Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
eracle62

Avignone Luigino 1666 Alessandro VII

Risposte migliori

eracle62

Mi picerebbe leggere qualche vostra opinione in merito a questo Luigino del Cardinale Flavio Chigi per Alessandro VII. 2hey982.jpg

Modificato da eracle62

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil

Mi sembra un'ottimo esemplare per questa rara emissione avignonese, in particolare il busto del Card. Ghigi al diritto è insolitamente ben conservato tanto da mostrare anche i particolari più minuti e facili ad usurarsi (tra tutti i baffi).

Peccato per la schiacciatura che pregiudica in parte i rilievi del rovescio.

Curiosa la legenda del rovescio "EX MONTIBVS PAX ORIETVR" (Dai monti verrà la pace), che allude ai monti dello stemma della famiglia Chigi, del pontefice Alessandro VII e dello stesso cardinale legato Flavio, suo nipote.

Queste emissioni con il busto del cardinale legato imitavano per taglio e fattura le analoghe monete francesi del periodo (denominate dodicesimo di scudo), con le quali circolavano oltralpe, basti vedere lo stemma con le tre corone al rovescio che "dissimulano" la tiara papale e la fanno somigliare alla corona di Francia:

Louis_XIII_douzieme_d%27ecu.jpg

Non a caso le sono più rare le emissioni con il busto di papa Alessandro VII e le insegne cardinalizie di Flavio Chigi al rovescio, probabilmente una tipologia più particolare, meno confondibile, e meno apprezzata.

Ciao, RCAMIL.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

il dodicesimo di scudo o luigino e stata una moneta molto popolare nel decennio 1660-1670 perche veniva usata per i commerci con il levante.

se ne conoscono emissioni di Dombes , Orange , Tassarolo , Fosdinovo , Genova , Massa etc etc.

per qualche ragione sono piuttosto comuni (su questa di avignone non mi esprimo ma l ho vista piu` di una volta)

una considerazione che farei e` che queste emissioni di zecche secondarie sono piu` comuni di emissioni di zecche piu` importanti come Torino per esempio , che nel periodo ha coniato ben poco.

non so se si sono trovati tesoretti o meno di queste monete , ma nessuno ha saputo darmi una risposta al perche` un luigino di tassarolo e` comune quando non dovrebbe esserlo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

non so se si sono trovati tesoretti o meno di queste monete , ma nessuno ha saputo darmi una risposta al perche` un luigino di tassarolo e` comune quando non dovrebbe esserlo

Perché Tassarolo, come pure le molte altre piccole zecche feudali dell'area nate all'inizio come pura ostentazione, per un periodo hanno battuto principalmente (o esclusivamente) luigini, dapprima di buona mistura a scopo di speculazione (come hai scritto giustamente queste monete erano apprezzate nel Levante, dove l'argento era quotato meglio che in Europa) e poi, visto che l'appetito vien mangiando, con contenuto d'argento ridotto a scopo di contraffazione. Tassarolo in particolare lo deve aver fatto su scala particolarmente grande, ovviamente del tutto sproporzionata alle esigenze dell'economia locale, dato che in effetti si tratta di monete piuttosto comuni. L'abbondanza di contraffazioni a titolo ridotto deve avere certamente contribuito al rapido discredito in cui cadde questo nominale, di cui infatti intorno al 1670 venne cessata la produzione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

Scusate, sarà forse l'effetto dell'immagine, ma io vedo al rovescio, la X di EX MONTIBUS di stile molto strano, contorta direi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil

Scusate, sarà forse l'effetto dell'immagine, ma io vedo al rovescio, la X di EX MONTIBUS di stile molto strano, contorta direi.

Probabile dipenda da un punzone posizionato male sul conio o anche che la "X" sia stata ricavata con il punzone di un'altra lettera modificato; in effetti appare un pò strana anche l'altra "X" di PAX.

Ciao, RCAMIL.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eracle62

Scusate, sarà forse l'effetto dell'immagine, ma io vedo al rovescio, la X di EX MONTIBUS di stile molto strano, contorta direi.

Esitono diverse anomalie..............

Quelle x sono proprio strane, ho notato che le legende si diversificano per anno, come se avessero approntato coni diversi.

Oltretutto potrebbe essere una tipologia a se anche per il 1666, sarebbe intereassante confrontarlo con un tondello dello stesso anno.

I pochi tondelli che si vedono sono del 65 e 67, qualcuno saprebbe indicarmi visto la scarsissima presenza del 66 la sua rarità.

Va ricordato inoltre che il Cardinale Chigi fu un grandissimo mecenate dell'arte Barocca è contribuì nel far diventare Roma ancora più maestosa, commissionò diverse opere al Bernini e al Fontana, una grande figura, senza contare la sua Papale famiglia..........

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

expo77

devo far notare che nella leggenda al rovescio

abbiamo la variante PEX non PAX,

la leggenda è quindi:

"PEX ORIETVR EX MONTIBVS".

L'esemplare (ancora non è stato detto) è il Cammarano 18

e in particolare ad una prima veloce occhiata sembrerebbe proprio l'esemplare

illustrato e passato in asta Montenapoleone 1982/1 lotto n. 386.

La X è si particolare ma ciò non meraviglia,

si pensi che nel solo 66 vi sono tre tipologie principali di luigino avignonese e tutte e tre

riportano una X di tipo diverso, anzi tutte le lettere da un tipo all'altro risultano diverse.

P.S.

non capisco perchè il luigino di Tassarolo non dovrebbe essere comune,

qualcun altro giustamente ha detto che probabilmente è stato coniato :

"su scala particolarmente grande, ovviamente del tutto sproporzionata alle esigenze dell'economia locale".

Dirò di più, chi conosce la grande storia dei luigini sa che la loro coniazione è addirittura svincolata

dalle esigenze locali ma dipendente da tutt'altre ragioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

DARECTASAPERE

Eccellente intervento di EXPO77, complimenti.

Vedo che la Tua competenza và ben oltre ai luigini "Malaspiniani"..............................

Un saluto dal tuo amico

DARECTASAPERE

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×