Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Niccolò

AURELIANO

Risposte migliori

Niccolò

salve a tutti io ho comprato una moneta di aureliano in condizioni,secondo me , perfette, l'ho comprata il 12 marzo e ricevuta oggi quindi non ho di che lamentarmi. volevo sapere come vi sembrerebbe una collezione incentrata su di aureliano? qualcuno sa dirmi qualcosa di specifico su questo imperatore?

la moneta che ho comprato è una oriens avg, pagata poco e cosi volevo continuare, nel senso che vorrei comprare monete più o meno comuni di aureliano in ottime condizioni. la prossima che volevo comprare è la concordia militum, perchè secondo me ha un importante valore storico in quanto la coniazione di monete a favore dell'esercito fosse positiva per un imperatore per mantenere la testa in quei periodi di anarchia militare.

qualcuno ha da darmi dei consigli?

post-19997-1270130018,74_thumb.jpg

Modificato da Niccolò

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

senti

secondo me non ha molto senso fare solo aureliano

ti conviene studiare il periodo che va dall introduzione degli antoniniani fino alla riforma monetaria

li trovi tutti per poco comunque

anch io faccio cosi , trovo monete per poco che non sono disastrate (a me piace anche un MB) per pochi euro e colleziono quello che mi capita

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Niccolò

si ma infatti intendevo aureliano nel senso, prima completo, si fa per dire, aureliano, colleziono una decina di sue monete tutte in conservazione come quell'altra, tanto con 30 euro al massimo le prendo aspettando un po' e poi mi muovo verso gli altri... ho anche aquistato questa di costantino,quindi sarei propenso dopo aureliano a fare costantino quindi dal 270 di aureliano fino al 330 piu o meno di costantino...volevo fare quel periodo iniziando proprio con aureliano.ovviamente mi piacerebbe fare anche i grandi imperatori come adriano le monete optimo principi di traiano ecc ecc. ma volevo iniziare dalle più economiche e soddisfacenti nel rapporto qualità prezzo

post-19997-1270144548,94_thumb.jpg

Modificato da Niccolò

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

costantino e` infinito

tieni anche d occhio il prezzo o il rapporto prezzo qualita` 30 euro mi sembrano tanti (anche se la moneta e` messa bene) io di solito prendo MB BB per 3 - 10 euro

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Niccolò

si ma io dico veramente messa bene, tondello circolare senza crepe e rilievi perfetti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

il problema delle monete come le dici tu` e che sono monete che ti fanno pagare un sacco e poi quando rivendi ti trovano un sacco di difetti per pagartele di meno

se le compri a 30 le vendi a 10

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Niccolò

infatti non compro per rivendere, compro per collezionare, infatti compro monete comuni anche se in ottima conservazione :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

modulo_largo

si ma io dico veramente messa bene, tondello circolare senza crepe e rilievi perfetti

Ciao Niccolò, benvenuto, anch'io mi muovo su questo forum da poco tempo, ma la passione x le monete c'è da sempre...dunque, riguardo la tua proposta di collezione, ti dico subito che mi complimento con te, hai le idee molto chiare, e commercialmente parlando, metti su una piccola collezione nel suo specifico completa, acquistando ogni antoniniano ( xchè tu intendi solo antoniniani, come il tuo giusto? ), inoltre, se persegui lo scopo di raccogliere solo esemplari in condizioni SPL come la tua, sarai sicuro del fatto di non aver mai buttato i tuoi soldi, poichè il collezionista tipo del giorno d'oggi, schifa le monete MB, ed acquista solo SPL, quindi, se un domani vorrai rivendere tutto, ti sarà possibile farlo...ovviamente raccoglierai ogni tipologia x aureliano giusto? Per ogni tipologia non raccoglierai anche ogni zecca giusto? Sarebbe molto noioso e ripetitivo..

Tutto il discorso che ho fatto ovviamente è rivolto ad 1 aspetto razionale di collezionismo, ma la sfera emozionale dove la lasciamo? Io come anche Rick2, non ho posto molti limiti alla mia raccolta, ovvero raccolgo monete imperiali, sia alto impero che basso impero, ovviamente per fare ciò ho raccolto anche monete in condizioni MB, alcune forse B..e sono consapevole d'aver buttato i miei soldi, ma non m'importa, mi diverto di più, con 30 euro anziche un solo aureliano, prendo 1 costanzo cloro, 1 costantino, 1 costantino II, 1 costanzo, 1 costanzo secondo, 1 costanzo gallo, 1 crispo...e come vedi completo quasi la famigliola..xrò ti ripeto, la tua raccolta sicuramente avrà 1domani 1 valore ECONOMICO superiore alla mia.

