×