Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
avo

id. piccolissima

Buonasera, pesa 0,7 g per un d di 11mm circa. Grazie!

post-4324-1277748237,57_thumb.jpg

post-4324-1277748262,05_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

E' un tornese di Ferdinando I D'Aragona (1458-1494) coniato nella zecca di Napoli.

ti rimando ad una vecchia discussione del forum in cui lo specialista del settore FEDAFA scriveva su di loro:

Modificato da borghobaffo
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' un tornese di Ferdinando I D'Aragona (1458-1494) coniato nella zecca di Napoli.

ti rimando ad una vecchia discussione del forum in cui lo specialista del settore FEDAFA scriveva su di loro:

caro borgho mi complimento con te, stai diventando un valido punto di riferimento del forum. Bravo! :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Ringrazio Borghobaffo per lo "specialista del settore", ma sul forum ce ne sono molti più preparati di me.

Tornando alla moneta si può aggiungere che osservando la legenda al D/ DNS(...)E D I ed al R/ FE(....)GR è classificabile come P/R n°29 - MIR 80/4, considerata R.

Peccato per la conservazione non elevata ma tipica di queste monetine.

Modificato da fedafa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salute

trovare questi torneselli in questa conservazione è la normalità.

Questa postata è collezionabilissima.

Molto probabilmente questi Tornesi furono coniati intorno al 1460 ,durante la guerra fra angioini ed aragonesi,poichè Ferdinando I aveva bisogno di denaro per pagare i soldati.

Si aprirono Zecche per coniare questi Tornesi,oltre che a Napoli,anche a Barletta,Gaeta,Salerno ,Cosenza,Lecce Capua ed Isernia.Ecco perchè vi è differenza di conio fra le varie emissioni.

Nessuna delle Zecche su citate impresse un segno che la distinguesse dalle altre.Isernia pare che abbia coniato Tornesi solamente in rame anzicchè in mistura.

Il Sambon afferma la teoria ,di cui sopra ,della coniazione in diverse Zecche per questo tipo monetale.

Sulla Rivista Italiana di Numismatica si può trovare lo scritto del Sambon,ma non ricordo di quale anno.

--Salutoni

-odjob

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mi sono messo a pulirla amorevolmente, alla paperon de' paperoni per intenderci :D

post-4324-1277883216,97_thumb.jpg

post-4324-1277883231,03_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Caro Avo,direi che l'hai pulita bene,ciao Borgho

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

il tornesello in questione dovrebbe essere stato coniato ad Isernia perchè è di rame. "Isernia pare che abbia coniato Tornesi solamente in rame anzicchè in mistura" così come afferma odjob in questa discussione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?