http://www.google.it/url?sa=t&source=web&ct=res&cd=1&ved=0CAYQFjAA&url=http%3A%2F%2Fit.wikipedia.org%2Fwiki%2FAureliano&rct=j&q=imperatori+romani+aureliano&ei=2-G0S-ncD6fSmgOt5thE&usg=AFQjCNEDYkZf3wWnauLg6ioUA1zcxZ8hQA

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

attenzione perche` l ossessione per lo SPL c`e solo in italia ed e una questione degli ultimi anni

voi partite dall impressione che se comprate SPL e FDC i prezzi possono solo salire

in realta` non e` cosi , puo passare la moda e gli spread si possono chiudere

mi spiego meglio io compro una moneta BB a 3 euro e voi ne comprate una SPL a 30 , chi vi dice che il vostro SPL salga e il mio BB no , oppure chi vi dice che il mercato non inizi a privilegiare il bb e il rapporto si porta 10 a 30.

inoltre lo SPL sulle monete romane lascia sempre il dubbio alla possibila falsificazione , dopo tutto sono monete con 1700 anni lo SPL non dovrebbe esistere

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

modulo_largo

Io rimango dell'idea che su esemplari molto comuni, follis centennionali e maiorine per lo più, di costantinidi e company, lo SPL può andare benissimo, tanto il divario di prezzo tra un MB ed un SPL non è mai esagerato, e con 5 -10 euro si trovano..ma su altre tipologie, specie dell'alto impero, se uno vuole cominciare a raccogliere, e non si è un imprenditore, vanno considerate come valide proposte le B - MB, il loro fascino rimane ugualmente

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

su quello di sicuro

se l MB lo trovi a 3 e lo SPL a 10 prendi lo SPL a 10

il mio ragionamento valeva per monete dove lo SPL va a 100 mentre l MB a 3 , in quel caso MB a tutto spiano , soprattutto se e` rara visto che il mercato privilegia conservazione alla rarita`

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

ANZI Addirittura per la repubblica italiana su alcune monete il BB va a meno di 1 euro , l FDC a piu` di 500 , ditemi voi cosa conviene comprare ?

:lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Niccolò

infatti resto nella categoria MB 3 euro SPL(si fa per dire) 30 , onestamente mi da più soddisfazione una moneta ai miei occhi perfetta che 10 con molti difetti. ovviamente è un mio punto di vista! comunque grazie a tutti dei commenti, si modulo largo ho intenzione di comprare gli antoniani, per ora di aureliano, di ogni tipo non per zecca.ho comprato l' ORIENS AVG per la conquista del regno di palmira, poi volevo prendere il CONCORDIA MILITVM ed il VIRTUS EXERCITUS.

sapreste mica dirmi dove potrei cercarle?

grazie

Modificato da Niccolò

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

modulo_largo

infatti resto nella categoria MB 3 euro SPL(si fa per dire) 30 , onestamente mi da più soddisfazione una moneta ai miei occhi perfetta che 10 con molti difetti. ovviamente è un mio punto di vista! comunque grazie a tutti dei commenti, si modulo largo ho intenzione di comprare gli antoniani, per ora di aureliano, di ogni tipo non per zecca.ho comprato l' ORIENS AVG per la conquista del regno di palmira, poi volevo prendere il CONCORDIA MILITVM ed il VIRTUS EXERCITUS.

sapreste mica dirmi dove potrei cercarle?

grazie

Niccolò, a parte il mio personale punto di vista, la raccolta che intendi cominciare è davvero affascinante, hai avuto una buona idea, specie se conosci la storia di aureliano, di cui poco fà ti ho inviato il link.. x quanto riguarda i canali di acquisto, la maggior parte dei forumisti vanno su deamoneta.it, io che invece non bado troppo allo stato di conservazione, quelle rare volte che acquisto lo faccio su ebay, ma sempre e soltanto su aste estere, specie in america, visto che il dollaro trema un pò dinnanzi l'euro, oppure in inghilterra..ma su negozi seri, con migliaia di feedback positivi, e che garantiscono l'autenticità e la lecita provenienza. Tieni presente che in questi paesi non ci sono restrizioni sulla dentenzione e la vendita di materiale numismatico, quindi la vendita e l'acquisto sono transazioni perfettamente legali, se acquisti in italia ( sempre su ebay) fallo solo da commercianti professionisti, seri e qualificati..e non dal primo zotico che vende monete appena sottratte dal terreno, x mezzo di metaldetecor, quindi stai attento da chi acquisti, se non vuoi avere noie serie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

