Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
fra crasellame

Datames ? No, Tarkumuwa!

Risposte migliori

fra crasellame

post-1677-1274205003,48_thumb.jpg

CILICIA, Tarsos. Tarkumuwa. AR Statere (23mm, 10.40 gr, 12h). 370 aC circa

al D/ Baaltars seduto a destra, la testa di prospetto, tiene con la mano destra uno scettro sormontato da un'aquila e con la mano sinistra una spiga ed un grappolo d'uva; nel campo un thymiaterion (brucia incensi); a sinistra il nome d Baaltars in aramaico; ilbordo circolare è merlato forse a ricordare delle mura.

Al R, il dio Ana (o Anu), di cui il nome in aramaico appare solo su alcune monete come su questa, dietro alla gamba. Si presenta in piedi a destra, nudo, il braccio destro teso; davanti a lui un uomo in piedi che alza il braccio destro, vestito alla greca con un ampio mantello, il busto scoperto. Quest'uomo è Tarkumuwa, come indica l'iscrizione in aramaico lungo il suo corpo. Un brucia incensi separa i due personaggi. La scena è inserita in un quadrato perlinato con in alto degli ornamenti (in questa moneta non si vedono) che ricordano un tetto, forse l'incisore voleva suggerire un tempio.

Le Rider tipo 2; Casabonne tipo 3; Moysey tipo 5; SNG France 298. Rara emissione con aquila sotto al trono.

Modificato da fra crasellame

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fra crasellame

A lungo, ma ancora oggi, si attribuiscono a Datames, a volte con un punto interrogativo, gli stateri che Le Rider nel suo articolo del 1997 attribuisce senza alcun dubbio a Tarkumuwa (opinione ripresa con convinzione anche dal De Callatay in un suo lavoro). Si è creduto di ritrovare nella legenda aramaica il nome di origine luvita di Datames, benché molti studiosi abbiano criticato seriamente questa ipotesi.

Lamaire sembra aver trovato una lettura certa dei caratteri aramaici: Tarkumuwa e formula due ipotesi. O si tratta di un dinasta cilicio sconosciuto; oppure Tarkumuwa sarebbe il nome indigeno di Datames, il quale potrebbe aver avuto un doppio nome: luvita e persiano (iraniano nel testo di Le Rider), il primo utilizzato nei rapporti con la popolazione locale (quindi sulle emissioni cilicie) ed il secondo ne suoi rapporti con l'impero persiano. Quest'ipotesi è accettata dal Mosley in quanto Datames usò il suo nome in greco (ΔΑΤΑΜΑ) sulle monete di Sinope (vedi esempio del British Museum).

Grazie a questa congettura del doppio nome, è possibile continuare ad interpretare i gruppi 2 e 3 di Tarkumuwa come la monetazione di Datames durante la sua rivolta. Mosley ha difeso questa opinione con numerosi argomenti.

Per contro, Le Rider, nel suo lavoro del 1997, non è d'accordo e non crede che Tarkumuwa sia Datames. Questo perché, fa notare Le Rider, tutti sono concordi ad ammettere che il gruppo 1 di Tarkumuwa, strettamente legato al gruppo 2 di Pharnabazos, sia stato emesso da un leale rappresentante del Gran Re; queste monete erano (e sono) dei documenti ufciali, coniate con l'autorizzazione del Re e senza dubbio sotto il suo controllo; sarebbe quanto meno stupefacente che Datames, nominato comandante in capo dell'armata persiana, ebbe ad utilizzare su dei documenti ufficiali un nome locale, che non era quello con cui era conosciuto a Susa.

Sarebbe dunque un notabile cilicio, che fu incaricato dal Re di prendere in mano, dopo la partenza di Pharnabazos, tutto ciò che la Cilicia aveva per missione d'apportare alla spedizione contro l'Egitto.

Datames, appena designato come comandante in capo di questa spedizione fu inviato in Cataonia per sconfggere Aspis e non ritornò ad Aké che qualche mese più tardi. Queste occupazioni supplementari confdate a Datames spiegherebbero forse perché Artaserse II decise di delegare a Tarkumuwa la parte cilicia del dispositivo messo in opera contro Nectanebo.

Tarkumuwa, in questa prospettiva, deve essere considerato come un servitore leale del Gran Re.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×