Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
JunoMoneta

6 ducati #77?

Risposte migliori

JunoMoneta

Buon pomeriggio a tutti.

C'è un curioso 6 ducati di Ferdinando IV che da diversi anni occupa un posto indecidibile nella mia catalogazione. Si tratta di un 6 ducati di quel tipo che il Gigante classifica come 9° e che presenta l'effigie giovanile del re con i capelli fluenti al diritto, e lo stemma borbonico in ovale con il collare dell'Ordine di S. Gennaro al rovescio, tipo coniato ininterrottamente con i millesimi 1769-1778 e poi con il 1781, data estremamente rara. Il fatto singolare è rappresentato proprio dai punzoni della data. Sono chiaramente riconoscibili i due 7 centrali, il che - ahimé - mi porta ad escludere per primi i due millesimi più rari (1769 e 1781). L'ultima cifra risulta chiaramente "raschiata" da alcuni graffi di conio marginali che la rendono quasi irriconoscibile. Tuttavia, la presenza dell'iniziale R del Maestro di prova Giovanni Russo, in cima al ramo di palma a sn., mi porta ad escludere i millesimi 1776-77-78, che recano invece la C del suo successore Giovan Battista Cangiano. Restano papabili il 1770-71-72-73-74-75. Ma l'aspetto più singolare è costituito dal primo punzone del millesimo (la cifra "1"), che apparentemente è del tutto assente ed è sostituita da un curioso sgorbio orizzontale.

Ecco le immagini:

IMG_0001-9.jpgIMG_0002-6.jpg

Capita spesso di riscontrare millesimi illegibili o ambigui ad esempio sugli scudi d'oro per Filippo IV (ne ricordo uno ipoteticamente datato 1648 su un noto catalogo d'asta diversi anni fa e che ha scatenato qualche equivoco), ma è abbastanza insolito riscontrare questo difetto di conio su monete coniate al bilanciere nella seconda metà del '700. Ad incuriosirmi non è tanto l'ultima cifra illeggibile per un comune difetto attribuibile alla fase di coniazione, ma quel primo punzone, che sembra una sgocciolatura di metallo piovuta sul nulla. Non si nota infatti nessun residuo dell'ornato che su questi esemplari costituisce la base della cifra "1" e lo "sgorbio" ha una forma decisamente distesa, non bastante a coprire del tutto una cifra così "verticale".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

JunoMoneta

Onde facilitarne l'esame, posto un ingrandimento del millesimo in b/n con contrasto aumentato, e lo metto a confronto con lo stesso punzone (millesimo 1776) estremamente ben impresso su un altro esemplare da 6 ducati:

data.jpg

millesimo.jpg

Se un 1 almeno sul conio originale ci fosse stato, non pensate che un residuo, particolarmente nella parte inferiore, sarebbe dovuto rimanere?

Insomma: altro comune difetto di conio o punzone deformato, disposto male (in orizzontale) o peggio assente? Inoltre, voi riuscite a leggere l'ultima cifra?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×