giusto occhio a dove compri

pero sai se vuole comprare solo SPL e` difficile che vengano da scavi illeciti

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

sono monete con 1700 anni lo SPL non dovrebbe esistere

pero sai se vuole comprare solo SPL e` difficile che vengano da scavi illeciti

Scusami rick ma queste due affermazioni non sono per nulla condivisibili e anche un po' fuorvianti. E' vero che le monete antiche in alta conservazione sono rare, ma esistono e come, specialmente in argento e oro, e in genere sono quelle che provengono da tesoretti, visto che proprio per la natura di queste accumulazioni si tendeva a "mettere da parte" le monete in condizioni migliori. Nella teoria di Crawford sulla datazione "bassa" dell'inizio della coniazione del denario romano repubblicano gioca un ruolo fondamentale il ritrovamento negli scavi di Morgantina in Sicilia di un nucleo di monete praticamente in "stato zecca". E per gli stessi motivi può essere benissimo che una moneta in alta conservazione provenga da uno scavo clandestino: basta che invece che nel solito ritrovamento sporadico il nostro fortunato archeologo-fai-da-te sia incappato in un bel ripostiglio... Quindi penso che si possano fare due osservazioni:

- una moneta "troppo bella per essere vera" non è affatto detto che sia falsa

- la conservazione non è un buon criterio per valutare la legittima provenienza di una moneta

Ciao, P. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

sono monete con 1700 anni lo SPL non dovrebbe esistere

pero sai se vuole comprare solo SPL e` difficile che vengano da scavi illeciti

Scusami rick ma queste due affermazioni non sono per nulla condivisibili e anche un po' fuorvianti. E' vero che le monete antiche in alta conservazione sono rare, ma esistono e come, specialmente in argento e oro, e in genere sono quelle che provengono da tesoretti, visto che proprio per la natura di queste accumulazioni si tendeva a "mettere da parte" le monete in condizioni migliori. Nella teoria di Crawford sulla datazione "bassa" dell'inizio della coniazione del denario romano repubblicano gioca un ruolo fondamentale il ritrovamento negli scavi di Morgantina in Sicilia di un nucleo di monete praticamente in "stato zecca". E per gli stessi motivi può essere benissimo che una moneta in alta conservazione provenga da uno scavo clandestino: basta che invece che nel solito ritrovamento sporadico il nostro fortunato archeologo-fai-da-te sia incappato in un bel ripostiglio... Quindi penso che si possano fare due osservazioni:

- una moneta "troppo bella per essere vera" non è affatto detto che sia falsa

- la conservazione non è un buon criterio per valutare la legittima provenienza di una moneta

Ciao, P. :)

devo darti ragione

mi riferivo a quelle trovate col metal detector che sono quasi sempre dei cessi!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

devo darti ragione

mi riferivo a quelle trovate col metal detector che sono quasi sempre dei cessi!

Bhè, un ripostiglio può essere trovato anche con il metal detector.....

portableantiquities-flickr1.jpg

e a seguire....http://www.nannimagazine.it/articolo/Scozia-un-metal-detector-per-scoprire-un-tesoro-celtico blink.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

modulo_largo

devo darti ragione

mi riferivo a quelle trovate col metal detector che sono quasi sempre dei cessi!

Bhè, un ripostiglio può essere trovato anche con il metal detector.....

portableantiquities-flickr1.jpg

e a seguire....http://www.nannimagazine.it/articolo/Scozia-un-metal-detector-per-scoprire-un-tesoro-celtico blink.gif

:moon:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

guarda com ` e` contento

sembra un bambino di fronte a un barattolo di 3 kili di Nutella !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cancun175

Io mi complimento con la decisione di centrare la collezione su Aureliano, che è un'imperatore stupendo. Forse uno degli ultimi <grandi> di Roma (anche se oggi diremmo serbo). La mia collezione è prevalentemente centrata sul III secolo. Quanto ad Aureliano ho:

un IOVI CONSER, zecca di Serdica

un ORIENS AVG, zecca di Mediolanum

un CONCORD LEGI, zecca di Mediolanum

un SOLI INVICTO, zecca di Ticinum

un RESTITVTOR ORBIS, zecca di Cyzicus

due CONCORDIA MILITVM, entrambi di Siscia, uno pre e uno post riforma

due VABALATHUS, uno di Antiochia e una tetradracma di Alessandria

un CONCORDIAE MILITVUM di Ulpia Severina, zecca di Roma

E, se vogliamo un po' allargarci, una dracma d'argento di Sapore I, il cui regno coincise nella sua parte finale con quella iniziale di Aureliano.

Qui, invece, ti posto l'unico asse (o sesterzio ridotto) che ho:

Aurelianus (270-275). Asse o sesterzio ridotto, zecca di Roma

Æ, gr. 8.69, mm. 25,0, BB, R

D/ IMP AVRELIANVS AVG, busto a destra.

R/ CONCORDIA AVG, Aureliano e Severina si stringono la mano, busto radiato del Sole a dx.

RIC 80, Cohen 35

Artemide Aste, San Marino. Asta XXI, 5-7 settembre 2008, lotto 930

-----------------------

Infine una recriminazione e se qualcuno può aiutarmi è bene accolto. Cerco disperatamente l'unico antoniniano di Aureliano trovato nel 2002 tra le monete del Braithwell hoard. E' un piccolo e normale ORIENS AVG (RIC 150).

post-7971-1270919423,7_thumb.jpg

post-7971-1270919460,66_thumb.jpg

Modificato da cancun175

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

mi riferivo a quelle trovate col metal detector che sono quasi sempre dei cessi!

Perchè ? :blink:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cancun175

mi riferivo a quelle trovate col metal detector che sono quasi sempre dei cessi!

Perchè ? :blink:

Non è certo il MD che fa la qualità delle monete. E' solo uno strumento di ricerca. Si tende a dimenticare che le monete in circolazione nell'antichità erano una massa enorme e che le monete, per esempio romane, non sono di per sè una rarità (e quindi un valore). Più o meno come le monete da 1 euro di oggi. Se tra duemila anni qualcuno ne troverà un sacchetto, non avrà necessariamente trovato un tesoro. La qualità delle monete ritrovate, con qualsiasi mezzo, dipende da altri parametri e il valore archeologico spesso non dipende dalla moneta in sè, ma dal contesto del ritrovamento. Se c'era una moneta, magari c'era un villaggio, o un negozio, o una villa...Un hoard può dare l'idea della massa circolante: com'era composta, come si era evoluta, come andava l'economia in quel momento e in quella zona...Quello che noi paghiamo le monete antiche sovente non dipende dal loro valore reale, ma dal valore che ha fatto il mercato di oggi, con tutte le sue distorsioni. In altre parole, chiunque può trovare agevolmente monete romane: sulla spiaggia, nelle discariche antiche, nei campi arando il terreno o scavando per le fondamenta di una casa, semplicemente per terra. Magari certi tondelli neanche li guardiamo: siete mai stati in un museo? Nelle teche ci sono oggetti che se li troviamo nel nostro giardino li gettiamo dall'altra parte. Le monete in vendita sono <cessi> quando vendiamo <cessi> o splendide quando vendiamo le più belle. E qualche volta i <cessi> sono i pezzi più interessanti.

Il <come> sono state trovate è tutta un altra partita, importantissima dal punto di vista archeologico e legale.

Modificato da cancun175

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

mi riferivo a quelle trovate col metal detector che sono quasi sempre dei cessi!

Perchè ? :blink:

Non è certo il MD che fa la qualità delle monete. E' solo uno strumento di ricerca. Si tende a dimenticare che le monete in circolazione nell'antichità erano una massa enorme e che le monete, per esempio romane, non sono di per sè una rarità (e quindi un valore). Più o meno come le monete da 1 euro di oggi. Se tra duemila anni qualcuno ne troverà un sacchetto, non avrà necessariamente trovato un tesoro. La qualità delle monete ritrovate, con qualsiasi mezzo, dipende da altri parametri e il valore archeologico spesso non dipende dalla moneta in sè, ma dal contesto del ritrovamento. Se c'era una moneta, magari c'era un villaggio, o un negozio, o una villa...Un hoard può dare l'idea della massa circolante: com'era composta, come si era evoluta, come andava l'economia in quel momento e in quella zona... ...

Concordo pienamente con Cancun175. Non si tratta di come sono state ritrovate le monete, ma anche da altri componenti fisico-chimici-meccanici. Ad esempio le caratteristiche chimiche del terreno nel quale sono state conservate, l'umidità dello stesso, se il terreno oggetto della giacitura sia stato oggetto di attività meccaniche (es. arature).

Parlando di hoard noltre bisogna anche considerare se si tratta di ripostiglio o tesoretto. Nel primo intendo ad esempio il classico "borsello" del legionario che doveva andare in battaglia e non venne mai recuperato; nel secondo invece la raccolta selezionata di beni di pregio (anche extra-monetali) che venivano occultati in occasione di una minaccia con l'intenzione di recuperarli in un secondo tempo. Dette deposizioni cominciano già in età anteriori a quelle classiche:nei periodi pre-ceramici con deposizioni di arnioni di selce, con dall'Età del Bronzo (premonetale) ci sono depositi di "rottami di bronzo" o di beni di prestigio finiti ed integri. Inoltre ci sono i depositi di tipo cultuale, ad esempio in età romana quelli dedicati a divinità ipogee (es. Mitra). Ci possono essere poi monete provenienti da smarrimento da parte del proprietario.

Chiaramente la qualità delle monete depositate varia a seconda dei casi: le monete del Legionario saranno più "circolate", quelle del tesoretto, in quanto tale, soggette a minor usura rispetto alle prime.

Tornando al discorso iniziale, va valutata anche la selezione fatta dal ritrovatore, sia essa manuale o con MD: la moneta/e migliori o più rara/e probabilmente verrà messa da parte dal rinvenitore (scopo conservazione o vendita al dettaglio).

Ciao

Illyricum

;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×